UNA DOMENICA A TORINO IN FAMIGLIA

TORINO: CENTRO CITTA’, LA MOLE E IL MUSEO DEL CINEMA

Torino, capoluogo del Piemonte, dista appena un’ora e mezza da casa nostra eppure non ci eravamo ancora stati per un vero giro turistico.
Abbiamo quindi deciso di colmare questa nostra lacuna una domenica di novembre. Una sola giornata a Torino non basta, si deve per forza di cose selezionare cosa vedere e noi abbiamo scelto di concentrarci su un itinerario a piedi che comprendesse il centro città, giusto per una visita di ricognizione, lasciando a future visite le bellissime residenze, le zone panoramiche, alcuni parchi e alcuni musei della città o del circondario.

TORINO: LA MOLE ANTONELLIANA

Dopo aver parcheggiato in Piazza Vittorio Veneto (11 euro per l’intera giornata) ci siamo subito recati a piedi alla Mole Antonelliana, il simbolo architettonico di Torino.

Museo-del-cinema
La Mole fu iniziata dall’architetto novarese Alessandro Antonelli nel 1863 e fu conclusa nel 1889, dal figlio Costanzo Antonelli. All’epoca era, con i suoi 167 metri e mezzo di altezza, l’edificio in muratura più alto d’Europa.
Al piano terra della Mole si trova un Bookshop e Eataly, dove è possibile mangiare . Qui c’è anche un JukeBox che permette di ascoltare gratuitamente le collezioni sonore cinematografiche del Museo. Al centro esatto del piano terra si trova l’ascensore panoramico in cristallo trasparente che permette di arrivare in pochi secondi fino al “tempietto”, a 85 m di altezza, dal quale si può godere di una fantastica vista a 360 gradi su Torino e sulle Alpi che la abbracciano. Salendo in ascensore si può godere di una splendida visuale sul Museo Nazionale del Cinema, allestito all’interno della Mole stessa.

Museo-del-cinema   Museo-del-cinema

Museo-del-cinema   Museo-del-cinema
Il Museo del Cinema è il cuore della Mole Antonelliana ed è un museo interattivo molto adatto alle famiglie. Già lo spazio espositivo è spettacolare e coinvolgente. Al suo interno sono ospitate attrezzature cinematografiche antiche e moderne, cimeli nazionali e internazionali, manifesti e locandine d’epoca, pezzi provenienti da set cinematografici,… Ma il tutto non è presentato come semplice esposizione: il percorso espositivo si sviluppa in cinque piani e coinvolge il visitatore con stimoli visivi e uditivi, rendendolo partecipe di quello che vede.
Il primo piano che si incontra salendo dallo scalone è quello dedicato all’Archeologia del Cinema.
Qui si possono sperimentare in modo divertente i dispositivi che hanno segnato alcune tappe fondamentali del cinema: lenti, specchi, scatole ottiche,… tutti oggetti che possono essere toccati e usati per sperimentare i risultati. Sempre in questo piano sono poi esposti dispositivi cinematografici d’epoca e sono proiettati filmati interessanti e si racconta la nascita del cinema in tutti i suoi aspetti.

Museo-del-cinema    Museo-del-cinema

Museo del Cinema    Museo-del-cinema

Museo del Cinema

Salendo al piano superiore, al centro della Mole Antonelliana, si arriva nell’Aula del Tempio, la zona più spettacolare del Museo. In mezzo all’aula passa l’ascensore in cristallo, che sale sino al tempietto panoramico, sui lati è circondata da cappelle dedicate al culto del cinema, mentre nel restante spazio sono posizionate numerose chaises longues dove si può assistere alla proiezione di tre film sugli schermi giganti (ciascun film ha la durata di 20 minuti).
Molto carino e simpatico se si hanno i bambini è il frigorifero gigante dove si può entrare per sedersi su originali poltrone a forma di WC per vedere un filmato.

Museo-del-cinema    Museo-del-cinema

Museo-del-cinema    Museo-del-cinema

Museo-del-cinema    Museo-del-cinema

Museo-del-cinema                          Museo-del-cinema
Se dall’Aula del Tempio si prende la rampa elicoidale si può accedere a mostre temporanee e si può ammirare dall’alto l’Aula del Tempio, una vista suggestiva!

Museo del Cinema

Un altro livello è la Macchina del Cinema, l’area espositiva dedicata alle fasi di realizzazione di un’opera cinematografica: un viaggio tra allestimenti scenografici, oggetti di scena, fotografie,… Chi ha bambini come noi apprezzerà l’area interattiva con simulatore di volo e moto e altre attività divertenti. L’Aula Paideia è uno spazio per le attività didattiche e i laboratori.

Museo-del-cinema    Museo-del-cinema

Infine dalla Macchina del Cinema si accede alla Galleria dei Manifesti che ripercorrono la storia del cinema, i film e gli autori più rilevanti.

Per un giro completo e tranquillo bisogna calcolare minimo due ore e mezza, che passano in ogni caso veloci perché gli stimoli sono davvero tanti e adatti ad ogni età e gusto.
Da tenere presente il fatto che se volesse andare nel weekend sarebbe meglio prenotare online i biglietti di accesso ad ascensore e/o Museo del Cinema in quanto solitamente c’è parecchia coda da fare.
Per ulteriori informazioni si può consultare il sito del Museo del Cinema.

TORINO: PALAZZO REALE E I GIARDINI REALI

Dopo una pausa gelato (c’è una gelateria davvero buona subito fuori la Mole, che si chiama Niva) ci siamo diretti a Palazzo Reale, la più importante residenza Sabauda in Piemonte, collocato nel cuore della città nella Piazzetta Reale vicina a Piazza Castello. Palazzo Reale merita una visita a parte perché al suo interno sono allestite mostre che richiedono un certo tempo di visita: la visita dei Musei Reali prevede infatti la visita libera del percorso dell’Appartamento di Rappresentanza, dell’Armeria Reale, della Galleria Sabauda e del Museo d’Antichità (Costo 12 euro intero e 6 euro il ridotto). In alternativa a determinati orari si può accedere agli appartamenti (costo 4 euro l’intero) o alle cucine (sempre 4 euro l’intero).

Museo-del-cinema    Museo-del-cinema
Avendo dedicato parecchio tempo alla visita del Museo del Cinema purtroppo non ci siamo potuti dedicare ad una visita dell’interno (rimandata solo alla prossima volta!) ma ci siamo rilassati nei Giardini Reali dove abbiamo fatto giocare un po’ i bambini.

TORINO: QUATTRO PASSI PER IL CENTRO

Una volta ricaricati i bambini abbiamo fatto un giro per le vie del centro, sempre a piedi.

Museo-del-cinema     Museo-del-cinema

Ci siamo recati prima in Piazza della Repubblica poi ci siamo diretti al Duomo di San Giovanni Battista in Piazza S. Giovanni. Questa è una zona piacevole dove fare passeggiate.

Museo-del-cinema     Museo-del-cinema

Se poi volete concedervi una pausa davvero golosa potete fare tappa come noi alla cioccolateria “Prodotti Gianduja, il Nostro Cioccolato” in via Palazzo di Città 24. Per i golosi di cioccolato ce n’è per tutti i gusti!

Museo-del-cinema    Museo-del-cinema

Tornando verso Piazza Reale ci siamo potuti godere di nuovo questa piazza che illuminata è decisamente ancora più suggestiva!

Museo-del-cinema    Museo-del-cinema

Pian piano siamo tornati verso il parcheggio di Piazza Vittorio Veneto stanchi ma contenti per la bellissima giornata torinese, che ci ha lasciato la voglia di tornare per poter scoprire tutto quello che Torino ha ancora di fantastico da offrire.

torino

Print Friendly, PDF & Email
By |2018-05-02T13:14:44+00:00novembre 18, 2016|Città, Città Italia, Cultura, destinazioni italia, Musei, Piemonte|0 Comments

About the Author:

daichepartiamo
Siamo Sara e Andrea, proprietari di questo blog! Ci piace viaggiare e scoprire il mondo con i nostri bambini. Amiamo la natura, il mare e vorremmo tanto tornare in Australia! Ce la faremo?

Leave A Comment