Cosa vedere a Lovere in una giornata

Il lago di Iseo è una meta splendida, comodamente raggiungibile da tutta la Lombardia. In questo post vi racconteremo cosa vedere a Lovere, uno dei borghi più belli del lago, in una giornata.

Il lago d’Iseo è una meta molto comoda dalla Brianza per cui non è raro che ci scappi la gitarella in una delle sue bellissime località.
Recentemente abbiamo colto un’occasione speciale per tornarci: quest’anno, infatti, il borgo di Lovere è stato scelto per l’evento itinerante che da 11 anni fa sognare tutti i bambini, la Casa Bergamasca di Babbo Natale.
Per l’occasione è stato allestito un percorso studiato per scoprire quello che questo borgo, uno dei più belli d’Italia, ha da offrire a chi lo visita.
Il centro presenta vicoli molto graziosi in cui perdersi, passaggi nascosti tra le case (che per i bambini sono splendidi passaggi segreti), torri e piazze molto belle da visitare.
Vediamo dunque le cose da vedere se si arriva in questa località.

cosa vedere a lovere

Cosa vedere a Lovere, uno dei borghi più’ belli d’Italia: la nostra top 10

Lovere dal 2003 è stata inserita nel prestigioso club dei “borghi più belli d’Italia” grazie al suo enorme patrimonio storico, artistico e culturale. Inoltre Lovere ha una posizione davvero invidiabile e le sue bellezze paesaggistiche sono ormai note. Ecco quindi la nostra top 10 e le nostre indicazioni su cosa vedere a Lovere in una giornata.

1 Cosa vedere a Lovere: il lungolago

Il lungolago di Lovere è molto bello e può essere scoperto seguendo una bella passeggiata che in alcuni punti si inoltra nel lago.
Sul lungolago si trovano tanti posti dove potersi sedere ad ammirare il panorama e dove potersi rilassare. In corrispondenza di Piazza Tredici Martiri potete trovare l’Ufficio Turistico IAT dove poter prendere una mappa e materiale turistico sulla cittadina.

cosa vedere a lovere

2 Cosa vedere a Lovere: la Piazza Tredici Martiri

La Piazza Tredici Martiri si trova sul lungolago di Lovere ed è il centro della vita cittadina. Al suo centro spicca una fontana del XIX secolo, monumento alla Libertà. E’ una bella piazza, pedonalizzata e aperta sul bellissimo scenario del lago di Iseo. Dalla piazza parte il vicolo Fossa che porta al centro del borgo di Lovere. Inoltre sul lungolago, in corrispondenza di questa piazza, si trova l’attracco per i battelli della Navigazione e l’Ufficio Turistico.

cosa vedere a lovere

3 Cosa vedere a Lovere: l’Accademia Tadini

Questo palazzo, sul lungolago di Lovere, fu voluto da Luigi Tadini tra il 1821 e il 1826 per ospitare la sua collezione d’arte nelle sale affrescate. L’Accademia Tadini è uno tra i più antichi musei lombardi, aperto al pubblico dal 1828. Qui sono raccolte opere di Antonio Canova come la Religione e la Stele Tadini. Inoltre la Galleria Tadini racchiude una vasta raccolta di dipinti di scuola lombarda e veneta dal XIV al XVIII secolo oltre a svariate porcellane italiane ed europee.
Proprio questo splendido palazzo è stato scelto nel 2017 come cornice per la manifestazione natalizia “la casa Bergamasca di Babbo Natale”.

cosa vedere a lovere

4 Cosa vedere a Lovere: la Torre Civica e la piazza Vittorio Emanuele II

La piazza Vittorio Emanuele II nel Medioevo era il luogo centrale del borgo di Lovere e in essa confluiscono tutti i vicoli stretti del borgo medievale. In questa piazza venivano svolte molte attività notarili e venivano eseguite le sentenze capitali. Era inoltre l’anima del commercio. Nella piazza spicca ora la Torre Civica, alta 28 metri.

La Torre presenta bellissimi affreschi che richiamano le signorie che hanno dominato la cittadina. Sulla Torre è possibile salire in vetta per godere di un magnifico panorama su Lovere e sul lago: mentre si sale è inoltre possibile scoprire le 12 Ore di Lovere, ovvero le diverse fasi che hanno contraddistinto il borgo.

cosa vedere a lovere

5 Cosa vedere a Lovere: La Torre Soca

Questa massiccia costruzione probabilmente risale alla seconda metà del XIV secolo con una funzione principalmente di difesa. La Torre fu usata anche come deposito e come rappresentanza della famiglia Celeri. Il suo strano nome deriva dal fatto che la Torre fu sormontata dalla Chiesa di San Giorgio.

cosa vedere a lovere

6 Cosa vedere a Lovere: la Chiesa di San Giorgio

Come già detto questa Chiesa, che si trova nel centro di Lovere, venne eretta nel XIV secolo sulle strutture della torre Soca. Dentro nella Chiesa si trova una tela del piattore fiammingo Jean de Herdt.

cosa vedere a lovere

7 Cosa vedere a Lovere: basilica di S. Maria in Valvendra – Il Chiesone

Questa Basilica risale a fine 1400 – inizio 1500, periodo in cui Lovere attraversava un periodo molto florido. All’interno è degno di nota l’organo, in particolare le sue ante dipinte dal Ferramola e da “il Moretto”.

8 Cosa vedere a Lovere: Il Museo Civico di Scienze Naturali

Il Museo di Scienze Naturali si trova sul lungolago, vicino a Piazzale Marconi, dove abbiamo parcheggiato noi. Al suo interno si trovano collezioni di uccelli, mammiferi, minerali,… frutto di acquisizioni e donazioni. Si tratta di un museo istituito dal Comune di Lovere nel 1996 e gestito dall’associazione onlus “Amici del museo di Sscienze Naturali”. E’ un museo piccolo, anzi piccolissimo ma qui noi abbiamo avuto la fortuna di trovare un volontario davvero grande. Appena siamo entrati ci è venuto incontro e ci ha mostrato con gioia i suoi tesori, spiegando ai bambini quello che potevano vedere. Ci ha fatto conoscere l’insetto stecco e col microscopio ci ha fatto osservare minerali e piccoli insetti.
Morale? Questa è stata la parte preferita dai nostri bambini!

cosa vedere a lovere

cosa vedere a lovere

9 Cosa vedere a Lovere: il Porto Turistico di Lovere

Il porto di Lovere è una fra le più grandi e moderne strutture portuali sui laghi europei ed è in grado di ospitare centinaia di imbarcazioni. E’ stato inaugurato nel 2002 e in pochi anni è diventato punto di riferimento per tutta la provincia.
Qui si trova una bella area verde attrezzata per i bambini e si ha la possibilità di praticare diversi sport come vela, nuoto, canottaggio,…

10 Cosa vedere a Lovere: convento di San Maurizio e Cappella di San Pietro

Questo convento sorge fuori dal centro storico, su un piccolo colle e ha una storia un po’ movimentata.
Sul colle infatti già nel XII secolo esisteva una chiesa dedicata a S. Maurizio. Nel 1448 i frati francescani vi costruirono il loro convento e qui vi rimasero fino al 1601 quando subentrarono i Riformati che ampliarono la struttura.
Napoleone ordinò la soppressione del convento nel 1805 ma nel 1875 venne ricostruito e in seguito occupato dai Cappuccini.
Degna di nota è la Cappella di San Pietro dove si può ammirare un affresco del ‘400 raffigurante la Madonna con il bambino.

Come raggiungere Lovere

Lovere può essere raggiunto sia via terra che via lago dalle altre località del lago di Iseo.
In macchina può essere comodamente raggiunto prendendo l’autostrada Milano-Venezia e uscendo ad uno dei caselli posizionati tra Bergamo e Brescia.
Oppure per chi proviene da Milano, si può passare per Bergamo e proseguire poi lungo la statale 42.
A Lovere sono poi disponibili diversi parcheggi, sia gratuiti che a pagamento.

Se si soggiorna in un’altra località del lago di Iseo, si può raggiungere Lovere con uno dei battelli che collegano tutti i paesi del lago.

cosa vedere a lovere

La nostra esperienza a Lovere

Tra tutti i comuni del lago di Iseo, Lovere era nella nostra wish list da un pezzo. Non c’era stata ancora l’occasione giusta per fare una visita. Ci siamo andati volentieri in occasione dell’allestimento della Casa di Babbo Natale del 2017: siamo arrivati prima e ci siamo fermati un po’ dopo, catturati dalla sua magica atmosfera. Il borgo merita decisamente una visita, non per altro è stato inserito nei borghi più belli d’Italia.
Gustatevi anche il suo lungolago e se ci andate in una stagione più calda della nostra magari potrebbe scapparti anche un bagno dì nelle acque del lago di Iseo.
Lovere è un piccolo borgo ma che ha storia e cultura da offrire a chi lo visita e anche i piccoli viaggiatori ne resteranno affascinati.

cosa vedere a lovere

By | 2017-12-06T08:37:28+00:00 dicembre 6th, 2017|Città, destinazioni italia, Laghi, Lombardia|0 Comments

About the Author:

Leave A Comment