Cosa vedere nel nord della Sardegna

La nostra vacanza a Isola Rossa nel Nord della Sardegna è stata una vacanza al tempo stesso rilassante e interessante. La vacanza completa che piace a noi!
Vi abbiamo già raccontato della nostra vacanza dal punto di vista balneare e delle bellissime spiagge che siamo riusciti a scoprire soggiornando in questa località (ecco il post con tutti i dettagli). In tre settimane non siamo neanche riusciti a scoprirle tutte tanto sono numerose!
Ma cosa vedere nel nord della Sardegna in caso di maestrale o brutto tempo?

Cosa vedere nel nord della Sardegna oltre alle spiagge

C’è una considerazione importante da fare quando si mette in conto una vacanza in Sardegna: questa regione è molto soggetta al vento! Spesso soffia il maestrale e ci sono giorni in cui è difficile rimanere in spiaggia. Oppure potrebbe capitare una giornata di brutto tempo. Quindi per evitare di starsene chiusi in appartamento o in hotel è bene avere sempre in mente un piano B e in questo post vi vogliamo dare qualche spunto e raccontare le bellissime mete che abbiamo visitato e apprezzato, partendo da una zona centrale strategica come lo è Isola Rossa.Cosa vedere nel nord della Sardegna

Cosa vedere nel nord della Sardegna: Castelsardo

Castelsardo è un delizioso borgo fortificato di origine medievale a circa 30 km da Isola Rossa, sul Golfo dell’Asinara: vento o non vento per noi questa tappa non va assolutamente persa.
Castelsardo si è sviluppato ai piedi di una bella fortezza edificata sulla cima di un promontorio dalla famiglia genovese dei Doria nel XII secolo. Tale fortezza, come un pò tutto il borgo di Castelsardo, è ancora ben conservata grazie alla sua posizione e ospita attualmente il Museo dell’Intreccio Mediterraneo, un museo dedicato alla tradizione locale dell’intreccio di cestini.
Dalle terrazze del castello la vista copre gran parte della costa ed è meravigliosa.Cosa vedere nel nord della SardegnaUn giro per le viuzze di questo borgo non vi deluderà affatto! Da vedere, oltre al castello, anche la Cattedrale di Sant’Antonio Abate dove sono ospitate alcune opere del pittore anonimo chiamato Maestro di Castelsardo.

Cosa vedere nel nord della Sardegna  Cosa vedere nel nord della Sardegna Cosa vedere nel nord della Sardegna

 

Cosa vedere nel nord della Sardegna: la roccia dell’Elefante

La Roccia dell’elefante è una stranissimo ed enorme masso di tracheite situato poco fuori da Castelsardo, lungo la strada statale 134 dell’Anglona, al quale gli agenti atmosferici hanno conferito una particolare forma simile ad un elefante. Se viaggiate con bambini apprezzeranno di sicuro!
Al suo interno sono state scavate, in tempi successivi e su quote diverse, due tombe ipogeiche (domus de janas) di epoca neolitica.

Cosa vedere nel nord della Sardegna

Cosa vedere nel nord della Sardegna: la Valle della Luna

Andando verso l’entroterra, in direzione Tempio Pausania, lungo la SP74 si può ammirare un particolarissimo paesaggio formato da rocce granitiche modellate nel corso del tempo molto simile ad un paesaggio lunare: la “Valle della Luna”.  Noi abbiamo scoperto questa Valle andando da Isola Rossa verso Olbia.

nord-sardegna     nord-sardegna

Cosa vedere nel nord della Sardegna: Portocervo

Se volete immergervi in un’atmosfera VIP allora dovete andare a fare un giro in Costa Smeralda.
Oltre a meravigliose spiagge, qui si trova uno dei più famosi porti turistici del Mediterraneo: Porto Cervo. Qui ormeggiano gli yacht dei VIP e dei ricconi in vacanza in Sardegna. La cittadina è molto elegante, con negozi e locali di lusso.

Cosa vedere nel nord della Sardegna     Cosa vedere nel nord della Sardegna

Cosa vedere nel nord della Sardegna     Cosa vedere nel nord della Sardegna

Cosa vedere nel nord della Sardegna: Arzachena e le tombe dei giganti

Ad Arzachena c’è un enorme patrimonio archeologico, poco conosciuto ma di enorme valore culturale: le Tombe dei Giganti, delle sepolture nuragiche per le dimensioni hanno fatto pensare ad un popolo di giganti.
In località Coddu ‘Ecchiu, nell’entroterra gallurese a circa 10 km dal golfo di Arzachena si trova una tomba con una stele alta più di 4 metri ed è l’esemplare più grande di questi megaliti tra quelli conosciuti al momento.
In località Li Muri invece si può visitare la necropoli di Li Muri con i suoi monumenti tombali megalitici costituiti da un dolmen circondato da pietre disposte a cerchi concentrici e un menhir per ogni tomba.
Infine si può visitare la tomba dei giganti di Li Longhi, posta su una collina.

Cosa vedere nel nord della Sardegna    Cosa vedere nel nord della Sardegna

Cosa vedere nel nord della Sardegna

Cosa vedere nel nord della Sardegna: Santa Teresa di Gallura

Santa Teresa di Gallura non ha solo bellissime spiagge. Quando siamo stati a Santa Teresa abbiamo approfittato della pausa pranzo per staccare la spina dal caldo e abbiamo così fatto un giro per il centro storico e questa pausa secondo noi merita!
Con la macchina poi si può raggiungere Capo Testa, una penisola che ha degli scenari unici e mozzafiato.
Se avete tempo visitate la torre Longosardo del XVI secolo per dare uno sguardo al panorama che abbraccia le baie circostanti. Noi abbiamo raggiunto la torre con una passeggiata che parte dalla spiaggia Rena Bianca ma ci sono diversi sentieri che portano a questa torre.

Cosa vedere nel nord della Sardegna    Cosa vedere nel nord della Sardegna

Cosa vedere nel nord della Sardegna: ulteriori mete da Isola Rossa

Ci sono altre mete che noi non siamo riusciti a visitare e che abbiamo rimandato a future visite in questa splendida regione.
Se c’è vento e vi va di rilassarvi ci sono le terme di Casteldoria. Si tratta di un lago naturale con sorgenti calde, posto in una zona riparata dal vento. Le Acque Termali di Casteldoria hanno origine vulcanica: nascono ad una profondità di 2000 – 3000 metri per poi sgorgare ad una temperatura compresa tra 65 ai 78 °. L’ingresso al laghetto è libero mentre se si volesse accedere alle Piscine Termali l’ingresso è a pagamento.
A 5 km da Palau si trova un’altra famosa roccia modellata dal vento e dalla forma bizzarra: la Roccia dell’Orso, a picco sul mare e raggiungibile con un sentiero panoramico.
A circa 100 km da Isola Rossa si possono visitare la città di Alghero e le famose grotte di Nettuno.
Infine a circa 60 km da Isola Rossa si può raggiungere infine la città di Sassari.

Direi che anche nelle fastidiose giornate ventose o nelle giornate di brutto tempo si possono trovare ottime soluzioni per rendere ricca la vacanza. Non perdetevi Castelsardo: nel caso vi piaccia la vita da spiaggia e non vogliate perdere nemmeno un giorno di mare, fateci comunque un pensiero per una toccata e fuga serale,  quando questo borgo diventa molto romantico e se possibile ancora più bello.

Print Friendly, PDF & Email
By |2018-05-28T10:34:51+00:00marzo 9, 2017|destinazioni italia, Mare, Mare in Italia, Sardegna|0 Comments

About the Author:

daichepartiamo
Siamo Sara e Andrea, proprietari di questo blog! Ci piace viaggiare e scoprire il mondo con i nostri bambini. Amiamo la natura, il mare e vorremmo tanto tornare in Australia! Ce la faremo?

Leave A Comment

Centro Preferenze sulla Privacy

Statistici

_gat

Tecnici

caosLocalGa, caosLocalGa_gid, __cfduid