Cosa vedere a Rimini oltre al mare: la Rimini da scoprire

Rimini è una delle località turistiche balneari più famose della Riviera Romagnola. Quando si pensa a Rimini si associa subito l’idea alle sue spiagge, al suo mare, ai suoi divertimenti e alle tantissime attività che vengono organizzate. Ma sapete che Rimini è molto di più? Storia e arte in questa città si incontrano e sono lì, pronti ad essere scoperti da chi cerca una Rimini un po’ diversa. Grazie al nostro recente progetto Romagna di Sorprese abbiamo conosciuto una Rimini decisamente interessante. Ecco quindi a voi i nostri suggerimenti su cosa vedere a Rimini oltre al mare!

Il nostro progetto Romagna di Sorprese ci ha portato ad approfondire meglio la Romagna e quello che offre a chi la visita.
In particolare siamo rimasti a bocca aperta davanti ad una Rimini che non ci aspettavamo. Una città che tutti conoscono per il suo mare (che poi, detto tra noi, non è neanche mai stato tra i nostri preferiti) e per i divertimenti. Ho ancora in mente mia mamma che ci minacciava di portarci a Rimini quando 20 anni fa litigavamo in macchina perché immancabilmente ci perdevamo in giro per l’Europa senza navigatore. Per lei Rimini era sinonimo di vita da spiaggiati, senza granché da fare o da vedere e quindi ovviamente senza possibilità di perdersi! Ma in fin dei conti… quanti conoscono questa cittadina per la sua storia e per i suoi angoli speciali?
Onestamente anche noi finora l’avevamo snobbata, preferendo visitare altri luoghi invece che dedicarle il tempo dovuto.
Stavolta per scoprire Rimini ci siamo affidati a Cristian Savioli, una guida specializzata sulla Romagna. Grazie a lui possiamo dire di aver apprezzato questa località da un punto di vista del tutto particolare e alternativo! Pronti a scoprire con noi cosa vedere a Rimini oltre al mare e ai suoi locali?

cosa vedere a rimini oltre al mare

Borgo San Giuliano

Cosa vedere a Rimini oltre al mare: alla scoperta della storia di Rimini con Cristian Savioli

Dietro la Rimini del mare e dei divertimenti ci si aspetta il classico centro storico della maggior parte delle località balneari, fatto di locali diurni e serali, con negozi turistici dove fare acquisti.
Rimini ovviamente è anche questo, ma dietro la Rimini moderna batte il cuore di una Rimini antica, con più di 22 secoli di storia alle spalle.
Rimini presenta ancora una forte influenza del periodo romano (l’antica Ariminum), visibile ancora nell’Arco di Augusto, nella Domus del Chirurgo, nel bellissimo ponte di Tiberio e nell’Anfiteatro Romano.
Insieme alla città romana pulsa quella medievale, le cui tracce si possono vedere nella chiesa gotica di Sant’Agostino e nella bellissima piazza Cavour, con la fontana e gli edifici pubblici più importanti della città.
Un’altra importante impronta storica di questa città è stata data invece nel Rinascimento da un personaggio decisamente sopra le righe, Sigismondo Pandolfo Malatesta, i cui segni sono visibili soprattutto nella residenza-fortezza (la Rocca Malatestiana) e nel Tempio Malatestiano (il Duomo di Rimini).
Ma Rimini è anche ricca di luoghi storici meno noti e degni di fascino, come la chiesa templare, la più antica della città.
Per non parlare dei suoi parchi e del borgo San Giuliano, un borgo ricco di coloratissimi murales imperdibile se si visita questa città.
Abbiamo scoperto una città dalle mille sorprese!

cosa vedere a rimini oltre al mare

Murale nel Parco XXV Aprile

Cosa vedere a Rimini oltre al mare: il nostro itinerario

Il nostro itinerario alla scoperta di Rimini è iniziato dalla residenza-fortezza di Sigismondo Pandolfo Malatesta, la cui costruzione iniziò nel 1437. La fortezza fu il castello più importante della famiglia Malatesta, segno di potere e di supremazia sulla città. Oggi la Rocca Malatestiana, dopo un accurato restauro, è sede di mostre e conserva ben poco della residenza che fu un tempo, essendo stata utilizzata come carcere fino agli anni ‘60. All’esterno la Rocca conserva ancora il suo fascino e lascia intravedere la magnificenza di un tempo e il forte carattere del personaggio che più la influenzò.

cosa vedere a rimini oltre al mare

La Rocca Malatestiana

Dalla Rocca ci siamo diretti verso Piazza Cavour, il secondo Foro della Rimini romana che ebbe notevole importanza nel Medioevo, circondata da importanti palazzi (Palazzo Garampi, sede del Comune, Palazzo dell’Arengo e Palazzo del Podestà), al centro della quale si trova la Fontana della Pigna, il cui nome si può bene immaginare a cosa sia dovuto! In fondo alla piazza, invece, si trova il Teatro Comunale, in stile neoclassico, inaugurato nel 1857 da Giuseppe Verdi.
Grazie a Cristian qui abbiamo potuto scoprire una curiosità su come veniva amministrata la giustizia proprio in questa piazza: chi commetteva un reato veniva spogliato nudo sotto i portici del comune e gli si faceva pestare il sedere su una pietra 3 volte e lo si obbligava a dire “io mi sottometto agli uomini onesti”. Un buon deterrente per comportarsi bene o no?

cosa vedere a rimini oltre al mare

Piazza Cavour

Sul lato sinistro di piazza Cavour, si trova la vecchia pescheria coperta di Rimini che risale a metà del 1700. Una struttura davvero bella e caratteristica, ricca di affreschi e con i banconi che lasciano immaginare come fosse un tempo questo mercato. Oggi qui non si vende più il pesce (noi abbiamo trovato solo alcuni fioristi con i loro fiori colorati) però la zona è diventata molto vivace alla sera, ricca di locali e punti di incontro.

cosa vedere a rimini oltre al mare

La vecchia pescheria di Rimini

Percorrendo il loggiato della vecchia pescheria, Cristian ci ha portati verso la chiesa di Sant’Agostino, una delle chiese più antiche della città, costruita nel XIII secolo in stile romanico – gotico. Questa chiesa spicca per il suo campanile, un tempo il punto più alto della città usato dai marinai come punto di riferimento per orientarsi in mare.

Un’altra chiesa interessante di Rimini è San Bernardino, una chiesa settecentesca dalla caratteristica facciata rustica di mattoni a punta di diamanti.

cosa vedere a rimini oltre al mare

Chiesa di Sant’Agostino

cosa vedere a rimini oltre al mare

Chiesa di San Bernardino

Il nostro itinerario ci ha poi portati ad uno degli elementi storici del periodo romano più importanti per Rimini, l’Arco di Augusto, ovvero la porta della città in questo periodo storico, risalente al 27 a.C.

cosa vedere a rimini oltre al mare

L’Arco di Augusto

Percorrendo quello che un tempo fu il vecchio decumano (l’odierno Corso Augusto) si arriva in un’altra piazza importante per la storia di Rimini, Piazza Tre Martiri, l’antico foro romano di Ariminum, dove confluivano il cardo e il decumano. Qui nel 1944 sono stati martirizzati tre partigiani, di qui il nome di questa piazza, prima dedicata a Giulio Cesare. In questa piazza si trova la bella torre dell’orologio (metà del 1500) e la chiesetta dedicata a Sant’Antonio da Padova.

cosa vedere a rimini oltre al mare

Il nostro team al completo in Piazza Tre Martiri

Da Piazza Tre Martiri, imboccando via IV novembre, si arriva ad un punto dove sono stati rinvenuti i resti di una strada romana. Attraversando la galleria in corrispondenza di questi scavi si arriva alla chiesa più antica e poco conosciuta di Rimini, San Michelino in Foro, la chiesa dei Templari. Questa chiesa è ricca di affreschi ma purtroppo è in uno stato di decadenza e abbandono che lascia davvero l’amaro in bocca!

cosa vedere a rimini oltre al mare

La Chiesa dei Templari di Rimini

Ritornando su via IV novembre, il nostro percorso è proseguito verso il Duomo, anche detto Tempio Malatestiano, l’altro emblema della potenza di Sigismondo Malatesta che ordinò la trasformazione dell’antica chiesa romanico-gotica di S. Francesco in un monumento grandioso e imponente, in perfetta sintonia con la nuova cultura rinascimentale e con la sua personalità. Per questo lavoro, iniziato intorno al 1450, furono ingaggiati Leon Battista Alberti, che ne progettò l’esterno (rimasto incompiuto), e Matteo de’ Pasti che ne curò gli interni. Sigismondo non commissionò né affreschi né crocefissi: l’interno è un inno alla sua grande e onnipotenza maestosità! Impossibile non notare il simbolo di Sigismondo (molto simile al dollaro americano) ripetuto addirittura 300 volte all’interno della struttura. Avete ancora dubbi sulla megalomania di questo uomo? Oltre alla forte impronta di Sigismondo (impegnandosi si riesce ad andare oltre!), in questa chiesa sono conservate due opere d’arte di notevole importanza: il crocefisso di Giotto (risalente al 1312) e un affresco di Piero della Francesca, dove Sigismondo è raffigurato inginocchiato ai piedi di San Sigismondo.

cosa vedere a rimini oltre al mare

Il Crocefisso di Giotto nel Tempio Malatestiano

Dal Duomo ci siamo spostati verso Piazza Ferrari: qui si trova il sito archeologico più importante dell’epoca romana a Rimini, la Domus del Chirurgo importantissima perché in questo sito sono stati rinvenuti circa 150 attrezzi chirurgici del periodo romano. Il sito è visitabile pagando il ticket di ingresso ma al mercoledì vi si può accedere gratuitamente! Nei pressi della Domus del Chirurgo c’è anche un bel parco giochi per far sfogare i bambini.

Il nostro itinerario è proseguito verso il Ponte di Tiberio, il ponte romano iniziato da Augusto nel 14 e completato da Tiberio nel 21 d.C.sul fiume Marecchia, che ancora oggi crea il collegamento tra la città e il suburbio (il borgo San Giuliano).

cosa vedere a rimini oltre al mare

Il Ponte di Tiberio

Attraversando questo ponte sulla sinistra si intravede il parco XXV Aprile, un’oasi di pace verde delle città mentre al termine del ponte si arriva in uno degli angoli più belli di Rimini, il Borgo San Giuliano, ultima tappa del nostro itinerario. Un dedalo di strade e vicoli con case colorate con i muri arricchiti di vere e proprie opere d’arte e le finestre colme di fiori. Non perdetevi il muro dei soprannomi di Tonino Guerra! Questo borgo ammalia chi lo visita, è una meraviglia!

cosa vedere a rimini oltre al mare

I vicoli colorati del Borgo San Giuliano

cosa vedere a rimini oltre al mare

Vicolo di Borgo San Giuliano

cosa vedere a rimini oltre al mare

Murale a borgo San Giuliano

cosa vedere a rimini oltre al mare

Borgo San Giuliano

cosa vedere a rimini oltre al mare

Il Parco XXV Aprile

Cosa vedere a Rimini oltre al mare: informazioni generali

Rimini è una città così piena di contrasti e su cui aleggiano un sacco di pregiudizi che per poter essere scoperta a fondo ha bisogno di una forte dose di fiducia. O almeno così è stato per me: per riuscire ad entrarci in sintonia mi sono dovuta spogliare di tutto il mio immaginario precedente la visita.
Il fatto di aver con noi una buona guida ha fatto il resto: perché il rischio di lasciarsi ammaliare dal lato più moderno e luccicoso della città rimane nascosto ad ogni angolo e senza un filo conduttore è facile perdersi l’essenza storica di questa città.
Cristian Savioli per noi è stato un perfetto Cicerone ed è riuscito a farci scoprire una Rimini decisamente interessante, coinvolgendo i bambini con le suo curiosità e i suoi aneddoti poco conosciuti.
Se sceglierete questa località come meta delle vostre vacanze, cercate di scoprirla e di conoscerla per quello che ha ancora da raccontare, perdetevi nella sua storia e nei colori del suo meraviglioso borgo San Giuliano. Passeggiate nei suoi parchi e fermatevi nelle sue piazze.
Non ve ne pentirete!

cosa vedere a rimini oltre al mare

Borgo San Giuliano visto da Rimini

Cosa vedere a Rimini oltre al mare: link utili

Se volete scoprire cosa Rimini ha ancora da offrire potete consultare il sito del turismo della città: Rimini Turismo.

Se volete contattare Cristian Savioli potete contattarlo tramite il suo sito internet: Cristian Savioli.

Se volete leggere il nostro itinerario alla scoperta della Romagna, potete leggere il nostro post: progetto Romagna di Sorprese.

cosa vedere a rimini oltre al mare

La pace nel parco XXV Aprile

Print Friendly, PDF & Email
By |2018-07-05T11:47:24+00:00Luglio 5, 2018|Città, Città Italia, destinazioni italia, Emilia Romagna|0 Comments

About the Author:

daichepartiamo
Siamo Sara e Andrea, proprietari di questo blog! Ci piace viaggiare e scoprire il mondo con i nostri bambini. Amiamo la natura, il mare e vorremmo tanto tornare in Australia! Ce la faremo?

Leave A Comment

error: Eh no! non si copia!