Un giorno nella preistoria: cosa fare e cosa vedere ad Archeopark

A scuola mi è sempre piaciuto scoprire quante più informazioni possibili sulla Preistoria. Questo periodo storico mi ha sempre affascinata: così lontana nel tempo da noi eppure così ricca di invenzioni e di progressi. Ogni fase in cui essa è suddivisa, è scandita da scoperte grandiose che hanno influenzato la vita dei giorni nostri per cui non difficile rimanerne affascinati.
Purtroppo ai miei tempi la preistoria come la storia veniva studiata sui libri e ci si doveva accontentare delle illustrazioni che essi riportavano.
Nel 1999 a Boario Terme in Valle Camonica un archeologo ha ideato e realizzato Arkeopark, un vero e proprio museo interattivo all’aperto dedicato alla preistoria: in uno spazio di circa 100.000 mq, circondato dalle prealpi e immerso nella natura, è possibile scoprire la vita materiale e spirituale degli antichi Camuni e delle popolazioni padane e alpine nel corso di 15.000 anni.
Siccome abbiamo una figlia che, oltre ad essere appassionata di dinosauri, è anche molto interessata agli uomini preistorici e un figlio che tra poco inizierà a studiare questo periodo storico, abbiamo deciso di andare insieme a loro in questo parco per trascorrere una istruttiva e divertente giornata alla scoperta della Preistoria e dei suoi segreti.
In questo post voglio raccontarvi cosa si può fare e si può vedere ad Archeopark: dalle ricostruzioni storiche ai laboratori didattici. Una giornata davvero ricca e divertente!cosa fare e cosa vedere archeopark

Archeopark: cosa si può vedere

Una volta arrivati in questo parco l’impressione è quella di un vero e proprio salto nel tempo. Il lavoro che è stato fatto nella realizzazione di questo parco è davvero incredibile.
Già l’ambiente in cui è inserito è molto suggestivo: gran parte del parco si sviluppa attorno ad un lago circondato da montagne. Nel lago ci sono tantissimi pesci (attrazione fondamentale per i bambini ahahah), germani, cigni,…
La natura incornicia le ricostruzioni degli ambienti preistorici, realizzate su base scientifica e accessibili dai visitatori.

cosa fare e cosa vedere archeopark
Il parco è suddiviso in diverse aree, che ricostruiscono ciascuna l’ambiente di vita di un determinato periodo.
Si può entrare ed esplorare una grotta come quelle usate oltre 10.000 anni fa per scoprire i dipinti e i graffiti che venivano eseguiti per pregare la Madre Terra o come rito per rendere fruttuosa la caccia.

cosa fare e cosa vedere archeopark
Si possono poi osservare i ripari sottoroccia che i nomadi mesolitici avevano realizzato circa 10.000 – 7.000 anni fa.

cosa fare e cosa vedere archeopark
Oppure si può visitare una fattoria neolitica, dove sono esposti anche gli attrezzi da lavoro usati per l’agricoltura, come aratri, zappe, falcetti, carri,… All’interno ci si può sedere davanti al focolare e immaginarsi l’importanza di questo elemento nella vita di questi uomini.
Inoltre in una di queste fattorie è stato “ricostruito” un uomo preistorico di 5000 anni fa, sulla base delle scoperte fatte in seguito al ritrovamento di Ötzi, l’uomo ritrovato mummificato e congelato nei ghiacciai della Val Senales.

cosa fare e cosa vedere archeopark cosa fare e cosa vedere archeopark

cosa fare e cosa vedere archeopark cosa fare e cosa vedere archeopark

La parte più scenografica per noi è quella dove è stato riprodotto un villaggio palafitticolo di circa 4.000 anni fa, direttamente sul lago: anche qui si può entrare e si può scoprire gli attrezzi utilizzati dagli uomini in quel periodo storico e si può anche scoprire i primi telai utilizzati per la tessitura del lino.

cosa fare e cosa vedere archeopark cosa fare e cosa vedere archeopark

cosa fare e cosa vedere archeopark

Risalendo la collina, si arriva prima ad un Villaggio degli Artigiani di circa 2.500 anni fa e infine ad un castelliere dell’età del ferro, ovvero un villaggio fortificato di 3.000 anni fa. Anche qui si può entrare, esplorare e…. scoprire come scappare in caso di attacco nemico da un nascondiglio segreto!

cosa fare e cosa vedere archeopark

Nel parco poi i bambini possono percorrere un labirinto ricostruito sulla base dei disegni trovati sulle rocce di Luine, Capo di Ponte e Cimbergo.

cosa fare e cosa vedere archeopark
Infine nel parco si può ammirare un teatro romano, non accessibile.

Archeopark: le visite guidate

Il parco mette a disposizione visite guidate gratuite a diversi orari, sia alla mattina che al pomeriggio (in questo periodo alle ore 10.30, 14.00 e 16.00). L’ideale sarebbe arrivare entro le 10.30 e partecipare alla prima visita guidata della mattina, che dura 1.30 – 2 ore, in modo da avere poi il pomeriggio libero per girare il parco in autonomia e poter partecipare ai numerosi laboratori didattici che vengono proposti.

cosa fare e cosa vedere archeopark

Consigliamo in ogni caso di partecipare ad una di queste visite perché aiutano a capire tutto quello che c’è da sapere sulla Preistoria e a comprendere il parco in ogni suo dettaglio. Il personale è molto preparato e coglie l’attenzione dei bambini, i principali destinatari di queste visite guidate.

Archeopark: i laboratori di archeologia sperimentale

Nel pomeriggio a partire dalle 13.30 fino alle 17.30 è possibile partecipare a dei laboratori, sotto la guida degli operatori del parco: alcuni sono gratuiti, altri a pagamento (1 euro a bambino) e non è necessario prenotare.
Noi abbiamo imparato a fare il pane, a fare un flauto, a lavorare l’argilla, a tirare con l’arco e a fare una ciotola di rame. Un laboratorio più divertente dell’altro!

cosa fare e cosa vedere archeopark cosa fare e cosa vedere archeopark

cosa fare e cosa vedere archeopark

In autonomia invece è possibile utilizzare i trapani preistorici (a volano e ad arco) messi a disposizione in una specifica area.

cosa fare e cosa vedere archeopark cosa fare e cosa vedere archeopark

Archeopark: cosa offre ancora?

Oltre a quanto già detto, in questo parco ci si può divertire liberamente sulle zattere che traghettano da una parte all’altra del lago.

cosa fare e cosa vedere archeopark
Nel pomeriggio si può anche prenotare un giro del lago sulle piroghe: divertentissimo!

cosa fare e cosa vedere archeopark cosa fare e cosa vedere archeopark

cosa fare e cosa vedere archeopark
Poi nel parco ci sono diversi animali: pecore, cinghiali, capre, porcellini d’india,…

cosa fare e cosa vedere archeopark

Oppure si può fare un giro del parco in calesse.

A disposizione dei bambini c’è un bel parco giochi in cui possono giocare liberamente.

cosa fare e cosa vedere archeopark

Ci sono poi dislocati nel parco diverse corde o percorsi sugli alberi che fanno impazzire i bambini e una parete attrezzata con delle corde pronta da scalare!

cosa fare e cosa vedere archeopark cosa fare e cosa vedere archeopark
Nel parco poi è possibile mangiare al ristorante oppure fare il pic-nic in una delle zone attrezzate con tavolini messe a disposizione all’interno del parco.
Nel parco si può accedere con passeggini e carrozzine per disabili.

Archeopark: informazioni generali

Archeopark si trova in località Gattaro a Boario Terme (Bs), in Valle Camonica. Il parco è aperto a orario continuato dal 1 marzo al 30 novembre. Gli orari di apertura variano a seconda del periodo e possono essere consultati sul sito.
Il costo del biglietto nel 2017 è pari a € 8,00 per gli adulti, € 7,00 per i ragazzi da 4 a 13 anni. Per famiglie con più figli €. 6.00 ciascun figlio.

cosa fare e cosa vedere archeopark

Archeopark: le nostre considerazioni

Questo parco è stato una scoperta per tutti. Ci siamo andati per i bambini, ma ci siamo divertiti noi adulti per primi. Abbiamo innanzitutto scoperto tantissime cose che ignoravamo e rispolverato antiche informazioni nascoste nei cassettini della nostra memoria. Insieme ai nostri bambini abbiamo potuto cimentarci in attività educative e divertenti come facevano gli uomini preistorici e abbiamo passato una splendida giornata in famiglia. Un’esperienza che consigliamo a chiunque abbia bambini in età scolare, soprattutto a quelli che hanno bambini di seconda o terza elementare.

Una bella giornata che rimarrà impressa nella memoria più che una settimana passata a studiare la Preistoria sui libri di scuola 😉

cosa fare e cosa vedere archeopark

Print Friendly, PDF & Email