La Svizzera è una meta perfetta per chi è alla ricerca di natura, paesaggi mozzafiato, possibilità di trekking di diversa difficoltà e attività adatte alle famiglie. Una delle valli più comode da raggiungere dall’Italia, ideale per vacanze rilassanti in mezzo alla natura è la Lötschental, una meravigliosa valle patrimonio mondiale dell’Unesco Alpi Svizzere Jungfrau-Aletsch. In questo post vogliamo darvi qualche informazione su come organizzare un weekend in Svizzera con bambini, nella splendida cornice della Lötschental.

La Svizzera è una meta molto comoda per chi come noi abita nel nord Italia.
Noi spesso fuggiamo nel Canton Ticino, la cosiddetta “Svizzera italiana” per immergerci nei suoi splendidi panorami di montagna. Molto comoda per noi è anche l’Engadina, facilmente raggiungibile dalla Lombardia con il famoso Trenino Rosso del Bernina.
Recentemente abbiamo scoperto un’altra bellissima valle, altrettanto comoda da raggiungere dal Piemonte e dalla Lombardia: la Lötschental, una valle incastonata nelle alte montagne tra il Vallese e le Alpi Bernesi, ancora poco edificata e quindi incontaminata e lontana dal turismo di massa.
La Lötschental non ha niente a che vedere con il turismo chic e sofisticato di Saint Moritz o di Pontresina. I suoi villaggi (Blatten, Ferden, Kippel e Wiler) sono piccoli centri storici rimasti intatti che offrono una vacanza a contatto con la natura, con la pittoresca atmosfera di una volta e con tradizioni antiche, storie e leggende sopravvissute fino ai giorni nostri.
Abbiamo trascorso nella Lötschental un bellissimo weekend lontani dallo stress, in pace e in piena armonia con la natura.
La nostra base è stata Blatten, l’ultimo dei villaggi che si affacciano sulla strada che attraversa la Lötschental. Di qui abbiamo potuto esplorare i dintorni, un ottimo punto di partenza per numerose escursioni in montagna e non solo!

weekend in svizzera con bambini
Panorama dalla Lauchernalp

Weekend in Svizzera con bambini: tre giorni in famiglia alla scoperta della natura e delle tradizioni della Lötschental

La Lötschental ci ha accolti con un paesaggio strepitoso: bellissimi prati verdi alpini costellati da fiori di mille colori, altissime montagne ricche di ghiacciai perenni, torrenti che scorrono impetuosi nella valle e laghetti di acqua cristallina incastonati tra le montagne.
Ma quello che più ci ha colpiti è stata la sua tranquillità: pochissime macchine, nessun grosso centro abitato super animato e nessun grande centro commerciale.
Quello che si respira nei villaggi è la vera vita di montagna, quella che si tramanda da generazioni e che è ancora fortemente legata a tradizioni e usanze antiche come quella delle Tschäggätä, figure mostruose coperte da pelli di animali e con maschere in legno che, negli ultimi giorni di Carnevale, si aggirano nei villaggi della valle agitando campane e spaventando le persone. O Come quella dei Granatieri di Dio che sfilano con onore e orgoglio nelle loro uniformi rosse nel loro grande giorno di festa, in occasione della festa del Corpus Domini.
Tradizioni che si sono mantenute vive fino ad oggi e che, insieme a quello che la natura ha regalato a questa valle, aiutano ad comprendere a fondo questa affascinante regione della Svizzera.Weekend in Svizzera con bambini: cosa fare nella Lötschental?

In inverno la Lötschental è un Paradiso degli sport invernali: basta raggiungere la Laucheralp con la cabinovia da Wiler, per avere a disposizione circa 55 chilometri di piste (anche fino a quota 3111 m) e neve sicura,
In estate la Lötschental è invece il punto di partenza di tantissimi itinerari di trekking e hiking, in un paesaggio pressoché intatto appartenente al patrimonio mondiale dell’Unesco Alpi Svizzere Jungfrau-Aletsch.
Noi abbiamo visitato la Lötschental a fine giugno, con la neve ancora molto vicina alla vallata ma con i campi già verdi e i sentieri già liberi e adatti a poter fare bellissime passeggiate con i bambini. Inoltre abbiamo avuto la fortuna di capitare in questa zona proprio in occasione della festa dei Granatieri di Dio. Un’esperienza davvero emozionante!

weekend in Svizzera con bambini
Panorama Lauchernalp

Qualche idea di trekking con bambini nella Lötschental

La nostra prima escursione nella Lötschental è iniziata presso la Fafleralp, l’area posta nel comune di Blatten situata al termine della strada che attraversa la Lötschental, a 1763 m slm.
Ci si può arrivare in macchina (c’è un ampio parcheggio al termine della strada) oppure con la linea autopostale che parte da Goppenstein. Dalla Flafleralp parte un percorso molto semplice adatto ai bambini, che in circa 20 minuti porta al bellissimo lago di montagna Grundsee, a circa 1819 m slm, un lago creatosi in seguito allo scioglimento dei ghiacciai. Quest’area è perfetta per un pic-nic, per rilassarsi, per divertirsi nei prati circondati da bellissimi fiori.
Proseguendo lungo il sentiero si può arrivare fino al ghiacciaio (2060 m slm) ma noi ci siamo fermati prima, in quanto a fine giugno il sentiero era ancora sommerso dalla neve. Non sappiamo quindi dare indicazioni sulla difficoltà del percorso dal lago al ghiacciaio ma possiamo dire che il Grundsee e l’area circostante meritano un’escursione in famiglia. Ci si trova immersi in paesaggi meravigliosi, circondati dalle montagne con i ghiacciai e la neve a pochi passi anche a giugno: meraviglioso il contrasto dei prati verdi pieni di fiori e la neve a pochi metri di distanza. E poi… volete mettere a fare una battaglia con le palle di neve il 21 di giugno?

weekend in svizzera con bambini
Passeggiata alla Flafleralp
weekend in svizzera con bambini
Lago Grundsee
weekend in svizzera con bambini
Sulla neve il 21 giugno!

La nostra seconda escursione l’abbiamo invece fatta nella Laucheralp, il cosiddetto Terrazzo Soleggiato della Lötschental. Il modo più comodo per raggiungere la Laucheralp è la cabinovia che parte da Wiler e che permette di superare un dislivello di 570 m in pochi minuti, fino a quota 1969 m slm.
In cima il paesaggio è un vero e proprio Paradiso naturale. Questo terrazzo è stato creato dal ghiacciaio e ora ospita diversi alpeggi e un piccolo paese di villeggiatura con qualche ristorante, graziosi chalet di legno e una chiesetta. Per il resto la natura qui regna sovrana!
Vi è la possibilità di percorrere diversi percorsi d’altura panoramici, con scorci meravigliosi sulle montagne e sulla vallata circostante.
Alcuni percorsi sono abbastanza lunghi anche se non hanno grande dislivello. Ad esempio si può percorrere il Lötschentaler Hohenweg, un percorso panoramico di circa 2 ore e mezza situato ad un’altitudine compresa tra 1800 a 2100 m slm, che parte da Laucheralp e arriva a Fafleralp. Questo sentiero attraversa selvaggi e romantici boschi e prati alpini ricchi di meravigliosi fiori e offre idilliache aree picnic per rilassarsi nei pressi del pittoresco lago Schwarzsee, che è anche balneabile. Una volta giunti a Fafleralp è possibile tornare a Wiler con l’autobus.
Noi per problemi di tempo a disposizione ne abbiamo percorsa una parte poi siamo rientrati alla cabinovia.
Lungo il percorso che porta alla Fafleralp sono stati posizionati 10 tronchi d’albero che raccontano le leggende tradizionali della valle del Lötschen (Lötschental Legend Trail). L’idea è molto carina, anche perché è stata impostata come un divertente quiz sulle leggende ma purtroppo è tutto scritto in tedesco. C’è la possibilità di scansionare con l’app QR codes e leggere le leggende in inglese ma dovete per questo avere a disposizione una connessione dati. Se si completa il quiz è previsto un regalo per i bambini!
Ci sono anche sentieri più corti molto adatti ai bambini, come quello ad anello che attraversa i diversi alpeggi e torna alla cabinovia (Alpine Adventure Trail). E’ un sentiero davvero semplice ma di una bellezza incredibile perché permette di stare a pieno contatto con la natura, attraversando ruscelli, rilassandosi nei pressi di una piccola pozza di acqua limpida, accostando graziose casette di legno e ammirando fiori dai mille colori. A noi è piaciuto tantissimo: abbiamo camminato ma ci siamo anche fermati per riposarci ma soprattutto per godere di questa magica e rilassante atmosfera!

weekend in svizzera con bambini
Sentiero verso gli alpeggi alla Lauchernalp
weekend in svizzera con bambini
Laghetto di montagna presso la Lauchernalp
weekend in svizzera con bambini
La meravigliosa natura della Lauchernalp

Le tradizioni della Lötschental

La Lötschental non è solo natura. Per comprendere a fondo questa regione della Svizzera è necessario scoprire le sue fortissime tradizioni, che si sono conservate fino ai giorni nostri. Appena siamo arrivati a Blatten e abbiamo passeggiato tra le sue belle casette montane in legno, abbiamo notato le maschere in legno appese sui muri di esse. Maschere tanto spaventose quanto belle, intagliate a mano e tutte diverse tra di loro. E non solo: nella sala colazioni del nostro hotel abbiamo visto numerose figure intagliate nel legno e lungo la strada dall’hotel al centro di Blatten ci siamo imbattuti in una gigantesca e mostruosa figura in legno con un abito di pecora. Curiosissimi ci siamo informati sul significato e sul nome di queste magnifiche sculture e abbiamo sentito per la prima volta la parola Tschäggättä, una parola che ci ha accompagnato per il resto del nostro weekend in Svizzera. Si tratta di una delle tradizioni più affascinanti della Lötschental, legata al periodo di carnevale: le Tschäggättä sono strane e losche figure selvagge, caratterizzate da maschere in legno di pino, da abiti di pelli di capra o di pecora e da una campana allacciata alla cintura, che dall’indomani della festa della Candelora fino alla mezzanotte di martedì grasso si aggirano per le strade dei villaggi inseguendo e spaventando donne e bambini. Un tempo solo gli uomini si mascheravano, oggi dietro le maschere si può celare chiunque abbia voglia di partecipare a questo pittoresco e rustico trambusto.
Per i gruppi di più di 5 persone è possibile partecipare ad un corso per imparare ad intagliare la propria maschera! A noi sarebbe piaciuto tantissimo ma purtroppo non sapevamo di dover prenotare due giorni prima presso il Lötschental Information Centre…tenetelo presente!
Un’altra tradizione legata al Carnevale tipica della Lötschental è più golosa: ogni famiglia di questa zona custodisce la propria ricetta ma quello che è certo è che tutti in questo periodo preparano delle frittelle chiamate Chiächlini. Peccato non averle assaggiate!
Noi abbiamo avuto la fortuna di partecipare ad un evento importantissimo per la Lötschental, la processione del Corpus Domini, quando i Granatieri del Signore, nelle loro uniformi storiche rosse, accompagnano al suon di musica la processione del Santissimo fino alla Chiesa del villaggio. Noi abbiamo assistito alla processione di Blatten e abbiamo potuto vedere la parata pomeridiana di Kippel, con l’alfiere che sventolava il gonfalone comunale al suono della banda musicale. Una cerimonia davvero molto suggestiva e sentita da tutti gli abitanti del villaggio. Non perdetela se capitate nella Lötschental in occasione di questa festa!

weekend in svizzera con bambini
Tschäggättä di Blatten
Processione Corpus Domini di Blatten
weekend in svizzera con bambini
Manifestazione Granatieri del Signore a Kippel

Il Lötschental Museum

Per comprendere ancora più a fondo la cultura, i costumi e le tradizioni della Lötschental, è possibile visitare il Lötschental Museum a Kippel. Qui sono esposte più di 100 maschere di legno che mostrano lo sviluppo dei tratti caratteristici di queste maschere nel tempo, andando indietro fino al 1800! Inoltre è possibile scoprire oggetti storici originali e le uniformi storiche dei Granatieri del Signore, comprendere lo stile di vita, l’agricoltura alpina e il turismo di questa zona.

Attività per bambini nella Lötschental

Se si organizza un weekend in Svizzera con bambini di certo non si hanno problemi a reperire attività fatte su misura per loro!
Un’attività divertentissima (ma adatta solo a bambini più grandicelli) è la discesa dalla Laucheralp fino a Wiler con i Monster scooters, degli enormi monopattini che sono fatti apposta per sentieri di montagna alpini. Questi scooters possono essere noleggiati presso la stazione della cabinovia della Laucheralp e sono adatti a bambini alti almeno 130 cm. Noi non abbiamo potuto usarli perché la piccola di casa misura appena 127 cm, però li abbiamo visti e sono davvero enormi e non so se facilmente governabili. Valutate voi in base alla struttura fisica dei vostri bambini!

Sicuramente adatto a tutti è il centro ricreativo “Gsteinät Recreation Park”, un parco dove è presente sia un bellissimo parco giochi con una torre di arrampicata, trampolini elastici e postazione per giocare con l’acqua.
Il parco poi offre anche un minigolf a 18 buche, un campo da calcio, uno da pallavolo e un ping pong.
Inoltre è presente un bar dove poter fare merenda. Qui troverete un simpaticissimo cartonato dove potrete immedesimarvi nelle tradizioni della valle e trasformarvi in…Tschäggättä!
Tutto questo circondato dalle bellissime montagne della valle!

weekend in svizzera con bambini
Playground del Gsteinat
weekend in svizzera con bambini
Perfettamente calati nelle tradizioni locali…Tschäggättä !

Weekend in Svizzera con bambini: cosa vedere ancora nella Lötschental e nei dintorni?

Se avete più tempo a disposizione oppure se trovate delle giornate un po’ incerte come è successo a noi, avere un piano B pronto è una mossa vincente.
Prima di tutto consigliamo una visita ai 4 villaggi della Lötschental (Blatten, Ferden, Kippel e Wiler), tutti molto caratteristici e affascinanti, con le tipiche casette in legno e tetti di pietra, spesso decorate con le sempre presenti maschere di legnoTschäggättä.

Scendendo verso la valle del Rodano, consigliamo poi di fare una sosta a Leuk, un bel villaggio del Vallese circondato dalle montagne. A Leuk spicca subito il castello medievale del XII secolo, in parte occupato dalle sale municipali e in parte invece gestito da un’associazione che, dopo averlo ristrutturato sotto la direzione del famoso architetto Mario Botta, ora lo affitta per eventi. La Torre ristrutturata da Botta è visitabile e da essa si gode una meravigliosa vista su Leuk e sulla vallata circostante.
Oltre al castello Leuk ha una bella chiesa da visitare, la chiesa parrocchiale cattolica di Santo Stefano del 1494 in stile gotico e campanile romanico. Di fianco ad essa si trova la famosa cappella delle ossa, abbastanza macabra ma di enorme fascino. Dietro alle ossa sono state rinvenute 26 statue del periodo compreso tra il XIII e il XVI sec.

Proseguendo lungo il Rodano consigliamo di visitare il bellissimo e affascinante lago sotterraneo di St Leonard: uno spettacolare giro in barca, con visita guidata, per scoprire il più grande lago sotterraneo d’Europa, scoperto nel 1943 e habitat delle grosse trote arcobaleno.

Un’ulteriore suggerimento sempre in zona è raggiungere Brig e poi deviare verso Naters dove si trova il World Nature Forum, un centro visitatori dove scoprire tutto sul Patrimonio mondiale dell’UNESCO nelle Alpi svizzere Jungfrau-Aletsch.

weekend in svizzera con bambini
Villaggio di Blatten
weekend in svizzera con bambini
Il villaggio di Leuk
weekend in svizzera con bambini
All’interno della torre del castello di Leuk sistemata dall’architetto Mario Botta
weekend in svizzera con bambini
Lago sotterraneo di St. Leonard

Weekend in Svizzera con bambini: come raggiungere la Lötschental

La Lötschental è raggiungibile in modo davvero semplice dal Piemonte in macchina ma soprattutto col treno.

Noi abbiamo scelto di utilizzare il servizio di Car Transport (Trasporto Veicoli) da Iselle (Italia) fino a Brig (Svizzera). Vi starete già domandando cosa possa essere il Car Transport, vero? Anche noi non l’avevamo mai sentito prima di questo viaggio, eppure è un servizio molto diffuso in Svizzera! In pratica si tratta di caricare la macchina su un treno appositamente predisposto a questo servizio e farsi trasportare da una zona all’altra senza pensare ad altro che stare seduti in macchina. Il servizio da Iselle a Brig permette di evitare il Passo del Sempione: il treno attraversa un tunnel che taglia la montagna portando direttamente i veicoli a Brig in soli 20 minuti. Comprando il biglietto on line il costo è poco più di 20 franchi a tratta e vi assicuro che ogni franco è speso bene!
Ovviamente il servizio è attivo in entrambe le direzioni, per cui al ritorno abbiamo potuto caricare la macchina a Brig e arrivare comodamente ad Iselle.
Per ulteriori dettagli e per gli orari del servizio si può consultare il sito ufficiale della rete ferroviaria svizzera BLS.
Siccome il servizio non può essere prenotato consigliamo di presentarsi in stazione con un certo anticipo!
Una volti arrivati a Brig si devono seguire le indicazioni per Visp e poi guidare fino alla Lötschental attraverso strade secondarie (nei pressi di Visp attenzione a non imboccare la A9!) in circa 45 minuti, il che evita l’acquisto del bollino autostradale svizzero!
Una alternativa al Car Transport è il treno passeggeri, il Treno Verde delle Alpi, partendo da Domodossola (ma anche da Iselle) e arrivando a Goppenstein. Qui è disponibile un autobus che porta fino alla Lötschental.

weekend in svizzera con bambini
Car Transport della BLS

Weekend in Svizzera con bambini: dove dormire nella Lötschental

La nostra base per il weekend è stato l’Hotel Edelweiss di Blatten, un hotel 3 stelle in stile tipico di montagna. L’hotel Edelweiss ha poche camere, tutte arredate in modo accogliente con mobili in legno e parquet e dotate di balcone. Le camere familiari sono ampie e la zona letto dei bambini è separata con pannelli in legno dal resto della camera, garantendo la privacy e la tranquillità di tutta la famiglia. Abbiamo trovato molto carina l’idea di lasciare a disposizione degli ospiti uno zaino da montagna, da poter usare nel corso delle escursioni.
Noi abbiamo apprezzato molto la cucina dell’hotel, con piatti tipici della cucina tedesca deliziosi e di grande qualità (prezzi in linea con quelli della Svizzera, quindi un po’ più cari di quelli italiani). Per i bambini è disponibile un menù specifico a prezzi veramente onesti e nell’attesa viene loro dato il necessario per giocare o colorare.
La colazione è molto buona, con prodotti tipici della zona, e nella bella stagione viene servita nella terrazza con superba vista panoramica sulle montagne e sui torrenti circostanti.
L’hotel è anche dotato di piccola SPA, con angolo relax, docce emozionali e sauna.
Un hotel perfetto per le famiglie soprattutto per l’accoglienza calda e premurosa del suo proprietario Lukas e di sua moglie, gentilissimi e attenti alle esigenze degli ospiti, sempre pronti a dare suggerimenti utili su cosa fare e vedere in zona. Davvero perfetto se state organizzando il vostro weekend in Svizzera con bambini!

weekend in svizzera con bambini
Hotel Edelweiss