IL CASTELLO DI MALPAGA: UN SALTO NEL MEDIOEVO

LA VISITA AL CASTELLO DI MALPAGA: IL CASTELLO DOVE IL TEMPO SI E’ FERMATO NEL XV SECOLO

Noi tutti in famiglia siamo appassionati di castelli. Ci piace visitarli e immaginarci la vita al loro interno, immedesimandoci nelle persone che li abitavano.

Stavolta siamo riusciti addirittura a calarci nei panni degli abitanti di un castello e abbiamo assistito ad un combattimento medievale: direi che non avremmo potuto desiderare di più!

Ma andiamo con ordine.

In provincia di Bergamo esiste un castello dove il tempo si è fermato nel XV secolo: questo castello si trova a Malpaga, una frazione di Cavernago. Il castello di Malpaga ha antiche origini medievali e mantiene ancora intatta la sua bellezza: costruito nel 1300, venne poi acquistato nel 1456 da Bartolomeo Colleoni, Capitano Generale del Serenissimo Ducato di Venezia, che lo portò a diventare una residenza signorile dove vivere con la moglie Tisbe Martinengo.

visita castello di malpaga

La cosa che balza subito agli occhi appena si arriva è che questo castello non sorge in cima ad un colle o ad un punto naturalmente inaccessibile come la maggior parte dei castelli: è invece posizionato in piena pianura, immerso in 300 ettari di campi agricoli all’interno del Parco del fiume Serio, perfettamente integrato nel paesaggio. Per rendere inaccessibile il castello, Colleoni oltre al largo fossato, fece innalzare le cinta murarie e lo fece circondare dalle abitazioni per i suoi armigeri, da scuderie e da porte fortificate.

visita castello di malpaga   visita castello di malpaga

Colleoni fece riaffrescare le sale del castello e lo abbellì sontuosamente portandolo ad essere una bellissima corte in cui poter ospitare i Grandi del tempo, in cui organizzare cacce, tornei e giochi terminanti con un banchetto finale. Il castello rimase in possesso dei Martinengo-Colleoni fino al 1880, quando fu acquistato dai Conti Roncalli. Nel 1924 passò alla famiglia Crespi mentre oggi appartiene alla Malpaga Spa.

IL CASTELLO DI MALPAGA: LA VISITA

Prima della visita è possibili vestirsi con abiti del medioevo e divertirsi in simpaticissime fotografie ricordo. Ci sono a disposizione abiti per adulti e per bambini, per maschi e per femmine. Inutile dire quanto ci si possa divertire se si hanno bambini!

visita castello di malpaga

 

Una volta entrati nell’atmosfera medievale, si può iniziare la visita del castello. Le visite, a seconda dei giorni e degli orari, si possono effettuare con audio guida oppure si può partecipare a visite guidate. Noi abbiamo fatto la visita guidata e la consigliamo fortemente perché le guide sono molto preparate, tutte in costumi d’epoca e aiutano ad entrare nell’atmosfera del castello.

Subito nella prima sala, il salone dei Banchetti, ci si può fare un’idea dell’incredibile bellezza di questo posto. Tutto emana ancora l’atmosfera del tempo: dagli affreschi ancora perfettamente tenuti, al soffitto a cassettoni, ai camini antichi, gli stemmi,… Anni e anni di storia racchiusi nelle mura di questo posto. Gli affreschi raccontano la storia di chi ci ha vissuto e la guida ci spiega una per una le scene rappresentate spiegandoci cosi la storia del castello e dei suoi abitanti.

visita castello di malpaga   visita castello di malpaga

visita castello di malpaga   visita castello di malpaga

La sala più interessante per noi è stata la Sala di rappresentanza, abbellita da affreschi cortesi (chiamati cosi perche rappresentavano il mondo delle corti) nello stile pittorico gotico internazionale. Qui i bambini vengono coronati cavalieri di Malpaga con tanto di medaglia mentre le bambine ricevono un grazioso braccialetto e il titolo di damigelle di corte.

visita castello di malpaga

 

Singolare la stanza delle Sette Virtù, dove morì Colleoni a 80 anni e dove è stata collocata una riproduzione del letto in cui lui dormiva, molto piccolo nonostante la sua altezza e il motivo ci è stato subito spiegato: Colleoni dormiva seduto per essere sempre pronto in caso di attacco nemico. In questa stanza ci sono affreschi del 500 che raffigurano le virtù cardinali.

visita castello di malpaga   visita castello di malpaga

visita castello di malpaga

 

Belle anche le stanze dove vengono mostrati i vestiti dell’epoca e i prodotti da bagno.

visita castello di malpaga   visita castello di malpaga

Infine la stanza degli ospiti è molto interessante in quanto è l’unica stanza del castello dotata di servizi igienici in quanto era una stanza dedicata ad ospitare personaggi illustri.

IL CASTELLO DI MALPAGA: GLI EVENTI

Prima di organizzare una visita al castello, controllate gli eventi in programma perché possono essere molto diversi tra loro.

Noi abbiamo visitato il castello il 30 ottobre, quando in programma c’erano “Combattimenti Medioevali ed Esposizione di Armi e Armature dall’800 al 1400”. Questo evento è stato davvero bellissimo perché abbiamo assistito ad un’esibizione di tecniche e strategie di combattimento con combattenti davvero preparati: i combattimenti sono fatti da atleti preparati e non da attori, esibizione di una vera attività sportiva di combattimento con regole ben determinate. Si rimane affascinati dai costumi indossati (copie di quelli usati in epoca medievale) e dalle armi utilizzate.

visita castello di malpaga   visita castello di malpaga

In altre occasioni possono esserci in programma cene medievali, streed foot, rievocazioni storiche, mostre,…  Quindi meglio consultare gli eventi scegliere la visita in base all’evento preferito.

IL CASTELLO DI MALPAGA: INFORMAZIONI GENERALI

Il castello di Malpaga si trova a Cavernago, a soli 10 km da Bergamo e a 8 km dall’aeroporto di Orio al Serio, quindi una sua visita è facilmente organizzabile per chi atterra in questo aeroporto o per chi decide di visitare la bellissima città di Bergamo.

Inoltre è anche molto comodo da raggiungere in macchina uscendo dall’autostrada A4 a Seriate e seguendo le indicazioni stradali per il castello.

visita castello di malpaga   visita castello di malpaga

E’ possibile organizzare anche visite per gruppi o visite per le scuole.

Per gli orari di apertura, gli orari delle visite guidate e ulteriori informazioni si può consultare il sito del castello.

 

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email
By | 2017-04-18T15:10:02+00:00 ottobre 31st, 2016|Castelli, destinazioni italia, Lombardia|0 Comments

About the Author:

daichepartiamo

Siamo Sara e Andrea, proprietari di questo blog! Ci piace viaggiare e scoprire il mondo con i nostri bambini. Amiamo la natura, il mare e vorremmo tanto tornare in Australia! Ce la faremo?

Leave A Comment