VACANZA A MALTA CON I BAMBINI

MALTA: UN’ISOLA TUTTA DA SCOPRIRE

malta con i bambini

Malta è l’isola principale dell’arcipelago maltese omonimo, quella più densamente popolata e dove si concentrano le maggiori attrattive culturali di queste isole.
Nel giugno 2015 abbiamo trascorso due intensissime settimane in questo arcipelago, la prima delle quali proprio sull’isola di Malta. I dettagli relativi a come prenotare, come muoversi sulle isole e dove dormire ve li abbiamo già raccontati in questo post.
Ora invece vi vogliamo raccontare cosa offre l’isola di Malta, sia dal punto di vista naturale che dal punto di vista culturale. Si perchè se c’è un posto al mondo dove la cultura si unisce alla natura in modo perfetto e completo questo è Malta: un’isola completa per quanto riguarda l’offerta in quanto offre molteplici spunti di vacanza, che si adattano perfettamente anche a qualsiasi periodo dell’anno la si visiti.

MALTA: LA ZONA DOVE PERNOTTARE

La scelta della zona dove pernottare su quest’isola è fondamentale perché determina la buona riuscita della vacanza. Ho sentito tante persone scontente di Malta e parlando con loro ho capito che la scelta della zona dove pernottare era decisamente fondamentale, più che in altri posti già visti. Si perchè nonostante l’isola sia molto piccola e lunga appena 27 km, spostarsi da una parte all’altra dell’isola non è così veloce e immediato come si potrebbe pensare: in primo luogo le strade non sono scorrevoli, inoltre il traffico è intenso e la guida è a sinistra. Spostarsi comporta tempi da valutare bene in sede di prenotazione e soprattutto richiede un mezzo di trasporto da noleggiare.
La conformazione delle coste dell’isola poi varia molto da nord a sud: mentre al sud e al centro non ci sono particolari sbocchi sabbiosi sul mare, nella parte a nord dell’isola ci sono diverse spiagge sabbiose con fondale digradante e mare blu.
Per contro nella zona sud è concentrata la maggior parte dei siti dell’isola.
Detto questo quindi se si decidesse di andare a Malta per una vacanza da spiaggia meglio non prenotare a La Valletta o a Sliema ma meglio Mellieha o una località al nord.
Per chi invece volesse dedicarsi alla storia e alla cultura dell’isola molto meglio stare vicini alla capitale La Valletta o a Sliema. La movida di Malta invece si trova in zona St. Julians e Paceville.

malta con i bambini

MALTA: IL MARE E LE SPIAGGE

Il mare di Malta è molto bello.
Come detto in precedenza le spiagge di sabbia, fondale digradante e mare blu adatte ai bambini sono tutte in zona nord. Le nostre preferite sono state Paradise Bay, Ghajn Tuffieha, Mellieha e Golden Bay.
Paradise Bay si trova a nord dell’isola ed è caratterizzata da una scogliera con un’insenatura dove si trova questa spiaggia sabbiosa con un mare spettacolare, raggiungibile con una scalinata che parte dal parcheggio. Qui c’è possibilità di noleggiare lettini e ombrelloni e c’è un bar.

malta con i bambini  malta con i bambini

Vicino a Mgaar, sulla costa occidentale, si trovano le spiagge sabbiose Golden Bay e Ghajn Tuffieha. La prima è più facilmente accessibile e ha vicino un parcheggio, la seconda è più isolata e raggiungibile da una bella scalinata. Nei pressi di Golden Bay c’è anche uno degli hotel più grandi dell’isola, il Radisson Golden Sands.

malta con i bambini  malta con i bambini

malta con i bambini
Mellieha è la spiaggia dell’omonima città, dove abbiamo alloggiato noi, ed è la più grande spiaggia dell’isola nonché una delle più frequentate dai turisti. Questa spiaggia va benissimo per le famiglie per la facilità di raggiungimento, per la presenza di tante strutture e la possibilità di svolgere attività. Inoltre il mare è adattissimo ai bambini.

malta con i bambini
Noi siamo stati anche ad  Armier Bay che come spiaggia è molto bella ma purtroppo quando ci siamo stati noi era c’era un’invasione di meduse!

malta con i bambini

 

Oltre a queste belle spiagge sabbiose (che poi erano quelle che interessavano a noi con bambini piccoli), l’isola di Malta offre insenature naturali, grotte marine naturali, faraglioni e scogliere: nel resto dell’isola le coste sono infatti generalmente alte e movimentate, con profonde insenature dove si possono trovare bellissime grotte.
Nella zona che va da Sliema a St. Julian la costa è rocciosa e il mare blu ma profondo: questo tratto è adatto a chi si ama tuffare in acque limpide e pulite e a chi ama prendere il sole sugli scogli ma non molto adatto ai bambini.
Nella costa occidentale non bisogna perdersi le Dingli Cliff, delle bellissime scogliere a picco sul mare.

malta con i bambini

Un altro posto assolutamente da vedere è la St Peter’s Pool, una piscina naturale molto conosciuta che si trova a sud dell’isola vicino al paesino di Marsaxlokk. Nel caso decidiate di andare a vederla,  cercate di parcheggiare prima della strada sterrata che porta al mare perché anche se percorribile dalle macchine, questo tratto di strada è decisamente brutto e stretto e si rischia di rompere la macchina.

malta con i bambini
Infine, non si può andare via da Malta senza aver esplorato almeno una grotta dal mare: noi siamo stati alla Blue Grotto, nella zona sud dell’isola e ci è piaciuta davvero tanto. Consigliamo di andarci in mattinata e soprattutto se il mare è calmo, se no le barche non è detto che partano o che possano addentrarsi nei pressi della grotta.

malta con i bambini  malta con i bambini

MALTA: COSA VEDERE, TRA SITI ARCHEOLOGICI E ARTE

A chi ci ha chiesto informazioni su Malta, abbiamo sempre risposto che è un’isola da visitare in lungo e in largo. Limitarsi alla vacanza solo mare è troppo limitativo per quello che quest’isola offre: Malta è ovunque un museo a cielo aperto che racconta più di 7000 secoli di storia e che merita di essere scoperto!
A Malta si trovano ben tre siti dichiarati dall’UNESCO patrimonio dell’umanità. Essi sono: La Valletta, i Templi Megalitici (in totale 7 tra Malta e Gozo) e il Hal Saflieni Hypogeum. Inoltre ci sono città con una storia millenaria alle spalle, bellissime chiese e interessanti musei.
Il patrimonio culturale dell’arcipelago maltese è tutelato dall’Heritage Malta, un ‘istituto che ha il compito di gestire musei, siti archeologici, le collezioni delle isole dell’arcipelago e ne gestisce la conservazione e il restauro.
Sul sito di questo ente è possibile vedere i siti tutelati ed è possibile acquistare i biglietti di ingresso e anche un multisite pass che vale 30 giorni e permette l’ingresso in 21 siti che si trovano sia a Malta che a Gozo (quindi valutate bene se vi conviene acquistarlo o se pagare i singoli ingressi).

Qualsiasi itinerario scegliate di fare, non può escludere la capitale di Malta, La Valletta, città fortificata la cui storia è principalmente legata all’Ordine militare e di beneficenza di S. Giovanni di Gerusalemme. Il centro è in gran parte pedonalizzato quindi è facile camminare per le sue vie ammirando i suoi balconcini a veranda in legno e vetro e scoprendo luoghi storici affascinanti che nascondono meraviglie dietro ogni angolo. Quando si accede al centro città, non si può non notare il nuovo Parlamento, progetto di Renzo Piano, un progetto architettonico davvero incredibile. Non perdetevi la Co-Cattedrale di San Giovanni che fa rimanere letteralmente a bocca aperta. Un’altra tappa da non perdere nella capitale è il palazzo del Gran Maestro che è in gran parte visitabile. Se avete bambini non perdetevi lo sparo del cannone delle ore 12 dagli Upper Barakka Gardens.

malta con i bambini  malta con i bambini

malta con i bambini  malta con i bambini

Vale la pena infine prendere il traghetto dal porto di La Valletta e partire alla scoperta delle famose Tre Città (Vittoriosa, Cospicua e Senglea): il costo del traghetto è esiguo ed è il mezzo più economico per visitare le tre città e inoltre permette una visuale speciale di La Valletta dal mare!
A Vittoriosa da non perdere è il Palazzo dell’Inquisitore.

malta con i bambini  malta con i bambini

Oltre alla capitale, ci sono altre città che valgono una visita. Una è Mosta: qui si trova una chiesa con una cupola molto imponente ed è possibile vedere una copia della bomba che durante la seconda guerra mondiale colpì questa chiesa.

malta con i bambini  malta con i bambini

Un’altra splendida città è Mdina, con una storia vecchia almeno 4.000 anni. Mdina affascina chi la visita grazie alla sua atmosfera senza tempo: come La Valletta, anche Mdina è un esempio di antica città fortificata e al suo interno raccoglie tesori sia culturali che religiosi e combina perfettamente architettura medievale e architettura barocca.
Rabat offre ai visitatori belle chiese oltre a siti storici e archeologici come la Villa romana, le Catacombe (assolutamente da vedere, davvero affascinanti, anche per i bambini), la grotta di S. Paolo).
Bellissimo passeggiare per i vicoli di queste cittadine, stradine strette e i tipici balconi di legno.

malta con i bambini  malta con i bambini

malta con i bambini
Se siete in questa zona allungate un pò la strada e arrivate fino alle Dingli Cliff, le bellissime scogliere di cui vi abbiamo parlato prima e andate a vedere la piccola e graziosa Chapel of St Mary Magdalene del XVII secolo. Sempre vicini a questa zona si possono ammirare i Cart ruts, misteriosi solchi preistorici scavati nella roccia.

malta con i bambini  malta con i bambini

malta con i bambini  malta con i bambini

La vera ragione che ci ha spinto a Malta è stato l’Ipogeo di Hal Saflieni a Paola. Questo sito, tutelato come patrimonio dell’umanità dall’UNESCO, da solo merita la visita a Malta ed è una delle strutture più affascinanti che abbiamo mai visitato. Purtroppo dal 2015 questo sito è chiuso e probabilmente riaprirà a metà di questo anno, dopo lavori di manutenzione. Si tratta di un complesso sotterraneo scavato nella roccia che veniva usato sia come santuario che per le sepolture dai costruttori del tempio, risalente a circa 5000 anni fa, costituito da camere scavate nella roccia su tre distinti livelli di interconnessione: il livello superiore è costituito da una grande cavità con camere di sepoltura ai suoi lati; il livello centrale contiene pitture murali di ocra; l’ultimo livello, il più profondo è conosciuto come il ‘Santo dei Santi’.
L’Ipogeo è l’unico tempio preistorico sotterraneo al mondo. Per ragioni di sicurezza non vi possono accedere i bambini sotto ai 6 anni e, a causa del suo delicato microclima che viene controllato da un sistema di controllo ambientale che mantiene temperatura e umidità ai livelli richiesti, vi possono accedere solo 10 visitatori all’ora per un massimo di 8 ore al giorno. Per questo motivo occorre prenotare con largo anticipo. Vi si accede con una guida e ad ognuno viene data un’audio-guida in diverse lingue che spiega molto bene la storia di questa incredibile struttura. Il costo del biglietto è elevato ma vi garantisco che merita ogni centesimo speso. Essendo il sito chiuso, non è possibile al momento prenotare ma quando sarà riaperto la prenotazione potrà essere fatta sul sito dell’Heritage Malta.

malta con i bambini  malta con i bambini

malta con i bambini malta con i bambini

I nostri figli sono da sempre affascinati dai siti preistorici, dalle rovine di società antiche, dalla maestosità dei templi per cui cerchiamo di coltivare questa loro passione ogni volta che ne abbiamo la possibilità.  E a Malta quanto a siti preistorici c’è davvero l’imbarazzo della scelta! Sull’Isola di Malta ci sono i siti di Hagar Qim, Mnajdra e Tarxien e i complessi di Ta’ Hagrat e Skorba
Al momento della nostra visita purtroppo i templi di Tarxien erano chiusi per manutenzione. Noi abbiamo visitato i templi megalitici più belli dell’isola, quelli di Hagar Qim e Mnajdra ed entrambi ci hanno molto affascinato. Questi siti sono vicini tra loro e prima della visita si può assistere ad un interessantissimo filmato 4D che da un’idea di come fossero i templi e delle ipotesi che hanno portato alla loro distruzione. Il Tempio di Hagar Qim sorge su una collina che domina il mare, un panorama bellissimo. Nella parte inferiore della collina, a solo 500 m di distanza, si trova il tempio di Mnajdra. I siti si trovano immersi in un paesaggio isolato tipicamente mediterraneo e molto suggestivo. Sono stati entrambi protetti da teloni che li proteggono dagli agenti atmosferici.

malta con i bambini  malta con i bambini

malta con i bambini  malta con i bambini

Merita una visita il caratteristico paese di Marsaxlokk, un villaggio di pescatori nel sud dell’isola. Qui il porto è pieno di Luzzi, le tipiche imbarcazioni di Malta colorate con gli occhi dipinti.

malta con i bambini  malta con i bambini

La città di Mellieha invece non offre solo uno splendido mare e la spiaggia sabbiosa più grande dell’isola: in primo luogo è una città molto caratteristica, posizionata sulla cima di un crinale ha una bella chiesa (Church Of Our Lady Of Victory) con un santuario, interessanti rifugi antiaerei della seconda guerra mondiale e la Grotto of the Madonna, un santuario dedicato alla Madonna ricavato in una grotta che si trova accanto ad una sorgente.

malta con i bambini

 

Nei dintorni di Mellieha non perdetevi poi la Red Tower, una torre costruita nel 1649 come parte della catena di torri di vedetta che collegava Valletta e Gozo.

malta con i bambini  malta con i bambini

MALTA:DIVERTIMENTO PER FAMIGLIE

Nella zona sud dell’isola si trova il Playmobil fun Park. Non aspettatevi il classico parco divertimenti dalla Playmobil: quello di Malta ha un’ampia sala dove i bambini possono giocare con i Playmobil, un’area esterna con giochi, poi c’è un bar, uno shop e dei personaggi a grandezza umana esposti. Prenotando è possibile fare il giro della fabbrica. Noi abbiamo usato questa tappa come riposo dal caldo nelle ore di punta visto che l’ingresso costa davvero poco.

malta con i bambini malta con i bambini malta con i bambini
Molto carino e originale invece è il Popeye Village, che si trova nella zona nord dell’isola, in un’insenatura chiamata Anchor Bay che da sola meriterebbe la visita. Questo parco è sorto sul set del film del 1980 “Popeye” e come allestimento conserva le casette colorate del set cinematografico. C’è un’area acquatica con piscine e scivoli per i più piccoli, una baia splendida con un pontile per potervi accedere e dove quando ci siamo stati noi erano stati messi gonfiabili per il divertimento dei bambini. Nel parco è possibile incontrare i personaggi del film e vengono organizzate attività divertenti in determinati orari. Compreso nel biglietto ci era stato regalato un giro in barca alla scoperta delle grotte e delle insenature della baia.

malta con i bambini     malta con i bambini

 

malta con i bambini malta con i bambini malta con i bambini

Inoltre a Malta ci sono tantissimi parchi giochi: in ogni paese dove siamo andati ne abbiamo trovato uno. E sono anche molto belli e nuovi!

malta con i bambini malta con i bambini malta con i bambini

MALTA: CONSIDERAZIONI FINALI

Malta è una delle isole più ricche di storia che abbiamo visitato finora: con i suoi problemi, alcuni dei quali evidenti come il traffico e la viabilità carente e con tantissimi pregi. Non scegliete questa destinazione solo per il suo mare, anche se è decisamente favoloso: ma per il mare ci sono tantissime altre destinazioni molto meno caotiche. Sceglietela per scoprirla nella sua totalità, pregi e difetti inclusi. Cercate magari di non andarci a luglio e agosto, quando l’isola è piena di studenti e turisti e diventa proprio difficile muoversi e trovare angoli di relax. Se saprete andare oltre ai suoi problemi, quest’isola saprà regalarvi delle sensazioni indimenticabili e ne tornerete davvero soddisfatti e appagati.

 

Per le foto dell’Ipogeo si ringrazia l’Heritage Malta in quanto all’interno del sito non è consentito fare foto.

Print Friendly, PDF & Email
By | 2017-03-30T09:20:42+00:00 gennaio 13th, 2017|destinazioni europa, Malta, Mare, Siti Archeologici|10 Comments

About the Author:

daichepartiamo

Siamo Sara e Andrea, proprietari di questo blog! Ci piace viaggiare e scoprire il mondo con i nostri bambini. Amiamo la natura, il mare e vorremmo tanto tornare in Australia! Ce la faremo?

10 Comments

  1. Lucialesley maggio 1, 2017 at 10:32 am - Reply

    Ohhhh come sono contenta di aver letto questo post perché mi hai chiarito tanti dubbi! Fino a qualche anno fa Malta era una meta che avrei voluto vedere (più per le spiagge sinceramente perché in vacanza mi piace rilassarmi) ma poi ho sentito alcuni parerei negativi da persone molto attendibili, una delle quali è mia sorella! Ora però capisco che probabilmente questi giudizi così negativi potessero dipendere da scelte sbagliate fatte in fase di prenotazione! Quindi questo post per me è stato illuminante!
    Ps io nn ho figli ma se mio marito sapesse del parco playmobile credo che dovrei portarcelo 😂😂😂

    • daichepartiamo
      daichepartiamo maggio 1, 2017 at 12:10 pm - Reply

      La zona dove pernottare ed essere preparati a quello che si trova è importantissimo per capire questa isola. Molto caotica ma davvero ricca di storia. Io non la vedo come vacanza solo balneare.. piuttosto Gozo se si cerca il mare. Malta è invece un’isola troppo ricca di storia per non esser3 scoperta!
      Il parco Playmobil non è come quello tedesco eh… più per bambini! 😉

  2. mariacarla maggio 1, 2017 at 11:24 am - Reply

    molto interessante questo articolo. sono sempre stata attratta da Malta, ma poi per un motivo o per l’altro non l’ho mai presa in considerazione. Non sapevo che ci fossero altra alle spiagge tante cose così interessanti. Utilissimo il consiglio su dove soggiornare. Spesso quando non si conosce il paese si va un pò alla cieca e questo può davvero influire negativamente sulla riuscita di un viaggio

    • daichepartiamo
      daichepartiamo maggio 1, 2017 at 12:06 pm - Reply

      Ciao Mariacarla. A noi tante persone avevano parlato male di Malta proprio perché avevano sbagliato il posto dove soggiornare e non avevano girato. Invece Malta è un’isola da scoprire e amare in ogni angolo!

  3. partyepartenze maggio 1, 2017 at 3:39 pm - Reply

    Di Malta non se ne parla mai abbastanza, o comunque non se ne parla quanto merita. E’ davvero un luogo meraviglioso per trascorrere una vacanza tra mare, storia e natura. Anche senza bambini.

    • daichepartiamo
      daichepartiamo maggio 1, 2017 at 6:20 pm - Reply

      Si concordo! A seconda di come si imposta la vacanza può essere adatta a single, giovani, anziani o famiglie! Ha talmente tanto da offrire che non si può non trovare una vacanza adatta ai propri gusti. Per me l’importante è scegliere la zona giusta e il giusto itinerario 🙂

  4. Sabrina Balugani maggio 1, 2017 at 6:05 pm - Reply

    Quest’anno eravamo indecisi sulla destinazione delle ferie e devo confessarti che Malta era una di queste ma amici e conoscenti mi hanno parlato di una zona troppo turistica che di un interessante viaggio culturale. Mi devo ricredere dopo aver letto questo tuo reportage molto interessante è pieno di spunti

    • daichepartiamo
      daichepartiamo maggio 1, 2017 at 6:19 pm - Reply

      Guarda a noi è piaciuta tantissimo. Dai templi, alla storia dei templari, alle città interne meno conosciute, al mare… E’ turistica? Dipende cosa si intende… ha una storia millenaria che attrae il turismo, ma noi a giugno non abbiamo trovato orde di turisti. Nella media insomma. Il traffico è quello più che altro locale. Io ti consiglio di andarci e di farti un’idea tua… Malta o la si ama o la si odia!!!

  5. Annalisa maggio 2, 2017 at 12:45 pm - Reply

    Non sono mai stata a Malta e leggendo questo articolo mi è venuta voglia di andarci 🙂 merito anche delle foto, bravi!

    • daichepartiamo
      daichepartiamo maggio 2, 2017 at 12:48 pm - Reply

      Grazie mille! Attendiamo un tuo feedback allora 🙂

Leave A Comment