Il Museo di Storia Naturale di New York con i bambini: una giornata in uno dei musei più belli del mondo!

NEW YORK: AMERICAN MUSEUM OF NATURAL HISTORY

Già prima di partire per l’America sapevamo che il Museo di Storia Naturale di New York sarebbe stato una delle tappe imperdibili del nostro viaggio.
La piccoletta di casa non si perde un solo museo o mostra con i suoi amati dinosauri e questo museo è uno dei più famosi al mondo per le sue sale dedicate ai bestioni del passato.

Ci siamo quindi andati ad occhi chiusi, immaginandoci di passarci mezza giornata accontentando così la piccola paleontologa: è finita che ci abbiamo passato quasi una giornata intera, facendo fatica a convincere ad uscire non soltanto lei, ma anche il fratello! Fa strano pensare a due bambini impazziti in un museo, eppure così è stato! Il Museo di Storia Naturale di New York è stato per loro una delle esperienze più belle vissute in questa città: forse uno dei musei più ricchi e completi visti finora, più di 30 milioni di reperti da ammirare, un magnifico planetario e tantissime emozioni per loro!

Non si fa fatica a capire come mai questo sia uno dei musei di storia naturale più famosi al mondo!

museo di storia naturale di new york con i bambini

Il Museo di Storia Naturale di New York con i bambini: struttura del museo

L’ American Museum Of Natural History, fondato nel 1869, si trova in un edificio a lui dedicato posto nell’Upper West Side di New York e si sviluppa su 4 piani fuori terra e un piano interrato.
E’ davvero enorme e per poterlo girare senza il rischio di perdersi qualcosa è meglio munirsi di mappa, disponibile anche in italiano e da richiedere alle casse.
Ogni piano è ricco di reperti da ammirare: se avete poco tempo vi conviene individuare le sale che vi interessano di più perché altrimenti passarci una giornata intera e comunque perdersi qualcosa diventa facilissimo (le sale in totale sono 45!).

L’ingresso principale sicuramente vi ricorderà il set del famoso film “Una notte al museo” con Ben Stiller che è stato girato proprio in questo museo: durante il giorno questa sala è decisamente più affollata rispetto a quanto appare nel film, ma di certo ricorderete i dinosauri che vi compaiono!

museo di storia naturale di new york con i bambini
Diverse sale sono destinate ai diorami, ovvero ricostruzioni di habitat di mammiferi africani, asiatici e nordamericani (se avete visitato il Museo di Storia Naturale di Milano avete un’idea di come siano realizzate queste ricostruzioni): ai bambini piacciono un sacco. Onestamente per noi adulti sono sembrate un po’ inquietanti. Le ricostruzioni sono tantissime! Per cui noi abbiamo deciso di percorrere queste sale velocemente, per dare più spazio ad altre sale che ci interessavano di più.

museo di storia naturale di new york con i bambini
Ovviamente gran parte del nostro tempo l’abbiamo trascorso ad ammirare le Fossil Halls, sale dedicate agli scheletri dei dinosauri. Qui i bambini si sarebbero fermati ore intere senza neanche accorgersi del passare del tempo. I reperti sono tanti e ben organizzati. La piccola di casa ha pure scoperto che è esistito un dinosauro che portava quasi il suo nome, l’Irenesauripus Glenrosensis: un’amante dei dinosauri potrebbe desiderare di più? Bellissimo e imponente il Titanosauro esposto, forse il più suggestivo dinosauro esposto! Oltre ai resti e alle ricostruzioni, i bambini possono anche interagire con schermi interattivi e con installazioni “tattili” dove possono imparare diverse cose sui giganti del passato.

museo di storia naturale di new york con i bambini

museo di storia naturale di new york con i bambini

museo di storia naturale di new york con i bambini

museo di storia naturale di new york con i bambini
Un’altra sala molto interessante è la Sala sulla vita negli Oceani, dove pende dal soffitto la ricostruzione a grandezza naturale di una balenottera azzurra, lunga quasi 30 metri.

museo di storia naturale di new york con i bambini
La passione dell’ometto di casa è stata soddisfatta invece dalle esposizioni di meteoriti, di minerali e di pietre preziose: anche in questa sezione abbiamo fatto fatica a farli allontanare. I pezzi esposti sono bellissimi, con colori e forme incredibili. Nel museo è addirittura esposto il più grande zaffiro blu esistente al mondo, la “Stella dell’India”! Toccare certe pietre o addirittura un enorme meteorite (Anhighito, una porzione del più grande meteorite caduto sulla Terra dallo Spazio) non è un’esperienza che può essere fatta ovunque!

museo di storia naturale di new york con i bambini

museo di storia naturale di new york con i bambini
Un atro reperto esposto da non perdere è la canoa lunga circa 20 metri, dipinta e intagliata nel legno a metà dell’ottocento dagli Haida, nativi della British Columbia.

museo di storia naturale di new york con i bambini
Infine sono molto interessanti le collezioni museali di antropologia: diverse sale sono infatti dedicate alle collezioni sui popoli di diverse etnie come le popolazioni asiatiche, africane, o sugli abitanti del Pacifico, sui nativi americani, messicani e sulle popolazioni dell’America centrale. Inoltre c’è una interessante area dedicata alle origini dell’uomo, che ai nostri bambini è piaciuta.

museo di storia naturale di new york con i bambini museo di storia naturale di new york con i bambini
Queste sono solo le sezioni del museo che più ci hanno colpito: immaginate un po’ quante altre cose possano essere ammirate al suo interno!

Il Museo di Storia Naturale di New York con i bambini: il Rose Center for Earth and Space

Annesso al museo, si trova il Rose Center for Earth and Space, la sezione del Museo dedicata allo Spazio. Si tratta di una scatola di vetro con una grande sfera argentata sospesa al centro.
All’interno della sfera si trova l’Hayden Planetarium, non incluso nel biglietto di ingresso. Vi consigliamo vivamente di acquistare i biglietti per accedervi: ogni mezz’ora viene proiettato Dark Universe, un filmato che esplora i misteri e le meraviglie della nascita dell’universo, proiettato sulla cupola della sfera che contiene il planetario stesso. Il filmato è in americano ma potete richiedere delle cuffie che traducano in italiano quanto viene spiegato. E’ davvero uno spettacolo affascinante sia per gli adulti che per i bambini. L’orario a cui si può assistere alla proiezione viene indicato sui biglietti acquistati nella cassa di ingresso.

Il Museo di Storia Naturale di New York con i bambini: informazioni generali

Come già detto, il museo è davvero enorme e dovrete fare una selezione di quello che più vi interessa vedere. Munitevi di cartina appena entrati e valutate bene come muovervi oppure scaricatela prima di partire dal sito del museo.

Un’altra cosa che potrà aiutarvi nella visita al museo è l’applicazione gratuita Explorer, da scaricare sul proprio cellulare, dove si possono consultare curiosità sui pezzi esposti e la mappa interattiva man mano che ci si muove all’interno dell’edificio.

museo di storia naturale di new york con i bambini
All’interno del Museo vengono allestite spesso mostre temporanee, a pagamento.

Inoltre è possibile anche vedere filmati, che raccontano fenomeni naturali,proiettati nel cinema IMAX del museo: tali filmati (a pagamento) sono però solo in lingua americana e noi abbiamo scelto di saltarli perché i bambini avrebbero capito poco niente.

Il Museo di Storia Naturale è molto amato dalle famiglie ed è spesso affollato: se riuscite andateci in settimana, come abbiamo fatto noi, in modo da poterlo girare con più tranquillità.

museo di storia naturale di new york con i bambini
Il museo è aperto tutti i giorni dalle 10:00 alle 17:45 ed è chiuso solo il giorno di Natale e il Thanksgiving (quarto giovedì di Novembre).

Si trova nell’Upper West Side di New York, Central Park West at 79th Street e può essere raggiunto comodamente con i mezzi (linee B e C della metropolitana: una fermata si trova all’interno del museo stesso).

museo di storia naturale di new york con i bambini

Il Museo di Storia Naturale di New York con i bambini: prezzi di ingresso

Il museo è compreso nel New York City Pass (di cui vi abbiamo parlato in questo post) per cui noi abbiamo pagato solo la differenza di prezzo per il Planetario.
Se non avete un pass con l’ingresso incluso, i prezzi di ingresso sono riportati sul sito e dipendono da cosa si intende visitare.
Il museo di Storia Naturale è uno dei musei della città dove si può entrare con la formula pay what you wish (cioè offerta libera). Questo significa che si può offrire quello che si vuole per potervi accedere. Questa formule è applicabile solo alle casse: se si acquistano i biglietti in prevendita o alle casse automatiche si deve pagare l’intero biglietto. Qualora desideriate avvalervi di questa possibilità, tenete presente che i soldi che si pagano servono per poter gestire al meglio il museo per cui sono soldi ben spesi!

museo di storia naturale di new york con i bambini

Il Museo di Storia Naturale di New York con i bambini: un museo imperdibile!

Con i nostri bambini abbiamo visitato tantissimi musei e devo dire che in genere ne escono sempre soddisfatti. Non ricordo però un museo che li abbia colpiti così tanto da doverci quasi litigare per uscire a vedere altro!
Le sale sono davvero tante e il museo è molto vario. Impossibile non trovare qualcosa di proprio interesse. Noi lo consigliamo vivamente a tutti e in principal modo alle famiglie con bambini appassionati di storia e di preistoria come i nostri!
Sarà un’esperienza decisamente unica e irripetibile!

museo di storia naturale di new york con i bambini

Print Friendly, PDF & Email
By |2017-10-10T07:57:49+00:00ottobre 10, 2017|Cultura, Destinazione Mondo, Musei, Stati Uniti|2 Comments

About the Author:

daichepartiamo
Siamo Sara e Andrea, proprietari di questo blog! Ci piace viaggiare e scoprire il mondo con i nostri bambini. Amiamo la natura, il mare e vorremmo tanto tornare in Australia! Ce la faremo?

2 Comments

  1. marina 18/11/2017 at 3:16 pm - Reply

    Sara dove sta la statua Scemo Scemo? La nostra prima volta a NY non siamo riusciti a visitare questo museo ma quest’anno vorremmo includerlo! Sai per caso se con l’opzione pay want y want il Planetario è compreso?

    • daichepartiamo
      daichepartiamo 18/11/2017 at 9:01 pm - Reply

      Ciao Marina! La statua Scemo Scemo si trova nella sezione delle popolazioni del Pacifico 🙂
      Per quanto riguarda il Planetario, devi pagarlo a parte. Noi ad esempio avevamo la carta City Pass ma il planetario l’abbiamo pagato in più.

Leave A Comment