IL LABIRINTO DELLA MASONE A FONTANELLATO

IL LABIRINTO PIÙ’ GRANDE DEL MONDO SI TROVA IN PROVINCIA DI PARMA!

Tra le tante passioni dei nostri figli c’è quella dei labirinti.
Ridono come matti quando devono cercare l’uscita e si sfidano a chi la trova prima.
Finora avevamo sempre trovato piccoli labirinti, a misura di bambino: i bambini ci entravano anche senza di noi e si divertivano correndo da una parte all’altra cercando di arrivare prima all’uscita.
Stavolta però ci siamo imbattuti in un labirinto adatto a tutta la famiglia, un labirinto di quelli che fanno divertire non solo i piccini: a Fontanellato in Provincia di Parma, infatti, si trova il più grande labirinto del mondo, il labirinto della Masone, ideato dall’editore Franco Maria Ricci con l’aiuto degli architetti Bontempi (che ha eseguito gli edifici) e Dutto (che ha progettato la geometria del parco).

IL LABIRINTO DELLA MASONE: UN LUOGO UNICO AL MONDO

Il Labirinto della Masone è un labirinto davvero unico nel suo genere a partire dalle piante che ne determinano la forma: i bambù, piante sempreverdi, di grande vigore e con una crescita rapida. Inoltre i bambù hanno una elevata fotosintesi che riducono l’anidride carbonica atmosferica restituendo grosse quantità di ossigeno. Franco Maria ricci acquistò queste piante dalla Francia prima per la sua casa di campagna poi per il Labirinto.
Nel Labirinto sono presenti diversi tipi di bambù (circa una ventina di specie): bambù giganti e bambù medi o nani, ciascuno suddiviso in ulteriori varietà aventi canne con diverso diametro e di diversa altezza. In totale sono presenti circa 200.000 bambù con altezza che varia da 30 cm fino a 10 m di altezza, che si snodano su percorsi interni di circa 3 chilometri per ben 8 ettari di superficie totale!
La forma del Labirinto di Ricci si ispira a quella del labirinto romano, con angoli retti e suddivisa in quartieri, ma con l’aggiunta di bivi e vicoli ciechi, messi come trappole per ingannare chi lo visita. Il perimetro invece è a forma di stella, elaborata da Ricci con l’aiuto dell’architetto Dutto.

labirinto della masone
All’interno del Labirinto si trova anche una cappella a forma di piramide, per commemorare l’antico legame tra i labirinti e la Fede. Questa cappella, sul cui pavimento è disegnato un labirinto che richiama quello esterno, al momento non è consacrata ma in futuro qui sarà possibile celebrare cerimonie religiose.

labirinto della masone
Oltre al Labirinto e alla cappella piramidale, Ricci ha fatto realizzare delle strutture per poter accogliere ed esporre la collezione d’arte da lui creata nel corso della sua vita: circa 500 opere tra quadri, libri, mezzibusti e oggetti d’arte dal ‘500 al ‘900 oltre che pregiatissime copie della editoria Franco Maria Ricci da poter sfogliare e ammirare.

labirinto della masone  labirinto della masone
Inoltre sono presenti aree adibite ad esposizioni temporanee (al momento sono presenti le mostre temporanee con i quadri di Gino Covili e l’enorme quadro di circa 9 m di Patrizia Comand, La nave dei folli).

labirinto della masone
Il pavimento di queste strutture? Anche questo realizzato in bambù!

IL LABIRINTO DELLA MASONE: PAROLA D’ORDINE PERDERSI

Prima di accedere al Labirinto ci sono state date le informazioni generali su come poterci districare nel dedalo di bambù: non ci è stata fornita una cartina (sarebbe stato troppo facile!) ma ci è stato spiegato che in diversi punti del percorso potevamo trovare appositi cartelli con riportato un numero di riferimento, da comunicare con una telefonata in caso di necessità al personale. Ci è stato poi mostrato indicativamente com’era fatto il labirinto e qualche ulteriore sistema di riferimento.

labirinto della masone
Una volta apprese le nozioni base siamo partiti insieme all’avventura: i bambini hanno iniziato a correre come matti, facendo la gara a chi scovava per primo un vicolo non cieco. I bambù sono fitti e alti per cui non è facile sbirciare da un vicolo all’altro. Bisogna solo sperimentare: procedere a tentativi, aiutandosi con le mappe che si trovano in diversi punti del percorso che aiutano un pò ad orientarsi.
E’ divertente anche incontrare altre persone con lo stesso obiettivo e il divertimento stampato sul volto. E’ una sfida generale insomma, che fa diventare anche noi adulti dei bambini, con lo stesso spirito di avventura e spensieratezza di quando eravamo ragazzini. Ma non sono solo le famiglie con bambini a mettersi in gioco: anzi devo dire che la domenica in cui ci siamo stati noi, abbiamo incontrato più coppie senza figli che famiglie con bambini: un modo divertente per rompere la normale routine con qualcosa di particolare!

labirinto della masone  labirinto della masone
Il punto del Labirinto che ci è piaciuto di più è stato quello in corrispondenza del cartello numero 8: qui ci sono i bambù più alti, anche fino a 10 metri di altezza e con canne aventi un bel diametro. Molto coreografico questo punto per le foto!

labirinto della masone
Noi abbiamo terminato il percorso in circa 40 minuti: la fine del percorso corrisponde con l’ampia piazza, sovrastata dalla cappella piramidale. Qui ci si può rilassare un pò sui divanetti e le poltroncine a disposizione.

labirinto della masone  labirinto della masone
Una volta rilassati noi abbiamo fatto un giro tra la notevole collezione artistica di Ricci: questo museo è molto particolare perchè eclettico, dal classicismo si passa alla modernità di un pittore come Ligabue, si passa da mezzi-busti classici a opere realizzate con la cera, dalla Jaguar di ricci ad una fontana di enorme valore. Questa esposizione è piaciuta anche ai bambini proprio per la sua originalità!

labirinto della masone

IL LABIRINTO DELLA MASONE: INFORMAZIONI AGGIUNTIVE

Il Labirinto è visitabile tutti i giorni dalle 10.30 alle 19.00 tranne il martedi (giorno di chiusura).
Il biglietto, valido tutto il giorno, costa 18 euro l’intero, 10 euro il ridotto (da 6 a 12 anni) ed è gratuito sotto i 6 anni. Con il biglietto è possibile accedere sia al Labirinto che all’intero complesso e alle collezioni d’arte e bibliofile di Ricci.
Il Labirinto è accessibile anche ai disabili.
Per le scuole sono organizzate diverse attività didattiche, prenotabili scrivendo una mail a questo indirizzo: [email protected]
E’ inoltre possibile prenotare visite guidate mandando una mail all’indirizzo: [email protected]
Per qualsiasi altra informazione sui prezzi e sulle attività o eventi in programma si rimanda al sito. 

Nel complesso del Labirinto è presente un ristorante, un bistrò-caffetteria e una bottega dove è possibile acquistare prodotti gastronomici di alta qualità.
Infine sono disponibili due suites ovvero due lussuosi appartamenti per chi arriva da lontano e vuole soggiornare in questa zona.

Il Labirinto della Masone ci ha permesso di vivere una piacevolissima esperienza in famiglia: una piccola avventura che abbiamo fatto insieme immersi nella natura. Ci ha fatto divertire, rilassare e soprattutto ridere! Cosa si può desiderare di più?

Print Friendly, PDF & Email
By |2018-02-02T13:13:54+00:00febbraio 21, 2017|destinazioni italia, Emilia Romagna|0 Comments

About the Author:

daichepartiamo
Siamo Sara e Andrea, proprietari di questo blog! Ci piace viaggiare e scoprire il mondo con i nostri bambini. Amiamo la natura, il mare e vorremmo tanto tornare in Australia! Ce la faremo?

Leave A Comment