Quattro giorni in Costa Azzurra

Sara S. ci racconta la sua visita in Costa Azzurra con la sua famiglia e ci racconta cosa vedere a Mentone, e dintorni.

La nostra banda è composta da mamma, da papà e da Piccoletta.
Piccoletta ha quattro anni al momento di questo soggiorno ed è particolarmente vivace, quindi le ricerche di posti per noi interessanti sono spesso rivolte a luoghi all’aperto, a musei che siano in qualche modo divertenti, a parchi pubblici (almeno per una sosta fra una tappa e l’altra), a piazze dove si possa correre ed andare alla scoperta “di qualcosa” (dai sassi, alle fontane, dai fiori alle vetrine).
Parole d’ordine: giocare-imperativo-categorico-non-sono-ammesse-distrazioni.

cosa vedere mentone

Cosa vedere a Mentone con i bambini

Come arrivare a Mentone

Noi abbiamo scelto la macchina, per soli quattro giorni ci è parso il modo migliore per raggiungere la Costa Azzurra.
Ma c’è anche la ferrovia e, con qualche cambio, si può arrivare direttamente a Mentone e in altre località.
L’aeroporto più vicino è quello di Nizza.
Mentone è la prima località in territorio francese.

Dove alloggiare a Mentone

L’offerta alberghiera è ampia, i prezzi possono essere anche abbastanza convenienti.
Abbiamo prenotato usando booking.com, l’hotel che abbiamo scelto è stato l’Hotel De Londres.
Per tre notti, per una decorosissima tripla con bagno privato, pulita, con parcheggio (a pagamento a parte, nelle immediate vicinanze), wifi, tassa di soggiorno, senza colazione, abbiamo speso, in bassa stagione, circa 280,00 €.
Abbiamo scelto un hotel piccolo, vicino alla spiaggia ed al lungomare e da cui si poteva raggiungere il centro con una piacevolissima passeggiata di una decina di minuti.
Queste sono, generalmente, le caratteristiche che interessano a noi, ma l’offerta, come dicevo, è molto ampia e ce n’è un po’ per tutti i gusti e per tutte le tasche.

cosa vedere mentone

Dove mangiare a Mentone

Per scelta abbiamo preferito di volta in volta fare colazione fuori. Le pasticcerie sono numerose e vale davvero la pena fermarsi, almeno per la merenda. Le abbiamo sempre scelte sul momento.
La nostra preferita è stata la Boulangerie Suisse, in Rue Saint-Michel.
I ristoranti non mancano di certo. Noi abbiamo cenato sempre a Mentone. Ne segnalo un paio in particolare: Le Lido e L Olimpo, entrambi in centro, hanno sia il menù alla carta, sia il menù turistico. Abbiamo gradito tutti e tre la buona cucina del posto.

cosa vedere mentone

Come spostarsi a Mentone

La strada litoranea è bellissima, ben tenuta e molto panoramica. Per forza di cose costringe a contenere la velocità, ad andare piano, a guardare il mare…il che è stato assolutamente lo scopo della nostra vacanza.
In alternativa c’è l’autostrada. Costicchia, ma per esempio in una sola mezz’oretta si arriva ad Antibes. Comodissima.

Cosa visitare a Mentone e dintorni

Mentone

La città dei limoni
Una bella cittadina, frequentata anche fuori stagione, in Marzo praticamente tutti gli esercizi erano aperti.
Bello il centro, eleganti le viuzze della zona pedonale, molto carini i negozi e i negozietti, si trova davvero di tutto, dalle Galeries Lafayette, ai negozi di prodotti a base di limoni, dai negozi di abbigliamento, ai market e minimarket. Piacevole il lungo mare, anche se per la verità è un po’ troppo trafficato per i nostri gusti.
La spiaggia è di ciotoli e sassi.
Piccoletta ha apprezzato in particolar modo le pasticcerie, la splendida giostra in Rue des Marins, il mercato coperto, i giochi con i sassi in spiaggia.
Il nostro soggiorno è terminato di domenica e per questa ultima giornata ce la siamo davvero presa comoda, abbiamo fatto colazione con calma (un vero lusso!), c’era tanta gente in giro, siamo stati alla giostra, al mercato coperto, e poi ancora tanti giochi, giochi e ancora giochi in spiaggia, tanto sole e abbiamo pranzato in centro. Siamo ripartiti solo a metà pomeriggio, perché non avevamo davvero voglia di andarcene.

cosa vedere mentone cosa vedere mentone

Monaco e Montecarlo

Non hanno ovviamente bisogno di presentazioni.
Un dedalo di grattacieli, boutique e traffico, l’atmosfera in qualche modo ovattata di un grande parco divertimenti, insomma, almeno una visita vale la pena farla.
Parcheggio Parking St Charles, 8 € dalla tarda mattinata fino quasi a sera. Onestamente mi aspettavo ben di peggio!
Pranzo al porto. I menù a prezzo fisso sono tali e quali a quelli di Mentone.
Per i più piccoli durante una gita in giornata non c’è tantissimo, ma ci sono comunque bastate un paio di piazze e il parco nelle vicinanze del Casinò (a cui ovviamente i più piccoli non hanno accesso).
Un grande classico? Fare gli scemi a quasi quarant’anni e rifare apposta il circuito del GP mentre Piccoletta dorme. Tanto non lei non lo saprà mai. E poi lo fanno tutti.

Vence

Un graziosissimo borgo, rinchiuso nelle sue stesse mura, tante piazzette, viuzze in pietra, negozietti di artigianato, ristorantini e caffè.
Bello, bello, bello.
Piccoletta si è lanciata alla scoperta di ogni angolo, di ogni sasso, di ogni vicolo. Di ogni, ecco, in poche parole, di ogni.

cosa vedere mentone

Antibes

Notissima località turistica.
Il paese vecchio merita senza dubbio una sosta ed anche qui si ritrovano il solito dedalo di viuzze, l’atmosfera e la piacevolezza di un vecchio borgo.
Noi abbiamo trovato tempo variabile e per sfuggire ad un’oretta di pioggerella ci siamo dedicati alla visita del Museo Picasso.
E’ un bella visita, un percorso museale sicuramente limitato, ma di pregio e di grande impatto. Piccoletta ha gradito le stranezze di questo autore e la circostanza che la visita sia abbastanza raccolta aiuta, lo ammetto.
Ma posso dire serenamente che tutti e tre ci siamo goduti il museo senza fretta e senza stress.
Il costo del biglietto è di 6,00 €. Parcheggio gratuito lungo la via litoranea il sabato e la domenica (e il bel paesaggio è sempre compreso nel costo del parcometro).

cosa vedere mentone cosa vedere mentone

cosa vedere mentone

Andata e ritorno

Avevamo in programma di fermarci la domenica pomeriggio all’Acquario di Genova.
Un cambio improvviso dei nostri programmi al momento della partenza ci ha convinti a fermarci, invece, il Giovedì mattina.
Poco dopo le 9.00 eravamo già davanti ai lamantini e questo ci ha consentito una visita infrasettimanale in un orario praticamente deserto. Ottimo.
Abbiamo presi i biglietti di ingresso con la raccolta punti dell’Esselunga.
La visita è stata particolarmente gradita da Piccoletta, che si è fermata davanti ad ogni vasca a fare un bel ritratto agli abitanti incontrati di volta in volta. Ovviamente la tappa più lunga è stata con i delfini.
Al rientro purtroppo abbiamo incontrato una sontuosa coda in autostrada. Abbiamo fatto qualche sosta, a Spotorno a e Savona, ma davvero non siamo riusciti a goderci i posti. Ci siamo ripromessi, ovviamente, di tornare.

cosa vedere mentone

Print Friendly, PDF & Email
By | 2018-04-04T13:37:26+00:00 aprile 10, 2017|Città, destinazioni europa, Francia, I vostri racconti, Mare|0 Comments

About the Author:

Sara S.

Leave A Comment