Cosa vedere a San Vincenzo: weekend alla scoperta della Costa degli Etruschi

San Vincenzo è una località balneare toscana, nella Val di Cornia, meta ideale per scoprire la Costa degli Etruschi. Bandiera blu dell’Unione Europea, ha spiagge sabbiose e mare con fondale digradante adatto ai bambini, un centro piacevole in cui passeggiare, vino e ottimo cibo da gustare. In questo post vogliamo raccontarvi cosa vedere a San Vincenzo e il nostro splendido weekend, dove siamo stati recentemente in occasione dell’evento gastronomico Un mare di Gusto. Palamita in fiore.

L’occasione per sbirciare la meravigliosa Costa degli Etruschi ci si è presentata questo maggio, in occasione dell’invito ad un bellissimo evento gastronomico Un mare di Gusto. Palamita in fiore, l’appuntamento annuale che San Vincenzo dedica al pesce azzurro e alla Palamita, il pesce povero di questa zona.
Un appuntamento che ci ha dato modo di conoscere questa cittadina dal punto di vista naturale e culturale, ma soprattutto dal punto di vista culinario: la cucina di San Vincenzo ha infatti fama internazionale e i suoi ristoranti propongono una cucina ricercata sulla base di prodotti del territorio accompagnata da eccellenti vini.
Un solo weekend è troppo poco per potersi gustare questa area così ricca di natura e di storia, ma sicuramente è sufficiente per far capire quante cose attrattive offre.

cosa vedere a san vincenzo

Lungo la Passeggiata del Marinaio

Cosa vedere a San Vincenzo: il mare, il buon cibo e una storia millenaria

L’area in cui si trova San Vincenzo ha origini che risalgono al periodo etrusco e romano, periodi che hanno regalato testimonianze storiche di notevole importanza che pian piano stanno tornando alla luce.
Oggi San Vincenzo è una cittadina che è riuscita ad accompagnare il suo passato con la modernità e l’efficienza: strutture ricettive e sportive per ogni esigenza, un porto turistico attrezzato e una cucina di tutto rispetto, con ristoranti che propongono prodotti locali di eccellenza.

Cosa vedere a San Vincenzo: il mare e le spiagge

Il mare è il grande protagonista di San Vincenzo: non solo una meravigliosa cornice ma anche un elemento fondamentale, che caratterizza il paesaggio, la cucina e la vita dei suoi abitanti.
Ed è proprio il mare la maggior fonte di turismo dell’area: un mare pulito, blu, con un fondale sabbioso basso e digradante, adatto anche ai bambini. La spiaggia è di sabbia fine e chiara, in parte attrezzata e in parte libera, che si estende per 12 chilometri lungo il litorale, da molti anni Bandiera Blu dell’Unione Europea.
In corrispondenza del centro di San Vincenzo le spiagge sono prettamente “cittadine”, poco selvagge ma con tutti i servizi necessari a portata di mano e con la possibilità di poter praticare sport acquatici e non. Noi abbiamo passato una splendida mattina presso la spiaggia libera vicina al ristorante La Perla: a maggio eravamo quasi soli in spiaggia nonostante la splendida giornata calda, una meraviglia il mare fuori stagione!

Se ci si allontana dal centro, si possono raggiungere spiagge più selvagge: andando verso Piombino, subito fuori dal centro abitato, si può raggiungere il Parco Costiero di Rimigliano, una striscia verde affacciata sul mare: spiagge abbracciate dalla pineta che si protende fino al mare, che può dare sollievo nei momenti più caldi della giornata e che offre sentieri e aree attrezzate per il pic-nic. Gli accessi alla spiaggia sono esclusivamente pedonali (lungo la via della Principessa, la via che porta da San Vincenzo a Piombino). Qui non ci sono stabilimenti balneari, ma sono comunque presenti servizi pubblici con bagni e doccia posti in corrispondenza degli accessi numero 2, 3 e 4.

Proseguendo ulteriormente si può raggiungere il Golfo di Baratti, uno dei posti più belli e suggestivi della zona. Noi purtroppo non ci siamo riusciti a fermare, ma è bastato fiancheggiare la spiaggia per innamorarcene: un blu intenso, quasi irreale e una bellissima spiaggia con alle spalle una folta pineta.

cosa vedere a san vincenzo

Il mare di San Vincenzo

cosa vedere a san vincenzo

Una spiaggia di San Vincenzo

Cosa vedere a San Vincenzo: il centro di San Vincenzo

San Vincenzo ha un gradevole centro che offre locali in cui poter mangiare o gustarsi un buon gelato o un fresco drink. I bambini possono muoversi in tutta sicurezza lungo la via principale interamente pedonalizzata, dove sono presenti panchine in cui potersi sedere per gustare l’atmosfera serale.

L’edificio più importante è la Torre di San Vincenzo, la traccia storica più antica di questa cittadina che dopo la recente ristrutturazione ospita la Sala del consiglio comunale, l’OTB (Osservatorio Toscano Biodiversità), spazi per iniziative e riunioni e una mostra permanente sulla Torre stessa. La Torre costiera di San Vincenzo risale al 1304 e fu fatta costruire da Jacopo da Peccioli e Londo Eroli su incarico della Repubblica di Pisa per sorvegliare il vicino porto.

Passeggiando per il centro, si può raggiungere la Chiesa di San Vincenzo Ferreri, la più antica chiesa della città, risalente al 1855.

cosa vedere a san vincenzo

La Torre di San Vincenzo

Cosa vedere a San Vincenzo

La chiesa di San Vincenzo

Cosa vedere a San Vincenzo: la passeggiata del Marinaio

Uno dei posti più suggestivi di San Vincenzo è la passeggiata del Marinaio, inaugurata nel 2010: un percorso di quasi un chilometro che parte dal centro di San Vincenzo, percorre la diga foranea del porto e arriva fino alla grande statua del Marinaio e al faro.
La passeggiata del Marinaio è percorribile solo a piedi ed è di una bellezza mozzafiato: un itinerario appena rialzato circondato dagli scogli, da una parte le imbarcazioni ormeggiate, sul paese e sulle montagne circostanti e dall’altra il mare aperto.
Lungo la passeggiata si possono ammirare mosaici artistici molto belli, opere di Daniela Magrì Troina, ispirati al percorso interiore che ogni essere umano compie alla ricerca della propria identità. La statua del Marinaio è invece opera di Giampaolo Tadini: si tratta di una imponente opera in bronzo di 7 metri di altezza, unico esempio scultoreo di tale grandezza in un porto europeo. Impossibile resistere alla tentazione di percorrere questo sentiero e, una volta arrivati al cospetto del Marinaio, fermarsi a contemplare con lui quel mare che egli sempre controlla. Se ci si arriva, non bisogna dimenticare di toccare il piccolo pesce Fortuna che nuota nella sua vasca esprimendo un desiderio: si dice che il Marinaio al ritorno ci segua immobile al nostro fianco affinché esso si avveri!

cosa vedere a san vincenzo

La passeggiata del Marinaio

cosa vedere a san vincenzo

Il Marinaio

cosa vedere a san vincenzo

Il pesce Fortuna

Cosa vedere a San Vincenzo: il porto turistico

Il porto turistico di San Vincenzo è stato costruito nel 1967 per volontà del sindaco Giomi. Dal momento della sua costruzione il paese di San Vincenzo ha avuto un enorme incremento di flussi turistici. Il porto attuale è frutto di un recente restauro iniziato nel 2005 e terminato nel 2010 che lo ha reso uno dei porti più importanti della zona e oggi offre diversi servizi di qualità per gli amanti della nautica da diporto.

cosa vedere a san vincenzo

Tramonto al Porto di San Vincenzo

Cosa vedere a San Vincenzo: cosa vedere nei dintorni

La Val di Cornia offre diverse possibilità di percorsi a piedi o in bici e diversi sentieri per escursioni trekking.

Tutta l’area nei pressi di San Vincenzo offre diverse attrattive sia storiche che naturalistiche imperdibili.
In primo luogo il Parco Archeologico di Baratti e Populonia dove possono essere ammirati i resti della città etrusca e romana di Populonia, con panorami strepitosi sul mare e sulle isole toscane Elba e Capraia. Noi abbiamo avuto il piacere di visitare nel weekend l’Acropoli di questo sito e ne siamo rimasti affascinati: abbiamo visitato il sito con visita guidata, terminata con un bel laboratorio adatto ai bambini. In questo post trovate la nostra esperienza presso l’Acropoli del Parco Archeologico.

cosa vedere a san vincenzo

Acropoli del Parco Baratti -Populonia

Nei pressi dell’Acropoli del parco di Baratti e Populonia si trovano anche il castello di Populonia e il relativo piccolo e suggestivo borgo medievale.

cosa vedere a san vincenzo

Castello di Populonia

Un altro parco importante di questa zona è il Parco Archeominerario di San Silvestro che comprende il museo dell’Archeologia e dei Minerali, la Miniera del Temperino, la visita in treno alla Galleria Lanzi-Temperino e infine i resti della medievale Rocca San Silvestro.

Lungo via della Principessa, la strada che da San Vincenzo porta verso Piombino, si trova la Torraccia, una fortificazione medievale di 14.5 m di altezza costruita dai Pisani e ristrutturata dai Fiorentini sotto Cosimo I De Medici nel XVI secolo con all’origine funzione di avvistamento nemici. La Torraccia è di proprietà privata ma è visitabile anche dal pubblico.

Nel vicinissimo Parco Costiero di Rimigliano, la striscia verde affacciata sul mare lungo la via della Principessa, si trovano bellissime spiagge, un complesso di dune e un bel bosco di lecci e pini domestici. All’interno del Parco di Rimigliano, sotto i lecci e i pini, è stato realizzato un percorso fitness, costituito da 18 stazioni, con diverse attività e difficoltà.

Da San Vincenzo è possibile raggiungere velocemente la città di Piombino, una città dal passato medievale e rinascimentale, con un centro storico ricco di vicoli antichi che si aprono sul mare.

La Val di Cornia offre infine bellissimi borghi medievali come Campiglia Marittima, un borgo in pietra dominato dalla Rocca e con un bel Parco Termale e Suvereto, un borgo medievale cinto da mura.
Per gli amanti di terme e relax, oltre alle terme di Campiglia Marittima ci sono le terme di Venturina e Sassetta.

cosa vedere a san vincenzo

Panorama dall’Acropoli di Baratti Populonia

Cosa vedere a San Vincenzo: dove dormire

Per il nostro weekend siamo stati ospiti del Residence Santa Cecilia, un hotel con appartamenti situato a pochi passi dal mare, dal centro pedonalizzato e dalla stazione di San Vincenzo. Una struttura davvero accogliente e comoda, con una piscina coperta riscaldata, una vasca idromassaggio, un piccolo giardinetto a disposizione degli ospiti ma soprattutto una colazione eccezionale a base di prodotti del luogo a km 0, alcuni dei quali di produzione propria (i proprietari hanno anche un agriturismo a pochi chilometri di distanza).

cosa vedere a san vincenzo

Residence Santa Cecilia

Cosa vedere a San Vincenzo: la cucina locale

L’evento che ci ha portato a San Vincenzo, Un Mare di Gusto, ci ha fatto conoscere una realtà culinaria della zona davvero importante ovvero quella legata al pesce azzurro locale e alla palamita, un pesce povero davvero buono che viene pescato nelle acque limitrofe.
Grazie allo uno street food eccezionale organizzato il sabato sera noi abbiamo potuto assaggiarlo in infinite varianti messe a punto dagli chef dei ristoranti locali: dalla pizza alla palamita, al palamita burger, alla palamita arrostita, bocconcini di palamita fino alla pasta alla palamita. Ogni variante è stata per noi un successo!
La domenica poi abbiamo avuto modo di assaggiare un pranzo eccezionale allestito lungo la passeggiata del Marinaio: Quattro chef e un marinaio è stato per noi più di un pranzo, è stata una vera e propria esperienza del gusto! Quattro chef del territorio ci hanno proposto un menù a base di palamita e altro pesce azzurro, serviti in abbinamento a fiori eduli e a vini locali.

Durante l’anno è possibile gustare le prelibatezze di questi chef nei loro rinomati ristoranti: Deborah Corsi – La Perla del Mare San Vincenzo, Ivano Lovisetto – Il Baccanale, Piombino, Mirko Rossi – Il Doretto, Cecina, Palamita al fumo d’alloro – Fabrizio Caponi – I’Ciocio, Osteria di Suvereto.

Un’altra nota al gusto la dobbiamo concedere alla gelateria “La Granita”, posta in centro a San Vincenzo: gelati e granite artigianali eccezionali!

cosa vedere a san vincenzo

Street Food – Un Mare di Gusto

cosa vedere a san vincenzo

Palamita Burger allo Street Food – Un Mare di Gusto

cosa vedere a san vincenzo

La splendida location del Pranzo Quattro Chef e un Marinaio

cosa vedere a san vincenzo

Il primo piatto del pranzo Quattro Chef e un Marinaio

cosa vedere a san vincenzo

Gli Chef del pranzo Quattro Chef e un Marinaio

Cosa vedere a San Vincenzo: come arrivare a San Vincenzo

San Vincenzo si trova un’ottantina di chilometri a sud di Livorno e può essere raggiunta tramite la E80/SS1, che collega Rosignano a Civitavecchia.

Noi siamo arrivati in treno da Milano: la stazione di San Vincenzo è comoda e vicinissima al centro storico. Altre stazioni comode sono quella di Campiglia Marittima e Piombino (dalla quali poi si può prendere un regionale fino a San Vincenzo).

Per chi arriva in aereo gli aeroporti più vicini sono Pisa e Firenze.

cosa vedere a san vincenzo

Lo Street Food a San Vincenzo

Cosa vedere a San Vincenzo: un weekend eccezionale

Il nostro weekend a San Vincenzo ci ha fatto scoprire questa meravigliosa zona della Toscana e ci ha così affascinato che non vediamo l’ora di tornare per vedere quello che purtroppo in un weekend non siamo riusciti a vedere.
Gli eventi in programma in questa cittadina sono sempre numerosi e possono essere consultati sul sito del comune.
Chissà se sarà uno di questi eventi che vi far innamorare come noi di questa meravigliosa località!

Cosa vedere a San Vincenzo: link utili

http://www.turismosanvincenzo.it/

http://www.comune.san-vincenzo.li.it/

https://www.visitsanvincenzo.it/

www.parchivaldicornia.it

cosa vedere a san vincenzo

Il pranzo Quattro Chef e un Marinaio

Print Friendly, PDF & Email
By |2018-06-13T23:02:24+00:00maggio 28, 2018|destinazioni italia, Mare, Mare in Italia, Toscana|0 Comments

About the Author:

daichepartiamo
Siamo Sara e Andrea, proprietari di questo blog! Ci piace viaggiare e scoprire il mondo con i nostri bambini. Amiamo la natura, il mare e vorremmo tanto tornare in Australia! Ce la faremo?

Leave A Comment