Berlino è una città ricca di musei, memoriali, gallerie d’arte e attrazioni da scoprire. Per poter risparmiare nella visita e per potersi muovere liberamente in città sono disponibili diverse carte turistiche. In questo post vogliamo raccogliere i nostri suggerimenti e dare tutte le indicazioni possibili su come organizzare un viaggio a Berlino risparmiando su ingressi e trasporti.

Berlino è una città grande, con un centro storico visitabile a piedi ma con anche diverse attrazioni, monumenti o musei dislocati nei vari quartieri esterni, raggiungibili facilmente grazie al suo efficiente trasporto pubblico.
Quando si decide di organizzare una visita in questa città, ci sono diverse cose da tenere in considerazione per rendere più comoda la visita e per poter risparmiare. Tra queste sicuramente al primo posto mettiamo la scelta di acquistare carte turistiche disponibili e al secondo posto la scelta della zona in cui alloggiare.
In questo post abbiamo cercato di raccogliere le informazioni utili per organizzare un viaggio a Berlino in modo semplice ed economico.

Come organizzare un viaggio a Berlino
Porta di Brandeburgo

Come organizzare un viaggio a Berlino: come arrivare a Berlino

Noi abbiamo raggiunto Berlino in aereo, il mezzo sicuramente più comodo e veloce partendo dall’Italia. Abbiamo acquistato con larghissimo acquisto dei voli Ryanair e siamo atterrati all’aeroporto di Berlino-Schönefeld, l’aeroporto ovviamente più scomodo della città (si sa che Ryanair non rende mai la vita facile!). Tranquillizziamo comunque tutti quelli che trovano voli economici con destinazione Berlino-Schönefeld perché, anche se non vicinissimo al centro città (circa 24 km neanche comunque troppi), questo aeroporto è collegato perfettamente dal servizio di trasporto pubblico. Bisogna tener solo presente che l’aeroporto di Berlino-Schönefeld si trova nella “zona C” di Berlino e, pertanto, bisogna comprare un ticket che comprenda anche questa area (ticket valido per le zone A-B-C). Se si intende sfruttare i mezzi pubblici, conviene valutare l’acquisto della carta turistica Berlin Welcome Card (di cui parleremo dopo) che comprende, oltre a sconti e ingressi a musei, anche il trasporto pubblico urbano, incluso il collegamento con l’aeroporto.
Detto questo atterrando a Berlino-Schönefeld le scelte sono tra i treni speciali Airport Express (linee RE 7 e RB 14) che connettono ogni 30 minuti l’aeroporto con il centro città (noi abbiamo preso la linea RE7 che ci ha portato in centro in meno di mezz’ora) oppure i treni del sistema ferroviario suburbano S-Bahn (linee S45 e S9).
Un’altra alternativa può essere il taxi o il transfer privato, ma vista l’efficienza dei mezzi pubblici presenti secondo noi non vale assolutamente la pena spendere di più!
Per quanto riguarda gli altri aeroporti, non li abbiamo testati ma sono tutti collegati dai mezzi pubblici.

Come organizzare un viaggio a Berlino
Holocaust Mahnmal

Come organizzare un viaggio a Berlino: le carte turistiche disponibili

A seconda del tipo di visita che si ha in mente potrebbe essere conveniente acquistare una delle carte turistiche disponibili per poter risparmiare su ingressi e trasporti.

1 – Berlino Welcome Card

La prima carta disponibile è la Berlino Welcome Card, una carta che consente di muoversi liberamente su tutti i mezzi pubblici della città (autobus, tram, treni superficiali e metropolitani) e include diversi sconti fino al 50% su circa 200 attrazioni e luoghi di interesse.
La Berlino Welcome Card è disponibile in diversi formati che dipendono principalmente dalla zona scelta (AB o ABC) e dalla durata (48h, 72h, 4 giorni, 5 giorni e 6 giorni). Come già detto, se si atterra a Berlino-Schönefeld è necessario acquistare la carta ABC (si può acquistarla direttamente in aeroporto).
Questa carta va generalmente acquistata solo per gli adulti: infatti per ogni adulto pagante sono inclusi illimitati bambini fino a 6 anni compiuti e fino a 3 bambini di età compresa tra 6 anni compiuti e i 14 anni. Per i bambini di età pari o superiore a 15 anni è necessario una carta individuale.
Per vedere i prezzi e per potere acquistare in anticipo la carta, si può consultare il sito ufficiale.
Alternativamente questa carta può essere acquistata sul posto nei diversi uffici turistici e in numerosi hotel.
La carta va convalidata al primo utilizzo e può essere usata anche in diversi locali e ristoranti per ottenere sconti.

Per chi ha intenzione di visitare l’Isola dei musei dell’isola della Sprea, uno dei siti culturali più importanti d’Europa, esiste una ulteriore Berlin WelcomeCard con un prezzo diverso.

2 – Museum Pass Berlin

Se si ha intenzione di visitare musei e memoriali, conviene valutare anche l’acquisto del Museum Pass Berlin, un pass dei Musei valido per tre giorni che include l’Ingresso libero in più di 30 esposizioni e musei (compresi l’Isola dei Musei, il Pergamonmuseum, il Neues Museum, la Gemäldegalerie, il MUseo di Storia Naturale e il Museo Ebraico).
Siccome la fila per entrare al Pergamon Museum è spesso molto lunga, è consigliata la prenotazione di un time slot ticket per evitare le lunghe liste di attesa. Il time slot ticket è gratuito e va richiesto in questo sito.
I bambini non sono compresi nel Museum Pass Berlin ma entrano gratuitamente in diversi musei, per cui valutate bene se acquistare il pass anche per loro.

Come organizzare un viaggio a Berlino
Duomo di Berlino

Come organizzare un viaggio a Berlino: prenotazione della visita al Reichstag e alla sua cupola

Quando si organizza un viaggio a Berlino, consigliamo di prenotare la visita al parlamento tedesco, il Reichstag con la sua bellissima cupola di vetro.
Sia la visita al Parlamento che la visita alla cupola sono gratuite, ma è necessario prenotare con larghissimo anticipo l’ingresso sul sito ufficiale.

Come organizzare un viaggio a Berlino: come muoversi a Berlino

Berlino ha un sistema di trasporto molto complesso ed esteso: con i mezzi si può arrivare ovunque ma all’inizio si può rimanere un po’ disorientati dalle diverse linee presenti.
Noi siamo abituati con la semplicissima metropolitana di Milano, ma abbiamo utilizzato i mezzi in diverse città d’Europa o del mondo. Eppure il primo giorno a Berlino ci siamo ritrovati in mano la mappa e ci abbiamo messo un po’ a capire come funziona.
Procuratevi per prima cosa una mappa scritta con caratteri leggibili: sembra scontato e banale ma non lo è! Quasi tutte le mappe che ci hanno fornito avevano le scritte microscopiche e illeggibili e questo non ci ha facilitati.
Una volta che si ha a disposizione una mappa leggibile, è possibile vedere che Berlino presenta questi diversi mezzi di trasporto:

  • U-Bahn: questa linea è quella che corrisponde alla nostra metropolitana, principalmente sotterranea e indicata da segnaletica blu con una lettera “U”;
  • S-Bahn: è il sistema ferroviario suburbano, ovvero la linea di treni locali superficiali che corre in gran parte sopraelevata, indicatea da segnaletica verde con una lettera “S” ;
  • Autobus e Tram;
  • Treni.

Non sempre gli ingressi delle stazioni sono collegati tra loro (la U-Bahn ha ingressi generalmente diversi dalla S-Bahn) e questa è stata la nostra difficoltà iniziale perché non lo sapevamo: capita spesso che si debba uscire per poi rientrare da un altro ingresso per cambiare linea.
Una volta capite queste cose, muoversi a Berlino sarà davvero semplice!

Come organizzare un viaggio a Berlino
Pergamon Museum

Come organizzare un viaggio a Berlino: dove dormire a Berlino

Berlino ha una superficie di circa 5 volte superiore a Milano ed è divisa in diversi quartieri. La zona più centrale si chiama Mitte e di sicuro è quella più comoda per cercare l’alloggio ma ovviamente anche quella più cara.
Noi abbiamo soggiornato presso lo Scandic kurfürstendamm, un hotel appartenente ad una moderna catena svedese, posizionato nelle vicinanze dello zoo di Berlino. Si tratta di una zona abbastanza centrale, collegata con i mezzi pubblici e dunque perfetta per poter visitare la città.
Questa è infatti a nostro avviso una condizione necessaria per potersi muovere a Berlino: avere vicino una stazione della U-Bahn o della S-Bahn permette di raggiungere qualsiasi attrazione della città.
Lo Scandic kurfürstendamm Hotel ha nelle vicinanze le stazioni della linea metropolitana U-Bahn (linea U3 fermata Augsburger Strasse ad una cinquantina di metri di distanza mentre a pochi minuti a piedi si può raggiungere la linea U9 fermata Kurfürstendamm) e della S-Bahn (in qualche minuto a piedi si raggiunge la fermata Zoologischer Garten con ben 4 linee della linea suburbana a disposizione), per cui non abbiamo avuto problemi a muoverci in città.

Come organizzare un viaggio a Berlino
Scandic kurfürstendamm Hotel

Nella speranza di avervi dato qualche suggerimento su come organizzare un viaggio a Berlino, vi auguriamo di godervi questa meravigliosa città, immergendovi nella sua storia e nella sua arte.
Se volete qualche spunto su cosa visitare a Berlino, qui trovate qualche idea.

Print Friendly, PDF & Email