EXPLORA IL MUSEO DEI BAMBINI DI ROMA: COS’E’ E COSA OFFRE

TUTTO QUELLO CHE C’E’ DA SAPERE SU EXPLORA IL MUSEO DEI BAMBINI DI ROMA

explora il museo dei bambini di roma

 

La banda in questa occasione è composta da mamma e da Piccoletta, che ha quattro anni al momento di questa visita.
Papà non è presente all’appello perché ha avuto un impegno di lavoro (che è poi stato la ragione del nostro soggiorno romano, vale a dire la eccellente scusa per organizzare la minivacanza!).
Da qui l’esigenza di pensare a qualcosa di bello e divertente da fare noi due da sole ❤
Un museo dei bambini ispirato alla scienza, alla tecnologia ed all’ambiente, pieno di giochi, attività e percorsi da esplorare ci è parso una succulenta possibilità!

EXPLORA, INFO E COSTI

La “visita” viene organizzata per turni della durata di un’ora e quarantacinque minuti ciascuno.
Il biglietto può essere acquistato in biglietteria oppure online.
Ma online si può fare anche solamente la prenotazione (gratuita). Si paga in biglietteria al momento dell’ingresso. Questo permette di assicurarsi il posto e occorre solamente presentarsi un quarto d’ora prima dell’orario previsto per il turno prenotato.
La prenotazione è comunque obbligatoria nei fine settimana.
Questo è il sito per tutti i dettagli https://www.mdbr.it/
Il costo del biglietto per ciascun adulto è di 8 €, così come per i bambini sopra i tre anni di età. Gratuito fino all’anno e di 5 € per i bimbi fra uno e tre anni.
Il biglietto comprende la sola visita al museo.
Vengono organizzati anche dei laboratori (a cui però noi non abbiamo partecipato).
Fermata della Metro Flaminio.

explora il museo dei bambini di roma

EXPLORA, LA NOSTRA ESPERIENZA

Le aree del Museo che hanno interessato di più Piccoletta sono state tante e diverse.
Io riferirò solamente di queste, ma vengono anche proposti diversi laboratori e percorsi tematici per bambini più grandicelli.
La prima classificata, indovinate un po’?! Dunque vediamoooo…
Ah, sì, l’acqua! No, non è che ci dovessi pensare così a lungo eh 😉
Di questa area di gioco è protagonista la vasca d’acqua proprio al centro del piano terra, ha discrete dimensioni ed è dedicata ai giochi con l’acqua ed alle macchine di Leonardo.
A Piccoletta di Leonardo buonanima poco importava, ma non se l’è fatto dire due volte di giocare con i vasi comunicanti, il cannone spara acqua, ingranaggi giganti e tazze, mattoncini e contenitori per fare un milione di travasi e creare mini dighe.
I bimbi possono proteggersi (?!) con un grembiule apposito.
Maniche rimboccate, grembiule allacciato ed il divertimento è assicurato!

explora il museo dei bambini di roma
Nella nostra personale classifica seguono a ruota la riproduzione della locomotiva del treno e, soprattutto, il camion dei pompieri.Mica un trenino qualunque eh, dico, un vero Frecciarossa, proprio come quello che abbiamo usato per arrivare Roma!
E poi, signore e signori, c’è il camion dei pompieri, un vero must, occhi a cuore, piedini scalpitanti e via! I bimbi ci possono salire sopra con tanto di elmetto e a voi non resterà che sedervi e pazientare 😊 (almeno così è stato per me!)

explora il museo dei bambini di roma

Altre aree interessanti per Piccoletta sono state quella dell’orto e quella della spesa.
Nell’orto la mucca nel bel mezzo della coltivazione di carote e cavolfiori è stata apprezzatissima. Gli ortaggi sono estraibili dal loro terreno di gommapiuma e si può giocare a fare gli ortolani.
L’area spesa è attrezzata con tanto di banco frigo e banco frutta, bilancia pesa ortaggi e cassa per il pagamento. Le etichette hanno fatto una fine ingloriosa tutte appiccicate sul mio zainetto, ma questa è un’atra storia.

explora il museo dei bambini di roma   explora il museo dei bambini di roma explora il museo dei bambini di roma
Le casette degli animali (Piccoletta li ha mimati tutti, avete presente tutti? Ecco, tutti!), il banco per le costruzioni e un baule con tutto il nécessaire del perfetto esploratore hanno terminato il nostro giro del piano terra.

explora il museo dei bambini di roma  explora il museo dei bambini di roma explora il museo dei bambini di roma
Al piano superiore un banco con i legnetti ed un altro banco per ricostruire le forme geometriche più complesse partendo da pezzi di base l’hanno tenuta impegnata praticamente fino alla fine del nostro turno di visita.

explora il museo dei bambini di roma
Un’ultima sosta da basso all’area delle leve e delle carrucole, un saluto al gioco con l’acqua e il tempo a nostra disposizione era già terminato.

explora il museo dei bambini di roma
Due orette (scarse) a noi sono letteralmente volate!

EXPLORA, DOVE MANGIARE

Antica Pizzeria da Michele.
Ottima pizza napoletana. Forse non sarà esattamente come a Napoli (questo credo sia indiscutibile), ma la pizza è davvero buona, i prezzi sono onestissimi, il locale è grazioso e pulito e il personale gentile.
Si trova proprio nello stesso stabile di Explora.
Io e Piccoletta non abbiamo davvero avuto di che lamentarci. Ci tornerei ad occhi chiusi, anche solo per la comodità e per la pizza.

explora il museo dei bambini di roma

EXPLORA, COSA C’E’ NEI PARAGGI

Parlando da turista a turista.
Una sosta in Piazza del Popolo è immancabile e durante un pisolino bambinesco, ristoratore delle fatiche dei giochi appena finiti, ho fatto pure tappa al bar Rosati (caro furibondo, ma il caffè chic per la mamma ci stava tutto dai!).
Arrancando, siamo arrivate anche al parco di Villa Borghese e, precisamente, ce ne siamo restate a correre e a razzolare nei pressi del laghetto. Bellissima la vista sul Tempietto di Esculapio.
Dico arrancando perché il passaggio pedonale su Viale Washington è parecchio sconnesso e il transito con il passeggino è piuttosto difficoltoso.
Si possono noleggiare anche le barchette, ma a noi interessava di più il parco con tutte le sue meraviglie nascoste (e noi le abbiamo scoperte tutte!).

explora il museo dei bambini di roma explora il museo dei bambini di roma

EXPLORA, CI TORNEREMMO

Sì, caspita, si capisce!
Piccoletta si è divertita tanto e io ho passato due ore in un bel posto, pulito, tranquillo, con giochi belli ed un percorso sì di intrattenimento, ma pensato e coinvolgente.
Il giudizio di entrambe non può che essere positivo!

Print Friendly, PDF & Email
By | 2017-07-17T12:32:41+00:00 maggio 29th, 2017|Cultura, destinazioni italia, I vostri racconti, Lazio, Musei|2 Comments

About the Author:

Sara S.

2 Comments

  1. simone maggio 29, 2017 at 2:06 pm - Reply

    Museo divertente e piuttosto istruttivo per i bambini. Ottima anche la pizza di Michele che, da sola, vale la visita al Museo!

    • daichepartiamo
      daichepartiamo maggio 29, 2017 at 10:09 pm - Reply

      Grazie per la tua recensione 🙂

Leave A Comment