Come organizzare un viaggio a Valencia con bambini: carte turistiche, come spostarsi e dove dormire a Valencia

Valencia, capoluogo della Comunità Valenciana, è una città che offre tantissime attrattive per le famiglie e per i bambini. In questo post vogliamo darvi qualche suggerimento per poter organizzare un viaggio a Valencia nel migliore dei modi, sfruttando le carte turistiche disponibili, utilizzando i mezzi di trasporto presenti in città e scegliendo una zona tattica dove dormire.

Valencia, la meravigliosa città a misura di bambino sulla costa sud-orientale della Spagna, offre una ricca storia, arte e tanta natura, elementi miscelati insieme alla perfezione. Un vero museo a cielo aperto dove edifici centenari convivono con edifici e strutture moderne e all’avanguardia.
Vale la pena dedicarle almeno 5 giorni per poterla scoprire come si deve. Per visitarla sono disponibili diverse carte turistiche, ciascuna adatta alle proprie esigenze, che permettono di risparmiare sugli ingressi ai musei o nelle attrazioni della città, sui mezzi di trasporto o su entrambi.

viaggio a valencia con bambini

Valencia – Fontana del Turia

Tutte le informazioni per organizzare un viaggio a Valencia con bambini

Per poter organizzare nel migliore dei modi un viaggio a Valencia occorre avere in mente bene cosa si vuole visitare. La città è infatti grande e offre moltissime alternative, non tutte incluse nelle varie carte disponibili.
Inoltre la scelta della zona dove pernottare è fondamentale per potere decidere che tipo di carta acquistare e come potersi muovere.
Vediamo quindi nel dettaglio cosa si deve sapere per potersi organizzare nel migliore dei modi.

Organizzare un viaggio a Valencia con bambini: come arrivare a Valencia

Il modo più comodo per raggiungere Valencia dall’Italia è sicuramente l’aereo.
Dall’Italia partono numerosi voli per Valencia e la compagnia low cost Ryanair offre spesso tariffe molto convenienti per questa destinazione. L’aeroporto è vicinissimo al centro città ed è collegato direttamente con la metropolitana (linee 3 e 5). Una volta atterrati si scende una rampa di scale e si è sulla metro diretti verso il centro! Una decina di fermate, circa 20 minuti di tempo e si è già in giro per il centro città senza bisogno di prenotare navette, transfer o taxi privati.

viaggio a valencia con bambini

Il nostro volo low cost

Organizzare un viaggio a Valencia con bambini: la rete di trasporto di Valencia, come spostarsi

Valencia ha una rete di trasporto pubblico molto efficiente composta dalle 9 linee della MetroValencia (metropolitana e tramvia) più diverse linee di autobus.
La metropolitana è divisa in 4 zone (A, B, C e D) e collega diverse zone periferiche ma non copre il centro cittadino vero e proprio: le stazioni più comode e vicine al centro sono Xàtiva, Colón, Pont de Fusta e Ángel Guimerá.
In centro città la cosa migliore è spostarsi a piedi: le dimensioni sono contenute, il centro è in gran parte pedonalizzato e inoltre la città è pressoché pianeggiante e quindi facile da girare.
Per poter raggiungere invece le zone della città più periferiche si può scegliere a seconda dei casi la metropolitana, il tram (tramvia) o gli autobus.
La metropolitana è il mezzo più comodo per raggiungere il Bioparc, tappa imperdibile se si viaggia con bambini.
Il tram invece è comodo per raggiungere le spiagge della città mentre gli autobus sono i mezzi più comodi per raggiungere la Ciudad de las Artes y las Ciencias e l’oasi naturalistica dell’Albufera.
Una bellissima alternativa può essere la bicicletta, uno dei mezzi più amati e utilizzati dai locali: è disponibile sia un noleggio comunale di biciclette oppure tantissimi servizi privati (se ne trovano in ogni quartiere!). Con la bicicletta si possono percorrere diverse piste ciclabili oppure si può percorrere il bellissimo Parco del Turia, ben 9 chilometri di parco ricavato nel vecchio alveo del fiume Turia, che ora è stato deviato e scorre fuori città.
Per raggiungere altre città si può usare invece il treno che parte da una delle due stazioni cittadine, Valencia Joaquín Sorolla e Valencia Nord.

viaggio a valencia con bambini

L’Oceanografic di Valencia

Organizzare un viaggio a Valencia con bambini: dove dormire

Valencia è una città grande ma con un centro storico a misura d’uomo, visitabile a piedi. Se avete intenzione di girarla nel modo più comodo e viverla in tutti i momenti della giornata noi suggeriamo di soggiornare in posizione centrale. Noi abbiamo scelto un appartamento dall’Agenzia “Singularstays Apartamentos” su Booking, vicino a Plaça de l’Ajuntament e al Mercado Central: una posizione perfetta perché vicinissima al centro della città ma anche ai mezzi di trasporto che consentono di raggiungere le attrazioni periferiche.
Noi abbiamo visitato Valencia in inverno, per cui il nostro scopo principale era visitare la città ed una soluzione centrale è stata per noi l’ideale. Al mare abbiamo trascorso una giornata intera più un’altra mezza giornata, raggiungendolo con i mezzi pubblici.
Nel caso si visiti la città in estate, si deve valutare bene la zona in cui alloggiare, tenendo presente che tra il mare e le spiagge la distanza è di circa 2,5 – 3 chilometri e il mezzo più comodo per spostarsi è la metro + il tram (circa 20 minuti di tragitto).

viaggio a valencia con bambini

Il nostro appartamento

Organizzare un viaggio a Valencia con bambini: le carte turistiche di Valencia. Quale scegliere?

A seconda di come ci si vuole muovere e cosa si intende visitare si può scegliere una carta turistica piuttosto che un’altra.
Conviene prima di partire studiarsi l’itinerario e farsi due conti per capire come risparmiare una volta sul posto.
Inoltre se si viaggia con i bambini, bisogna tenere conto che il trasporto urbano di Valencia è gratuito in metropolitana da 0 a 9 anni mentre in autobus solo da 0 a 5 anni.

1 – VLC Tourist Card

La VLC Tourist Card è la carta più completa, che comprende corse illimitate su tutta la rete di trasporto pubblico urbano (autobus, metro e tram), ingressi gratuiti ai musei e ai monumenti comunali, sconti in diverse attrazioni, negozi, ristoranti, visite guidate, noleggio biciclette e divertimento.
La VLC Tourist Card può essere acquistata in diversi tagli e può essere valida per 24, 48 o 72 ore (costo 2018 rispettivamente 15 euro/20 euro/25 euro).
Questa carta è molto comoda se ci si vuole muovere spesso e se si intende visitare diverse attrazioni.
I musei sono quasi tutti inclusi gratuitamente o hanno forti sconti.
I biglietti per il Bioparc e per la Ciudad de las Artes y las Ciencias sono scontati del 15% con la carta.
Con la VLC Tourist Card è compresa anche la corsa da e verso l’aeroporto (costo 3,90 euro a tratta).
Con la VLC Tourist Card viene fornita anche gratuitamente una mappa della città ed è incluso un buono per due stuzzichini e due bibite nei locali indicati nella guida agli sconti fornita insieme alla carta.
La VLC Tourist Card è una tessera magnetica che deve essere convalidata al primo utilizzo sui mezzi pubblici.
Acquistando la carta on-line si ha diritto ad uno sconto del 10%. La carta poi può essere spedita a domicilio (pagando 15 euro di spese di spedizione), ritirata in hotel (con un supplemento di 3,40 euro) oppure ritirata gratuitamente presso gli uffici del Turismo di Valencia.
Per i bambini da 6 a 12 anni esiste la VLC Tourist Card Bambini che costa come quella degli adulti ma che, se acquistata sul sito, costa il 15% in meno.
La tessera può essere ricaricata presso gli Uffici di Turismo con uno sconto del 10%.
Per le informazioni sui prezzi aggiornati e il dettaglio dei servizi inclusi conviene consultare il sito Visit Valencia.

2 – Valencia Tourist Card 7 giorni senza trasporti

La Valencia Tourist Card 7 giorni senza trasporti permette di accedere gratuitamente nei musei e nei monumenti municipali della città e di avere sconti su biglietti, servizi turistici, negozi e ristoranti o sulle visite guidate in città.
Questa carta non comprende però i trasporti mentre nel prezzo è compreso un tour di 90 minuti sul Bus Turistico (due itinerari possibili).
Questa carta vale 7 giorni e va convalidata al primo utilizzo sui mezzi pubblici.
Il costo di questa carta è di 12 euro ma anch’essa può essere acquistata on-line con uno sconto del 10%.
Nel prezzo sono inclusi due stuzzichini, due bevande e la mappa della città.

3 – Tessera per gli ingressi ai musei municipali

Il costo del biglietto di ingresso dei musei municipali (22 musei) è di 2 euro ciascuno. I bambini fino a 7 anni non pagano l’ingresso.
Se si desidera visitare un certo numero di essi e non si pensa di sfruttare tanto i mezzi di trasporto, conviene fare un biglietto cumulativo che al costo di 6 euro consente l’ingresso a tutti questi musei nell’arco di tre giorni consecutivi.
Questa tessera non comprende né i mezzi di trasporto né le scontistiche presso le attrazioni come il Bioparc o la Ciudad de las Artes y las Ciencias.

4 – Tessera per i mezzi

Nel caso non si voglia entrare nei musei o nella attrattive ma si voglia sfruttare i mezzi di trasporto si possono acquistare tessere che valgono uno, due o tre giorni validi nella zona A della città oppure tessere dove si caricano 10 corse. Per le informazioni sulla tessera mezzi migliore si può chiedere informazioni presso le stazioni della metropolitana cittadina.

viaggio a valencia con bambini

VLC Tourist Card

viaggio a valencia con bambini

Guida sconti della VLC Tourist Card

Organizzare un viaggio a Valencia con bambini: quando andare

Valencia è una città con un clima stupendo in ogni stagione.
In estate e in primavera offre bellissime spiagge, oltre alle sue bellezze storiche e culturali.
In inverno offre un clima mite decisamente invidiabile. Ci siamo stati a dicembre e abbiamo trovato temperature che oscillavano tra 15 e 20 gradi durante il giorno e tra 8 e 10 gradi durante la notte, giornate soleggiate con temperature adatte sia alla visita della città che a belle passeggiate al mare.
La stagione più piovosa e variabile invece è quella autunnale.

Organizzare un viaggio a Valencia con bambini: cosa mangiare a Valencia

Non si può andare a Valencia e non mangiare il suo piatto più famoso, la paella Valenciana, con carne di pollo e coniglio, fagioli e taccole! Valencia è famosissima per questo piatto e il suo riso arriva dalle risaie della vicina oasi naturalistica dell’Albufera. L’Albufera si raggiunge con l’Autobus 25 che parte nei pressi di Porta de la Mar e giunge direttamente fino a El Palmar, il piccolo borgo dove si trovano i migliori ristoranti per gustarla.

Un antipasto molto diffuso a Valencia sono le patatas bravas, solitamente condite con una salsa piccante.

A Valencia, poi, si può gustare una bevanda dal gusto molto particolare, che non a tutti piace ma che vale la pena provare: l’horchata, una bevanda a base di zigolo dolce, un frutto che da noi in Italia non si trova. L’horchata si può gustare in una delle numerose horchaterie della città, alcune delle quali sono storiche e famose. Vicino alla chiesa di Santa Catalina si trova l’antica Horchateria de Santa Catalina, un locale storico valenciano bellissimo anche come architettura.

I dolci tipici da gustare con l’orchata sono i fartons, delle brioche molto delicate e ottime anche come spuntino.
Un’altra tipica merenda è la cioccolata con i churros.
Un’unica avvertenza… noi siamo tornati ingrassati ahahah.

 

viaggio a valencia con bambini

Paella Valenciana

viaggio a valencia con bambini

Patatas bravas

viaggio a valencia con bambini

Una gustosa merenda a base di horchata, cioccolata, churros e fartons

Organizzare un viaggio a Valencia con bambini: una città a misura di famiglia

Tra le città che abbiamo visitato, Valencia è una di quelle più a misura di famiglia. Una città che ha tanto da offrire non solo a noi adulti ma anche ai bambini. Una città che abbiamo amato perché ci ha consentito di stare molto all’aria aperta anche in inverno, con tanta natura e spazi ampi in cui potersi rilassare.
Una città che merita di essere scoperta a 360 gradi in tutte le sue sfaccettature e che, con la giusta organizzazione, sa regalare emozioni e entrare dritta al cuore.

viaggio a valencia con bambini

Il mare di Valencia in inverno

Organizzare un viaggio a Valencia con bambini: link utili

Per ulteriori informazioni utili ad organizzare un viaggio a Valencia con bambini, consigliamo di consultare il sito dellEnte del Turismo di Valencia.

Print Friendly, PDF & Email
By |2019-01-05T00:27:38+00:00Gennaio 5, 2019|Città, Città Europa, destinazioni europa, Spagna|0 Comments

About the Author:

daichepartiamo
Siamo Sara e Andrea, proprietari di questo blog! Ci piace viaggiare e scoprire il mondo con i nostri bambini. Amiamo la natura, il mare e vorremmo tanto tornare in Australia! Ce la faremo?

Leave A Comment

error: Eh no! non si copia!