Cosa vedere a Saint Paul de Vence, borgo della Costa Azzurra

Saint Paul de Vence è un piccolo villaggio medievale arroccato su un promontorio alle spalle di Cagne-sur-Mer, in Costa Azzurra. Questo borgo è dimora di artisti, pittori e artigiani che con la loro arte e i loro atelier colorano e danno vita agli stretti vicoli del suo centro. Ecco cosa vedere a Saint Paul de Vence, il villaggio dove il romanticismo medievale convive con la dinamicità dell’arte moderna.

Avete presente la sensazione che si prova quando gli occhi vedono troppe cose belle insieme e non sanno più dove guardare? Avete presente cosa si prova quando ci si sente in pace in un posto e lo si ama dal primo sguardo? Avete presente quella voglia irrefrenabile che assale noi amanti della fotografia quando non riusciamo a staccare le dita da quel pulsante che fa immortalare angoli a dir poco perfetti?
Ecco questo è quello che abbiamo provato a Saint Paul de Vence, un piccolo villaggio medievale della Costa Azzurra, che all’interno delle sue mura e tra i suoi vicoli storici ospita atelier di artisti eccentrici e decisamente originali. Una meta che richiama da sempre sia turisti che intellettuali da tutto il mondo, ammaliati da questo spettacolare e grazioso villaggio provenzale arroccato su un promontorio della Costa Azzurra, vicino a Nizza.

cosa vedere a saint paul de vence

Cosa vedere a Saint Paul de Vence: il borgo medievale degli artisti in Costa Azzurra

Il nostro itinerario in Costa Azzurra ci ha portati a scoprire borghi meravigliosi. Abbiamo già parlato di Èze, il borgo medievale che si trova tra Nizza e Mentone che ci aveva fatti innamorare dei suoi vicoli, del suo giardino esotico, dei suoi atelier e dei suoi panorami mozzafiato.

Saint Paul de Vence è un altro meraviglioso borgo medievale vicino a Nizza, meno di un’ora da Èze, un villaggio che racchiude un patrimonio artistico millenario e che merita di essere incluso in qualsiasi itinerario in Costa Azzurra.
Tra le mura trecentesche di Saint Paul de Vence si nascondono più di una sessantina tra botteghe artigiane e gallerie d’arte moderna, contemporanea o “naïf” che si integrano perfettamente nell’architettura medievale di questo gioiello provenzale.
Quando si passeggia tra i vicoli e le vetrine di Saint-Paul de Vence si ha la sensazione di entrare in un museo a cielo aperto, dove gli artisti sono presenti e possono aiutare a coinvolgere il visitatore in questo viaggio decisamente emozionante.

cosa vedere a saint paul de vence

Cosa vedere a Saint Paul de Vence: centro di cultura e arte

La storia artistica di questo romantico villaggio ebbe inizio nel ‘900 quando pittori di grande fama come Signac, Dufy, Soutine, Matisse, Chagalle e Picasso lo scelsero per realizzare le loro opere e ne fecero un importante centro culturale e artistico. Il periodo artistico più intenso il villaggio lo visse negli anni ’50 e ’60.
Ancora oggi le gallerie d’arte sono il cuore pulsante di Saint Paul de Vence e richiamano appassionati da tutto il mondo. Passeggiando tra i vicoli si possono ammirare quadri, sculture, opere d’arte decisamente fantasiose e impattanti. I colori di queste armonie artistiche sono spettacolari in contrasto con i gli edifici storici e i vicoli medievali. Anche chi non ha l’arte nel sangue non può rimanere immune dal fascino sprigionato da questi contrasti.
Per gli amanti dell’arte, nel 1964 è stata inaugurata la Fondation Maeght, un museo che ospita una collezione di dipinti e di sculture di arte moderna e contemporanea unica in europa. Inoltre se possibile non si deve perdere la cappella decorata da Jean-Michel Folon, aperta nel 2008 e posta nella Cappella dei Penitenti Bianchi (des Pénitents Blancs ) nei pressi di Place de l’Eglise (noi purtroppo l’abbiamo trovata chiusa).

cosa vedere a saint paul de vence

Cosa vedere a Saint Paul de Vence: quattro passi per il borgo

Saint Paul de Vence non è grande: in un’ora lo si potrebbe visitare tutto. Ma vi assicuro che il tempo che vi occorrerà sarà molto ma molto di più.
Saint Paul de Vence vi ammalierà, vi catturerà, vi costringerà a girare tra i suoi vicoli, salire sulle scale di pietra, passare sotto archi o entrare in stretti cunicoli. Vi conquisterà con le sue piccole piazze, le sue fontane, vi paralizzerà davanti alle vetrine delle sue eclettiche gallerie d’arte. Non so quante foto ci abbia strappato ad ogni angolo!
All’interno delle mura non è possibile entrare con la macchina: bisogna parcheggiare in uno dei parcheggi esterni ed entrare a piedi. Il borgo è quindi interamente pedonalizzato e sicuro per chi viaggia con i bambini, che possono avventurarsi ed esplorare tranquillamente.

cosa vedere a saint paul de vence

Prima di accedere al borgo siamo passati per Place Charles de Gaulle (famosa come la piazza del campo da bocce) situata sotto le mura, subito prima dell’entrata del villaggio. Questa piazza, famosa per le partite di pétanque (una specialità del gioco delle bocce), è il luogo di ritrovo degli abitanti di Saint-Paul de Vence.
Proseguendo, siamo entrati nel borgo vero e proprio attraverso la storica porta di Vence del XIV secolo, una grande porta fortificata.
Ci siamo trovati subito di fronte all’Ufficio Informazioni e Turismo dove ci siamo fatti dare una mappa del borgo. La mappa serve per avere un’idea di cosa ci sia da vedere, ma sappiate che poi probabilmente non la userete perché sarà Saint Paul de Vence a guidarvi nel suo dedalo di viuzze e di meraviglie e a condurvi nei suoi angoli più belli.
Una volta usciti dall’Ufficio turistico abbiamo percorso tutta Rue Grande, la via principale, che attraversa tutto il borgo, passa per la bella piazza delle grande fontana (Grande Fontaine), attraversa un’altra bellissima piazzetta (La Placette) e giunge fino all’altra porta, la Porta di Nizza. In questa zona si può ammirare un bellissimo panorama sulla campagna circostante, splendido! Qui si trova il cimitero dove è sepolto il pittore Marc Chagall, un luogo di grande atmosfera dove si può entrare ma che, avendo con noi bambini, abbiamo deciso di rispettare.
Una volta che siamo riusciti a distogliere i nostri sguardi da questa meraviglia, ci siamo tuffati di nuovo nei vicoli del borgo, stavolta senza meta, curiosando nelle vetrine degli atelier fino ad arrivare alla Place de l’Eglise, la piazza della Chiesa Collegiata dei secoli XIII e XVIII. Qui si trova anche l’antico mastio del castello (oggi è il Municipio di Saint Paul de Vence) dei secoli XII, XIII e XIV, e il museo di storia locale. Inoltre in questa zona si trova la cappella des Pénitents Blancs decorata da Jean-Michel Folon di cui vi abbiamo parlato prima. Spero per voi sia aperta (ingresso a pagamento) perché dalle immagini viste sembra davvero una meraviglia!
Proseguendo siamo poi giunti alla Torre dell’Esperon, l’antica prigione, una torre quadrata che apparteneva al muro medievale. Da qui siamo tornati verso la porta di Vence dove si è infine conclusa la nostra visita.

cosa vedere a saint paul de vence

E’ anche possibile percorrere un tratto di passeggiata che corre lungo le mura perfettamente conservate che cingono il bellissimo villaggio medievale, costruite su ordine di Francesco I. Questa zona è decisamente meno panoramica, ma permette di dare un’occhiata alle mura e poter giungere ad un bel punto panoramico sulle vigne circostanti. Da questa passeggiata si può poi rientrare nel cuore del borgo attraverso scalinate o stretti vicoli oppure proseguendo in direzione nord ci si ritrova di nuovo in piazza Charles de Gaulle.

cosa vedere a saint paul de vence

cosa vedere a saint paul de vence

Cosa vedere a Saint Paul de Vence: dove dormire

Noi abbiamo dormito in un residence a Èze, base del nostro itinerario in questa zona, del quale vi abbiamo raccontato in questo post.
A Saint Paul de Vence ci sono diverse soluzioni che non abbiamo testato e che potete trovare indicate nel sito ufficiale.

cosa vedere a saint paul de vence

Cosa vedere a Saint Paul de Vence: link utili

Per maggiori informazioni su Saint Paul de Vence potete consultare il sito ufficiale.
Se volete avere un’idea di cosa vedere in zona oltre a Saint Paul de Vence potete prendere spunto dal nostro itinerario.

cosa vedere a saint paul de vence

Saint Paul de Vence è entrato subito diretto nel nostro cuore e che ci ha colpiti appena la sua cinta muraria si è presentata all’orizzonte. Un villaggio in cui ci siamo persi e ci siamo lasciati trasportare dalle emozioni e dall’istinto. Un patrimonio millenario che ha aperto le porte all’arte e alla fantasia. Un posto che noi non dimenticheremo mai.

cosa vedere a saint paul de vence

Print Friendly, PDF & Email
By |2018-07-11T23:23:37+00:00Luglio 11, 2018|Borghi, Borghi europei, destinazioni europa, Francia|0 Comments

About the Author:

daichepartiamo
Siamo Sara e Andrea, proprietari di questo blog! Ci piace viaggiare e scoprire il mondo con i nostri bambini. Amiamo la natura, il mare e vorremmo tanto tornare in Australia! Ce la faremo?

Leave A Comment

error: Eh no! non si copia!