COME ORGANIZZARE UNA VACANZA A MALTA E GOZO

L’ARCIPELAGO MALTESE CON I BAMBINI

malta e gozo Malta è un piccolo arcipelago europeo, situato nel mare Mediterraneo a circa 80 km a sud delle coste siciliane. Malta è anche uno stato, uno dei più piccoli  e più densamente popolati stati al mondo.

Questo arcipelago è composto da diverse isole ma solo tre di queste sono abitate: l’isola principale porta il nome dell’arcipelago stesso ed è qui che si concentra la maggior parte della popolazione, mentre Gozo, la seconda isola in ordine di importanza, è più rurale e tranquilla della prima. Segue Comino, piccola isoletta poco popolata dell’arcipelago, compresa tra le altre due isole e famosa per il suo mare caraibico.

Nonostante la piccola estensione di queste isole, il patrimonio che ospitano è incredibile sia dal punto di vista naturale che dal punto di vista culturale.

Il clima è generalmente temperato e fa di queste isole una meta ideale per le vacanze durante tutto l’anno anche se in estate fa davvero caldo e sarebbe meglio preferire i mesi primaverili o di settembre e ottobre, con temperature decisamente più piacevoli. Noi ci siamo stati a fine giugno e si stava molto bene. Se volete fare il bagno, a giugno l’acqua è freschetta ma niente di impossibile (detto da una freddolosa come me).
Per programmare l’itinerario abbiamo usato la Lonely Planet e abbiamo preso spunto dal sito ufficiale maltese.

In questo post voglio raccontare come abbiamo organizzato noi una vacanza in questo arcipelago.

Per leggere quello che abbiamo visto in queste isole rimando ai relativi post: Malta e Gozo/Comino.

malta e gozo

MALTA E GOZO: COME ARRIVARE

Da Milano- Orio al Serio (ma non solo) partono voli molto convenienti della Ryanair diretti a Luqa, dove si trova l’aeroporto dell’arcipelago maltese. Noi li abbiamo acquistati a novembre per il giugno dell’anno dopo e compresa valigia in stiva per 4 persone abbiamo speso circa 300 euro.
In alternativa si può traghettare dalla Sicilia (da Catania e da Pozzallo), ma per chi parte dal nord Italia come noi non è sicuramente la scelta più comoda.
Una volta arrivati in aeroporto per raggiungere l’hotel abbiamo optato per un sistema di trasferimento privato prenotato tramite l’hotel che abbiamo scelto (30 euro a tratta).

malta e gozo  malta e gozo

MALTA E GOZO: DOVE DORMIRE

Per gestire al meglio la nostra vacanza di due settimane e per vedere quante più cose possibili senza difficoltà abbiamo deciso di dividere il soggiorno in due: una settimana a Malta e una a Gozo.

A Malta abbiamo scelto di soggiornare nella zona nord dell’isola, più tranquilla e meno caotica della zona sud. Inoltre qui sono presenti le spiagge sabbiose più belle dell’isola e più adatte ai bambini, con mare limpido e fondale digradante.
Abbiamo prenotato presso l’hotel Solana di Mellehia in mezza pensione e ci siamo trovati bene. Il Solana è  un hotel 4 stelle, ma le stelle non sono equivalenti a quelle italiane… piuttosto un buon tre stelle pulito dove si mangia discretamente. Ci sono camere di diverso tipo: quando ci siamo stati noi nel 2015 esistevano camere nel seminterrato con recensioni pessime, da evitare assolutamente! Meglio spendere qualcosa di più e richiedere una camera ai piani fuori terra. Noi abbiamo prenotato una quadrupla al secondo piano: arredamento non moderno, ma camera ampia e comoda. L’hotel ha la piscina sul tetto e una al coperto, una terrazza-solarium panoramica (si può vedere un tramonto da 10 e lode), una palestra e centro Spa. Noi non abbiamo usato questi servizi visto che abbiamo passato gran parte dei giorni in giro per l’isola e quello che è contato per noi è stato il personale gentile e disponibile a dare informazioni (parlano in inglese ed alcuni in italiano). Quando ci siamo stati noi a disposizione degli ospiti c’era una navetta gratuita ogni giorno per andare a Paradise Bay, una delle spiagge sabbiose più belle dell’isola. Per arrivare invece alla spiaggia di Mellieha era necessario avere una macchina o usare i mezzi pubblici.

malta e gozo
Per quanto riguarda la seconda settimana sull’isola di Gozo, abbiamo scelto il Grand Hotel di Mgarr  che si trova vicino all’arrivo dei traghetti che collegano Gozo e Malta, formula mezza pensione. Questo hotel ha camere spaziose e davvero belle, ottimo cibo, ottimi servizi: un vero 4 stelle! C’è una piscina e nel 2015 l’hotel offriva la navetta gratuita per Vittoriosa (la capitale di Gozo) e per le spiagge di Ramla Bay e Hondoq in determinati giorni della settimana.

malta e gozo
Come alternativa agli hotel che abbiamo scelto noi (per avere la comodità della mezza pensione), consigliamo di guardare appartamenti a Malta su booking o Airbnb mentre a Gozo ci sono le Farmhouse, splendide ville anche singole e spesso con piscina.

MALTA E GOZO: COME SPOSTARSI SULLE ISOLE

Prima di partire, in rete avevamo letto di un servizio pubblico efficiente ed economico: sul fatto che sia economico non si discute, ma sull’efficienza del servizio purtroppo non siamo d’accordo. Non avendo prenotato alcun mezzo di trasporto dall’Italia, abbiamo provato questo servizio il primo giorno del nostro arrivo per raggiungere la spiaggia di Mellieha. All’andata tutto perfetto ma al ritorno un’odissea! I bus passano senza orari definiti e se sono già troppo pieni non si fermano. Siamo saliti a bordo di un autobus dopo un’ora buona e con il sole che picchia e due bambini stanchi non è stato proprio il massimo.

Inoltre da Mellieha per raggiungere diverse località non esiste un servizio di autobus diretti ma si deve prendere varie coincidenze: i posti da raggiungere sono tanti e se ogni volta che ci si muove è così una perdita di tempo e accumulo di stress abbiamo subito capito che la soluzione non faceva al caso nostro.

Abbiamo deciso quindi di noleggiare una macchina all’auto-noleggio Drifter (convenzionato con l’hotel), nonostante la titubanza iniziale sulla guida a sinistra e sul traffico caotico dell’isola di Malta. Consigliamo assolutamente di fare l’assicurazione completa, nonostante i prezzi alti per farla: le strade sono messe davvero male, strette e piene di buche. I maltesi guidano come matti e il traffico è davvero intenso; ovviamente la guida a sinistra non aiuta. C’è anche la possibilità di fare un contratto che includa una caparra in caso di danno (exceed) ma ci è stato sconsigliato in hotel per evitare brutte sorprese al ritorno (basta un piccolo graffio per far scalare l’importo dell’exceed dalla carta che si usa in garanzia alla prenotazione e una volta tornati in Italia come si fa a dimostrare il contrario?).
Il parcheggio a Mellieha nella zona dell’hotel è difficoltoso e prenotando presso la Drifter abbiamo ottenuto anche il parcheggio gratuito presso il garage dell’hotel Solana. Per una Chevrolet AVEO con assicurazione casco per 12 giorni a giugno abbiamo speso circa 450 euro.

Se si noleggia la macchina a Malta non è necessario consegnarla e prenderne un’altra a Gozo: si può tranquillamente traghettarla da una parte all’altra, pagando al ritorno (nel 2015 abbiamo speso 22 euro per macchina e 4 persone a bordo).
Noi ci siamo portati un navigatore satellitare dall’Italia così non abbiamo avuto problemi a trovare le strade.

malta e gozo  malta e gozo

MALTA E GOZO: LA NOSTRA ESPERIENZA

Noi abbiamo improntato la nostra vacanza in un mix di mare e cultura ed entrambe le isole offrono l’imbarazzo della scelta. Per quanto riguarda cosa vedere nell’una e nell’altra isola rimandiamo ai post più specifici perché meritano adeguato spazio (Malta e Gozo/Comino).
Vi anticipiamo però le nostre impressioni dopo questa meravigliosa vacanza: molti amici che erano stati a Malta prima di noi ci avevano parlato di un’isola sporca, molto caotica e con poche spiagge adatte ai bambini.

Per quanto riguarda il traffico e la caoticità soprattutto di Malta non possiamo che essere d’accordo: purtroppo anche a giugno abbiamo trovato molto traffico e l’impatto è già forte appena si esce dall’aeroporto. La zona attorno alla capitale La Valletta è quella più caotica e man mano che ci si allontana il traffico diventa più accettabile. Non dubitiamo neanche sul fatto che le isole abbiano strade e case vecchie e spesso decadenti, con tecniche costruttive un pò antiquate.
Ma se si mettono da parte queste due cose e si inizia ad esplorare le città, i siti, le spiagge vi assicuro che scoprirete un mondo che vale la pena conoscere. Ogni angolo di Malta racconta una storia: diverse culture, diversi stili che si fondono uno nell’altro e come cornice hanno la natura con il suo mare blu e i suoi punti panoramici mozzafiato. Le zone turistiche che abbiamo visitato erano pulite o comunque non diverse da tanti posti in Italia.

Se cercate le spiagge sabbiose scegliete il nord dell’isola, se invece cercate la cultura state piuttosto nella zona sud vicino alla capitale. Non perdetevi i tre Siti Unesco dell’arcipelago (la capitale La Valletta, l’Ipogeo di Hal Saflieni e i templi megalitici), gustatevi la storia che queste isole sapranno raccontarvi e rilassatevi nelle loro acque trasparenti!
Siamo sicuri che questo viaggio entrerà dritto nel vostro cuore come è entrato nel nostro!

malta e gozo

 

Print Friendly, PDF & Email
By | 2017-09-15T08:44:22+00:00 gennaio 10th, 2017|destinazioni europa, Malta, Mare|0 Comments

About the Author:

daichepartiamo

Siamo Sara e Andrea, proprietari di questo blog! Ci piace viaggiare e scoprire il mondo con i nostri bambini. Amiamo la natura, il mare e vorremmo tanto tornare in Australia! Ce la faremo?

No Comments

  1. Girovagandoconstefania gennaio 11, 2017 at 3:36 pm - Reply

    Che mare meraviglioso! Vorrei andare ma non guidando avrei il problema degli spostamenti.

    • daichepartiamo
      daichepartiamo gennaio 11, 2017 at 4:18 pm - Reply

      Senza macchina in effetti sei limitata.. dovresti valutare se i mezzi pubblici arrivano nelle zone che ti interessano e armarti di santa pazienza 😊😊😊😊

  2. […] a come prenotare, come muoversi sulle isole e dove dormire ve li abbiamo già raccontati in questo post. Ora invece vi vogliamo raccontare cosa offre l’isola di Malta, sia dal punto di vista naturale […]

  3. […] scelta. Vi abbiamo già raccontato dove abbiamo prenotato e come abbiamo organizzato il viaggio in questo post. Ora vi vogliamo raccontare della settimana passata sull’Isola di Gozo, dalla quale siamo partiti […]

Leave A Comment