Capodanno in Liguria con bambini: fuga in Riviera di Ponente

La Liguria è una delle regioni italiane che offre un clima mite durante tutto l’anno. In inverno questa regione regala giornate con temperature gradevoli accompagnate dalla brezza marina e da un tiepido sole. Le cose da fare e vedere sono tante e in questo post vogliamo raccontarvi il nostro Capodanno in Liguria con bambini, per la precisione la nostra fuga invernale in Riviera di Ponente, con i nostri consigli e i nostri errori!

L’inverno in Brianza è freddo e umido, vediamo come un miraggio le belle giornate di tiepido sole e siamo felici quando dal cielo cade una spolverata di neve. Ma, diciamocelo, il più delle volte l’inverno brianzolo è davvero insopportabile.
Chi come me è metereopatico, spesso in questa stagione sogna luoghi esotici e caldi oppure sogna il clima secco seppur freddo della montagna.
Ma mentre la montagna è comodissima e veloce da raggiungere, i luoghi esotici non sono proprio così dietro l’angolo e spesso i costi sono anche decisamente improponibili per le nostre finanze.
L’anno scorso, in occasione delle vacanze natalizie, abbiamo così deciso di regalarci qualche giorno in Liguria, comodissima da raggiungere dalla Lombardia e meta decisamente invitante in inverno per sue gradevoli temperature. Oltretutto in questa stagione è anche abbastanza abbordabile come prezzi e anche a Capodanno si possono trovare buone offerte.

Capodanno in Liguria con bambini

Capodanno in Liguria con bambini – Mentone

Capodanno in Liguria con bambini: alla scoperta di Diano Marina e della Riviera di Ponente in inverno

La nostra fuga è durata 4 giorni e ha avuto come base Diano Marina, si proprio quella Diano Marina che ci ha fatto spaventare in agosto ma a cui abbiamo deciso di dare un’altra chance (se non vi ricordate la nostra disavventura potete leggerla in questo post).
Siamo partiti con altre famiglie e abbiamo prenotato 3 appartamenti vicini in una struttura nella frazione collinare di Diano San Pietro.
Le escursioni da fare nei dintorni di Diano Marina sono tante e anche in inverno questa zona regala tante possibilità.
In questo post vogliamo raccontarvi le nostre scelte e darvi qualche suggerimento su come organizzare un Capodanno in Liguria con bambini, evitando gli errori che abbiamo commesso noi.

Capodanno in Liguria con bambini

Capodanno in Liguria con bambini – Nel borgo di Cervo

Capodanno in Liguria con bambini: cosa vedere vicino a Diano Marina in inverno

Il golfo di Diano Marina è protetto alle spalle da colline ricche di olivi e da monti coperti da macchia mediterranea: il clima dunque è perfetto in ogni stagione perché unisce l’aria ricca di iodio marino a quella ricca di ossigeno che scende dalle montagne. L’escursione termica invernale non è mai così forte come da noi e le temperature diurne a dicembre rimangono quasi sempre comprese tra 10 e 20 gradi centigradi. Il sole, poi, splende spesso in questa zona, regalando mediamente solo una sessantina di giorni piovosi all’anno.
Non si è dunque ai tropici o alle Maldive, ma anche in inverno si sta decisamente bene.

Capodanno in Liguria con bambini

Capodanno in Liguria con bambini – La spiaggia di Diano Marina

1 – Diano Marina

Le spiagge e il centro di Diano Marina sono un altro mondo rispetto alla caotica agitazione estiva.
Le spiagge in inverno sono tutte libere, senza le file di ombrelloni o attrezzature varie installate per la bella stagione. Si può scendere in riva al mare e respirare a pieni polmoni l’aria frizzante e sentire sul viso la brezza marina. I bambini possono correre e sfogarsi senza il pericolo di dar fastidio alla gente intorno.
Nel periodo che precede il Natale (quest’anno dal 7 dicembre 2018 al 6 gennaio 2019) presso il Molo delle Tartarughe è allestita una pista di pattinaggio su ghiaccio (prezzi 2018: 5 euro all’ora più 2 euro per il noleggio pattini).
Il centro del paese è abbastanza vivo e i negozi aperti.
Secondo noi Diano Marina è una perfetta meta per organizzare un Capodanno in Liguria con bambini!

Capodanno in Liguria con bambini

Capodanno in Liguria con bambini – La spiaggia di Diano Marina

Capodanno in Liguria con bambini

Capodanno in Liguria con bambini – La spiaggia di Diano Marina

Il borgo di Cervo, l’Esposizione /Concorso dei Presepi

Il borgo medievale di Cervo è una meraviglia, uno dei borghi più belli liguri e uno dei borghi facenti parte del circuito dei Borghi più belli d’Italia.
Cervo si trova a pochi chilometri da Diano Marina e si sviluppa su un promontorio, con le case costruite intorno allo sperone di roccia che scende fino al mare, protetto da torri e mura cinquecentesche e circondato da verdi colline.
Il borgo di Cervo è dominato da un castello medievale, costruito attorno al XIII secolo inglobando un antecedente torre romanica, antica dimora dei Marchesi Clavesana. Oggi il castello ospita il permanente Museo Etnografico del Ponente Ligure, l’Ufficio Informazioni Turistiche e mostre d`arte.
Il borgo è accessibile solo pedonalmente ed è caratterizzato dai carrugi, gli stretti vicoli liguri, che si sviluppano in un labirintico e scenografico saliscendi, tra vecchie case, piazzette, chiese e negozi di artigiani .
Nel periodo natalizio (di solito dal 23 dicembre fino all’Epifania), da diversi anni per le vie del borgo di Cervo e presso l’Oratorio di Santa Caterina viene allestita una esposizione di presepi, con tanto di concorso e premiazione finale.
Il 24 dicembre invece allestito il Presepe Vivente nella Piazza dei Corallini, seguito dalla Santa Messa vigiliare.
Il 30 dicembre, invece, viene organizzato un Percorso Presepiale Enogastronomico per le vie del borgo e noi abbiamo avuto il piacere di parteciparvi. All’interno del borgo medievale viene organizzato un percorso che coinvolge ogni vicolo del borgo stesso, con personaggi in costume, prodotti tipici da gustare, antichi mestieri, giochi di una volta e la possibilità di vedere i presepi in mostra. Un’esperienza davvero bellissima e tipica!

Capodanno in Liguria con bambini

Capodanno in Liguria con bambini – Il borgo di Cervo

Capodanno in Liguria con bambini

Capodanno in Liguria con bambini – Il borgo di Cervo nel periodo natalizio

Capodanno in Liguria con bambini

Capodanno in Liguria con bambini – Mestieri di una volta nel borgo di Cervo

Capodanno in Liguria con bambini

Capodanno in Liguria con bambini – Figuranti a Cervo

Un salto in Costa Azzurra, Mentone

Il confine di stato francese è davvero vicino e quindi un salto in Costa Azzurra è davvero facile. Noi abbiamo passato una bella giornata a Mentone, il primo comune dopo il confine. Il clima qui è ancora migliore, si stava bene anche in felpa!
Il centro è piacevole da girare e la spiaggia è un invito a sdraiarsi e a crogiolarsi al sole.
Nel periodo natalizio la cittadina di Mentone è decorata a festa ed è stranissimo vedere alberi di Natale e luminarie mentre si passeggia senza giacca!
Confesso che mi è venuta voglia di comprar casa qui… non sarebbe per niente male!

Capodanno in Liguria con bambini

Capodanno in Liguria con bambini – Spiaggia di Mentone

Capodanno in Liguria con bambini

Capodanno in Liguria con bambini – Mentone

Capodanno in Liguria con bambini

Capodanno in Liguria con bambini – Mentone

Capodanno in Liguria con bambini

Capodanno in Liguria con bambini – Il centro di Mentone

San Lorenzo al Mare e Arenzano

In inverno è molto piacevole assaporare con i bambini la temperatura perfetta delle località costiere liguri. Ogni località ha belle spiagge libere dove i bambini possono giocare, facendoli allo stesso tempo respirare aria buona in riva al mare! Noi ne abbiamo scelte due, oltre a Diano Marina: Arenzano e San Lorenzo al Mare.

Prima di arrivare a Diano Marina, abbiamo fatto una tappa ad Arenzano, altra località turistica ligure che in inverno si trasforma da caotica a tranquilla cittadina sul mare. Ne abbiamo approfittato per spezzare il viaggio Brianza-Diano Marina e per mangiare una focaccia ligure (in Liguria potevamo prendere altro?) in spiaggia.

Capodanno in Liguria con bambini

Capodanno in Liguria con bambini – Arenzano

San Lorenzo al Mare è un’altra località turistica ligure vicinissima a Diano Marina, prima di Sanremo. Anche qui abbiamo fatto un giro per il piccolo paese, molto tranquillo in bassa stagione, e abbiamo mangiato focaccia in riva al mare.

Capodanno in Liguria con bambini

Capodanno in Liguria con bambini – San Lorenzo al Mare

I borghi dell’entroterra

Se avete più tempo e volete dedicare qualche giorno alla scoperta di alcuni meravigliosi borghi liguri nascosti sulle colline che abbracciano la costa, vi consigliamo alcuni borghi che noi abbiamo inserito nella nostra “to do list” e che vorremmo presto visitare. Questi borghi distano circa un’ora da Diano Marina e non sono sul mare, quindi occorre una macchina per raggiungerli comodamente.

Il primo borgo è Triora, il paese famoso come “paese delle streghe”, un borgo che dal 2007 fa parte del circuito dei Borghi più belli d’Italia. In questo borgo si tennero famosi processi per presunte stregonerie che causarono la morte al rogo di diverse persone accusate di essere le artefici delle continue pestilenze e di diversi altri eventi catastrofici.

Il secondo borgo che merita una visita è Dolceacqua, un borgo medievale con un bel castello (il Castello dei Doria) e con il famoso “Ponte Vecchio” amato da Monet.
A Natale, nelle due piazze principali del Borgo e della Terra vengono accesi grandi falò. E’ tradizione che i giovani del paese vadano a raccogliere legna per alimentare il fuoco del proprio rione per fare a gara a far durare il fuoco il più a lungo possibile.

Un altro borgo ligure, anch’esso nel circuito dei Borghi più belli d’Italia, è Apricale. Questo borgo, situato lungo la “Strada dell’Olio” nella terra della taggiasca, è famoso per la produzione di un ottimo olio extravergine di oliva. Il borgo stesso merita una visita: sviluppato attorno ad una piazzetta, ha un’anima a scale, con i vecchi edifici in pietra che si sviluppano in altezza su più piani, un bel reticolo di vecchi carruggi in pietra e angusti vicoli lastricati dall’andamento sinuoso e collegati da ripide scalinate.

Se volete visitare un posto davvero originale, non perdetevi il Principato di Seborga. Si ho scritto giusto, un principato! Anche se non è riconosciuto dalla Repubblica Italiana, a partire dagli anni cinquanta del XX secolo alcuni membri della comunità di Seborga hanno rivendicato l’indipendenza dalla Repubblica Italiana, in virtù di un presunto antico status di Principato di cui la località anticamente avrebbe goduto, ritenendo non valida l’annessione al regno di Sardegna.
Nel Principato di Seborga viene eletto un principe con funzioni simboliche, si conia una moneta chiamata Luigino (ovviamente senza alcun valore legale ma spendibile solo in città), si hanno “targhe automobilistiche” (che possono essere usate solo accanto a quelle italiane) e addirittura si stampano patenti e passaporti con valore solo folcloristico.

Infine merita una visita Valloria, un piccolo borgo vicino ad Imperia famoso per le sue porte dipinte, ben 158 porte dipinte (porte di stalle, magazzini e cantine, interpretate da artisti di fama internazionale durante le feste estive che animano Valloria).

Capodanno in Liguria con bambini

Capodanno in Liguria con bambini – Diano Marina

Capodanno in Liguria con bambini

Capodanno in Liguria con bambini – Diano Marina

Capodanno in Liguria con bambini: dove NON dormire in inverno a Diano Marina

Finora ho raccontato dei pregi e dei lati positivi dell’inverno ligure. Ora vi racconto il lato negativo di questa breve vacanza, in modo che non commettiate lo stesso errore.
Essendo in 3 famiglie abbiamo cercato tre appartamenti vicini, possibilmente nello stesso complesso, in modo da stare vicini ma indipendenti ed avere un posto dove organizzare un mega cenone di Capodanno tutti insieme.
Abbiamo trovato un’azienda agrituristica a Diano San Pietro che sulla carta sembrava perfetta, l’Azienda Turistica Bellavista. I giudizi on-line erano anche buoni e il prezzo pure così abbiamo prenotato. Non abbiamo mai dormito in un posto più umido, freddo e sporco di questo. Probabilmente i giudizi letti in rete sono solo estivi mentre noi abbiamo affittato i tre appartamenti per l’inverno. Siamo arrivati che c’erano 14 gradi in casa e la temperatura nonostante i caloriferi accesi non è mai salita sopra i 18 gradi (caloriferi da pagare a parte, che in seguito alle nostre lamentele ci sono stati condonati dalla proprietaria). L’umidità usciva ovunque: muri, pavimenti e pure dalle lenzuola. Lo spazzolone del bagno credo abbia fatto le guerre puniche. Finestre assolutamente poche o nulle (non abbiamo idea delle norme sui rapporti aeroilluminanti liguri ma due di questi appartamenti avevano luce e ricambio d’aria neanche immaginabili in Lombardia).
La proprietaria ovviamente era a conoscenza di tutto visto che per il nostro appartamento (Rustico Volta 1) erano sparse le scatolette per eliminare l’umidità e aveva dotato i locali di spruzzino copri odori, col risultato di avere l’aria pregna di un odore di umidità mista a deodorante…nauseante.

Capodanno in Liguria con bambini

Capodanno in Liguria con bambini – Pittoresche scatole anti umidità sparse nell’appartamento

Il nostro consiglio è quindi di informarvi bene sullo stato di queste strutture in inverno: se sono strutture che vengono aperte solo pochi mesi all’anno, che si trovano in zone lontane dal mare (questo si trova su una collina raggiungibile dopo diversi tornanti) e che ricevono pochissima luce, evitateli come la peste! Scegliete una struttura che sia in grado di garantire un adeguato confort anche nei mesi più freddi perché è vero che la temperatura di giorno è mite, ma non si è comunque alle Canarie e di notte la temperatura scende e sale l’umidità.

Capodanno in Liguria con bambini: una piacevole fuga dal freddo inverno lombardo

Questione alloggio a parte, per noi questi 4 giorni liguri sono stati davvero un toccasana, una grande spinta per ritornare ed affrontare il freddo e umido inverno brianzolo.
La Liguria in inverno ha un clima davvero gradevole, apprezzato da molti anziani ma adattissimo anche ai bambini e alle famiglie. Non ci sono locali o discoteche, anche se onestamente noi non le abbiamo proprio cercate, ma tante possibilità per potersi godere borghi e bellissime spiagge che in estate sono presi d’assalto dai turisti. L’idea di un Capodanno in Liguria con bambini è decisamente un’idea che ci sentiamo di consigliare.

Mentre siamo scappati a casa da una Diano Marina caotica e invivibile ad agosto, siamo invece tornati a casa da una rilassante e piacevole Diano Marina invernale.

Ora ci è rimasta la voglia di scoprire una Diano Marina primaverile o autunnale. Che dite… la prossima primavera partiamo?

Capodanno in Liguria con bambini

Capodanno in Liguria con bambini – Insieme a Mentone

 

Post pubblicato il 15/11/2018

Print Friendly, PDF & Email
By |2018-11-15T15:37:55+00:00Novembre 15, 2018|destinazioni italia, Liguria, Mare, Mare in Italia|0 Comments

About the Author:

daichepartiamo
Siamo Sara e Andrea, proprietari di questo blog! Ci piace viaggiare e scoprire il mondo con i nostri bambini. Amiamo la natura, il mare e vorremmo tanto tornare in Australia! Ce la faremo?

Leave A Comment

Centro Preferenze sulla Privacy

Statistici

_gat

Tecnici

caosLocalGa, caosLocalGa_gid, __cfduid

error: Eh no! non si copia!