Corsica: gita all’isola Di Lavezzi con i bambini

COSA FARE E COSA VEDERE NELL’ISOLA DI LAVEZZI CON I BAMBINI

UNA GIORNATA NELL’ISOLA DI LAVEZZI, UN PARADISO TRA LA CORSICA E LA SARDEGNA

Lavezzi è un piccolo gioiello di natura e di mare.
Fa parte della Riserva Naturale delle Bocche di Bonifacio, una vasta area protetta fra Corsica e Sardegna.
Ci sono diverse calette sparpagliate per l’isola.
Noi abbiamo fatto un breve giro sul percorso segnalato e poi abbiamo scelto di trascorrere il resto della nostra giornata nella più nota, Cala Lazzarina.
Ci siamo riservati una passeggiata più lunga alla scoperta delle meraviglie di Lavezzi per il pomeriggio.
La banda, come sempre, è formata da mamma, da papà e da Piccoletta di tre anni e mezzo al momento di questa visita.

isola di lavezzi con i bambini

ISOLA DI LAVEZZI – COME ARRIVARE E DOVE PARCHEGGIARE

Si raggiunge Lavezzi con una mezz’ora di traghetto dal porto turistico di Bonifacio.
Il biglietto si può fare direttamente alla biglietteria al porto, proprio nei pressi del market e del playground, o si può acquistare in anticipo.
Il conto è abbastanza salato, ma si tratta di una gita, a mio giudizio, assolutamente imperdibile.
Il park più vicino (e compreso nel prezzo del traghetto) è quello all’inizio del paese. Gli altri sono sulla strada principale in direzione Piantarella e sono tutti più lontani.
Al ritorno il traghetto fa il giro dei faraglioni di Bonifacio. Ed è s p e t t a c o l a r e!

ISOLA DI LAVEZZI – IL PERCORSO A PIEDI SULL’ISOLA

Innanzitutto, la visita dell’isola è strepitosa dal punto di vista ambientale e naturalistico.
L’isola è straordinaria per la sua bellezza, questo è senza dubbio vero, ma anche per i suoi tesori ambientali.
Il paesaggio parla da sé e la passeggiata sul camminamento varrebbe da sola la gita.
Il sentiero è sempre in piano, è ben segnalato ed in ogni caso è obbligatorio seguire i percorsi indicati, non è possibile fare deviazioni, né salire sui massi.
Si percorre il sentiero fra la macchia, la vegetazione è bassa, i profumi sono intensi.
Ci sono solo il silenzio, le piccole insenature segrete ed il paesaggio ad accompagnare i visitatori nella loro passeggiata.
Il mare a volte quasi scompare e poi torna a fare capolino fra i massi. Piccoletta si è parecchio divertita a stanarlo dai suoi nascondigli segreti, che birbante è stato! ?
A noi adulti questa passeggiata è piaciuta particolarmente e anche Piccoletta l’ha apprezzata molto, l’idea dell’isola “deserta” l’ha tanto incuriosita e l’ambiente ha incantato anche lei.
Giro bello, bello, bello.
A mio giudizio sarebbe opportuno fare questa bella passeggiata con le scarpe da ginnastica.
Ovviamente si tratta di un’isola disabitata, ci si arriva con i traghetti turistici ed alla sera è necessario in ogni caso rientrare.

isola di lavezzi con i bambini
I traghetti, sia per l’andata, sia per il ritorno, sono disponibili a diversi orari.
Occorre solamente tenere presente che nelle ore centrali non sono previsti traghetti di rientro a Bonifacio.
Abbiamo scelto di fare una passeggiata più lunga prima di tornare a Bonifacio, un po’ per riuscire a camminare senza troppo caldo e un po’ per acchiappare l’ultimo traghetto e poter ammirare i faraglioni con la morbida luce del tardo pomeriggio.
Il percorso è fattibilissimo anche con i bambini.
Anzi, caldo a parte, Piccoletta è stata felicissima di andare alla scoperta di una vera isola deserta!
Al ritorno verso il porticciolo, per esempio, la nostra polpetta ha camminato quasi un’ora senza fiatare, ma le temperature erano parecchio più sopportabili e la brezza ha aiutato non poco.

isola di lavezzi con i bambini

ISOLA DI LAVEZZI, LA SPIAGGIA – CALA LAZZARINA

Come dicevo, fra le varie calette nascoste dalla vegetazione, noi abbiamo scelto Cala Lazzarina.
Ci si arriva con una passeggiata sempre in piano di quasi mezz’ora dall’imbarco dei traghetti, sempre a passo bambinesco.
Il paesaggio è bellissimo ed il percorso a piedi sull’isola a noi è piaciuto particolarmente.
In Agosto il sole cuoceva non poco le zucche dei turisti da spiaggia, quindi portarsi un bel carico d’acqua è obbligatorio. Non ci sono servizi di nessun tipo sull’isola.
Occorre ricordarsi di portare anche un sacchetto per portare via i propri rifiuti. Non ci sono bidoni per l’immondizia.
La spiaggia è di sabbia grossa, i colori tendono quasi al rosso e il mare prende splendide sfumature di verde.

isola di lavezzi con i bambini
Non si tratta di un posto esattamente solitario, ma è comunque abbastanza tranquillo e si sta benissimo.
A Cala Lazzarina l’acqua è limpidissima e fresca.
Il fondale digrada velocemente, ma c’è una zona dove l’acqua resta bassa bassa, è una sorta di “piscina” riparata ed i bambini piccoli riescono a giocare bene comunque.
Piccoletta si è piazzata in ammollo con sua somma felicità e lì è restata per quasi tutto il tempo!
Alle spalle della spiaggia si trova anche un piccolo cimitero.
Qui riposa l’equipaggio della Semillante, una fregata che naufragò a Lavezzi a metà dell’Ottocento.
E’ un posto silenzioso e che trasmette anche una certa spiritualità. Non sono pentita di averlo visitato.

isola di lavezzi con i bambini

ISOLA DI LAVEZZI E I FARAGLIONI DI BONIFACIO

E’ uno spettacolo da perderci la testa!
Il traghetto che riparte da Lavezzi per tornare a Bonifacio fa anche il giro dei faraglioni e di una grotta prima di rientrare in porto.
L’intero giro dura circa un’ora e il traghetto non fa mai soste, né per scendere, né per il bagno. La guida parla solo in francese.
…ma il panorama parla ampiamente da sé! ?

isola di lavezzi con i bambini
Si passa nei pressi dell’Isola di Cavallo e di Isola Piana, si visita una grotta all’interno (interessantissima!) e si percorre tutto il tragitto proprio sotto le incredibili falesie bianche.
La visita alla grotta, l’acqua verde smeraldo, quasi cristallina, il silenzio assurdo, l’atmosfera ovattata hanno stupito non poco sia noi, sia i più piccoli.

isola di lavezzi con i bambini         isola di lavezzi con i bambini
I faraglioni visti dal mare poi sono davvero uno spettacolo della natura.
Credo che Bonifacio sia una delle città più belle di tutta la Corsica e vederla dal basso, arrampicata sulla cresta delle falesie è stato particolarmente bello.

isola di lavezzi con i bambini

isola di lavezzi con i bambini

Personalmente ne sono stata entusiasta!
Piccoletta però, per la verità, si è un po’ stufata, il panorama non l’ha entusiasmata tanto quanto ha fatto con adulti e bambini più grandicelli.
Come dicevo, la grotta le è comunque piaciuta tantissimo e si è divertita molto. E’ restata per un bel po’ a beccarsi gli spruzzi d’acqua e a guardare il mare nella prima parte del tragitto.
Ma poi è arrivata un po’ di noia e l’abbiamo intrattenuta con uno dei suoi libri e con un disegno ? Poco male dai.

ISOLA DI LAVEZZI – CI TORNEREMMO?

Sicuramente sì!
Ci tornerei senz’altro, sia per il giro sull’isola, sia per i suoi tesori ambientali, ma anche per la bella giornata di mare e per lo spettacolo che ci hanno regalato le falesie di Bonifacio.
Giornata bella, bella, bella!

isola di lavezzi con i bambini

Print Friendly, PDF & Email
By | 2017-08-02T11:43:26+00:00 luglio 18, 2017|destinazioni europa, Francia, I vostri racconti, Mare|0 Comments

About the Author:

Sara S.

Leave A Comment