Cosa vedere a Borghetto, frazione di Valeggio sul Mincio

In questo post vogliamo raccontarvi cosa vedere a Borghetto, frazione di Valeggio sul Mincio, un borgo veneto di origine longobarda a circa trenta chilometri da Verona. Borghetto sul Mincio è un piccolo gioiello situato a sud-est del lago di Garda, inserito nell’elenco dei borghi più belli d’Italia: la storia di questo borgo va a braccetto con la natura che lo ospita dando vita ad una meta imperdibile per chi visita questa zona del lago di Garda.

I piccoli borghi ci hanno sempre fatto battere il cuore: con la loro storia, i loro scorci suggestivi, la loro intimità e accoglienza entrano dritti nell’anima e regalano forti emozioni.
Uno dei borghi più belli visitati ultimamente è Borghetto, una piccola frazione di Valeggio sul Mincio che si trova a sud-est del lago di Garda.
Borghetto è un piccolo villaggio risalente al periodo longobardo (VI – VIII sec. d.C.), caratterizzato da fortificazioni medievali e famoso per i suoi mulini: i suoi edifici sembrano un tutt’uno con il fiume Mincio, che scorre tra di essi come se fossero in simbiosi.

cosa vedere a borghetto sul mincio

Il ponte di legno all’ingresso di Borghetto

Cosa vedere a Borghetto sul Mincio: il borgo dei mulini sulle rive del fiume Mincio

Borghetto è un piccolo, anzi piccolissimo borgo: poche case che formano un villaggio di mulini in completa simbiosi con il suo fiume. L’acqua è la protagonista assoluta e si integra perfettamente con gli edifici con cui convive.
Le poche case che costituiscono il borgo, gli antichi mulini e il fiume si fondono in un un unico scenario suggestivo, qualcosa di decisamente unico al mondo. A fare da cornice il ponte Visconteo, una diga fortificata costruita nel 1393 per volere di Gian Galeazzo Visconti e il castello Scaligero che domina la valle del Mincio dall’alto della sua collina.

cosa vedere a borghetto sul mincio

Una porta di accesso al borgo

Cosa vedere a Borghetto sul Mincio: il passato longobardo del borgo

Le origini di Borghetto risalgono al periodo longobardo.
Borghetto, posto tra Mantova e Verona, è stato a lungo un punto strategico per il controllo del territorio, uno dei più comodi e più sicuri guadi del fiume Mincio, conteso quindi da diverse signorie come i Gonzaga, la Serenissima di Venezia, i Visconti e da eserciti come quello austriaco e francese.
Al periodo longobardo risale l’edificio più antico del borgo, la Curtis Regia, risalente al settimo secolo dopo Cristo. In questo edificio, eretto a difesa e controllo di uno dei più importanti guadi del Mincio, venivano riscosse le tasse per poter attraversare il fiume.

cosa vedere a borghetto sul mincio

Passeggiando per Borghetto

Cosa vedere a Borghetto sul Mincio: il passato medievale del borgo

Il passato medievale di Borghetto è ancora visibile nel Ponte Visconteo, una diga fortificata imponente fatta costruire nel XIV secolo dal duca di Milano, Gian Galeazzo Visconti per garantire l’impenetrabilità dei confini orientali del ducato. Lungo 650 metri e largo 25 metri, il Ponte Visconteo era raccordato al sovrastante castello Scaligero mediante due alte cortine merlate ed era integrato in un complesso fortificato che si estendeva per circa 16 chilometri.
Borghetto è ancora dominato dal castello Scaligero (X – XIV secolo), che dalla sua collina continua a sovrastare con le sue torri la valle del Mincio. Oggi ne resta solo la Torre Tonda, risalente al X sec e un ponte levatoio. Il resto del complesso risale al XIV sec.

cosa vedere a borghetto sul mincio

Il Castello Scaligero di Valeggio sul Mincio

cosa vedere a borghetto sul mincio

Il Ponte Visconteo

Cosa vedere a Borghetto sul Mincio: il passato agricolo del borgo

Terminato il suo ruolo strategico durante la dominazione veneziana, Borghetto iniziò a trasformarsi in un villaggio agricolo. Comparvero quindi i mulini, utilizzati per macinare il grano, azionati dalle acque del fiume Mincio. I mulini sono rimasti in funzione fino al 1900 quando, con l’avvento della produzione industriale, i mulini hanno cessato pian piano la loro attività e sono stati trasformati in attività commerciali. Oggi è possibile osservare ancora alcune ruote, alcune delle quali ancora in movimento. I mulini, invece, sono stati ristrutturati e trasformati in graziosi locali dove mangiare o dove pernottare o in piccoli negozi di artigianato locale.
Passeggiare per Borghetto significa lasciarsi coinvolgere in un’atmosfera che sembra essersi fermata nel tempo: la magia dell’antico che si mischia al moderno, un’atmosfera romantica e quasi malinconica, la voglia di mantenere vivo il passato pur volendo vivere nel presente.
Da non perdere una passeggiata sullo splendido e fiorito ponte di legno del borgo, dal quale si può ammirare un bellissimo panorama sul borgo stesso, sul fiume Mincio e sul Ponte Visconteo.

cosa vedere a borghetto sul mincio

Scorci di Borghetto sul Mincio

cosa vedere a borghetto sul mincio

La ruota di un mulino

cosa vedere a borghetto sul mincio

I Mulini

cosa vedere a borghetto sul mincio

Dettagli

Cosa vedere a Borghetto sul Mincio: la Chiesa di San Marco Evangelista (XVIII secolo)

Nel borgo di Borghetto si trova anche una bella chiesetta dedicata a San Marco Evangelista e risalente al XVIII secolo. Questa chiesa è stata edificata in stile neoclassico sui resti dell’antica pieve romanica dedicata a Santa Maria (sec. XI), di cui restano due affreschi quattrocenteschi.

cosa vedere a borghetto sul mincio

La Chiesa di San Marco

Cosa vedere nei dintorni di Borghetto sul Mincio

Se siete a Borghetto, non dovete perdervi lo splendido parco Sigurtà, il bellissimo parco fiorito di Valeggio sul Mincio di cui vi abbiamo parlato in questo post.

Un altro borgo da non perdere in questa zona è Sirmione, una delle località più belle del lago di Garda raggiungibile in circa mezz’ora da Borghetto.

Se amate i parchi divertimento, Gardaland e Movieland sono vicinissimi e imperdibili!

cosa vedere a borghetto sul mincio

Qualche informazione sulla visita di Borghetto sul Mincio

Non è possibile entrare nel borgo in macchina. E’ necessario lasciare il proprio veicolo in uno dei parcheggi (la maggior parte a pagamento) presenti.

Vi consigliamo di visitare Borghetto al tramonto, quando l’atmosfera è ancora più magica. Ci sono tanti locali dove potersi fermare a cena, uno più romantico dell’altro.

Borghetto è davvero piccolo, proprio una manciata di edifici che si fondono con l’acqua che scorre accanto. In teoria basta pochissimo tempo per visitarlo ma noi vi consigliamo, se possibile, di prendervi tutto il tempo che vi serve per poter assaporare in pieno l’atmosfera. Fermatevi e ascoltate il rumore dell’acqua, la protagonista indiscussa del posto: sarà impossibile non rimanere coinvolti dalla magia che qui si respira.

Print Friendly, PDF & Email
By |2018-05-02T12:48:37+00:00maggio 1, 2018|Borghi, Borghi italiani, destinazioni italia, Veneto|4 Comments

About the Author:

daichepartiamo
Siamo Sara e Andrea, proprietari di questo blog! Ci piace viaggiare e scoprire il mondo con i nostri bambini. Amiamo la natura, il mare e vorremmo tanto tornare in Australia! Ce la faremo?

4 Comments

  1. unaveronicavagante 02/05/2018 at 9:20 am - Reply

    Che post super completo!
    Borghetto è molto carino.
    Ma è anche difficile trovare una giornata senza troppa gente…
    Io sono sempre capitata lì di domenica, e non sono mai riuscita a godermelo al massimo.

    • daichepartiamo
      daichepartiamo 02/05/2018 at 11:46 am - Reply

      Grazie Veronica! Anche noi siamo stati di domenica, tardo pomeriggio. Gente ce n’era… però vivibile insomma 🙂 Però ad aprile…fuori stagione magari è un po’ meglio!

  2. Alessandra 02/05/2018 at 10:24 pm - Reply

    Bellissimo Borghetto… Molto romantico! Ci siamo stati qualche anno fa dopo essere stati un giorno a Gardaland!😍

    • daichepartiamo
      daichepartiamo 02/05/2018 at 11:06 pm - Reply

      Noi invece ne abbiamo approfittato dopo essere stati al Sigurtà! Ne vale proprio la pena!

Leave A Comment