Cosa vedere a Iseo in una giornata

Iseo è una delle principali località turistiche del lago omonimo. Oltre ad un bellissimo lungolago, Iseo offre un grazioso centro storico ed è un ottimo punto di partenza per esplorare le zone circostanti. In questo post vogliamo raccontarvi cosa vedere a Iseo e darvi qualche suggerimento su alcune possibili escursioni in questa zona.

Iseo è una delle località più conosciute del lago di Iseo ed è posta sulla sponda sud-orientale bresciana del lago.
Abbiamo visitato Iseo diverse volte da soli, ma in occasione della nostra bellissima gita sul Treno dei Sapori abbiamo avuto il piacere di scoprire molte curiosità grazie all’aiuto della guida che ci ha poi accompagnato tutta la giornata.
La cittadina non è grandissima quindi la visita non porta via troppo tempo, ma ha una storia così interessante che il nostro consiglio è di non perderla!

Cosa vedere a Iseo

Il Lungolago di Iseo

Cosa vedere a Iseo: visita guidata alla cittadina più famosa del lago di Iseo

Tra i paesi rivieraschi del lago, Iseo è quello che ha conservato meglio l’organizzazione urbana medievale che, seppur leggermente modificata nei secoli XV-XVIII, si è conservata quasi intatta fino a noi.
Le origini di Iseo sono molto antiche, risalenti all’età preistorica, ma questa cittadina è diventata il centro più importante dell’area sebina nel Medioevo, grazie al porto-mercato, alla Pieve e al castello, fulcro delle difese del paese medievale.
Iseo era circondata da diverse cerchie di mura e vi si accedeva da tre porte: la porta del Canto, la porta delle Mirolte e la porta del Porciolo.
In seguito alle guerre col comune di Brescia e alle dispute tra impero e papato, tra il XII e il XIV secolo, Iseo visse momenti drammatici ma riuscì comunque a costruire la Pieve di Sant’Andrea.
La famiglia che più ebbe peso nella storia di questa cittadina fu quella degli Oldofredi, che mantennero il controllo politico ed economico di tutta la zona.
Nel 1454 Venezia iniziò il suo dominio nelle provincie bresciane e bergamasche e in questo periodo Iseo si rinnovò, pur rimanendo nelle sue mura trecentesche.
Iseo vide una grande espansione economica tra il 1820 e il 1860, grazie soprattutto al suo porto e al mercato mentre a fine ‘800 venne realizzata la linea ferroviaria Brescia-Iseo, che venne collegata al porto.
Passeggiando per Iseo è possibile ancora oggi toccare i punti principali che ne segnarono la sua storia, in un piacevole itinerario percorribile a piedi in meno di una giornata.

Cosa vedere a Iseo

Un bel balcone nel borgo di Iseo

Cosa vedere a Iseo: l’itinerario della visita guidata

La nostra visita guidata è partita dalla stazione di Iseo, dove ci siamo incontrati con la guida del Trenino dei Sapori.
Ascoltando qualche curiosità sul lago, abbiamo raggiunto il centro di Iseo percorrendo il lungo Viale XX Settembre, realizzato nel 1927 per collegare la stazione al porto, il fulcro del paese dal punto di vista commerciale. In seguito riportiamo il nostro itinerario a piedi nella cittadina.

1 – Piazza Garibaldi

La nostra visita è iniziata dal cuore di questa cittadina, da Piazza Garibaldi, una piazza che è sempre stata una piazza commerciale e dove un tempo si trovavano i magazzini del porto e dove ancora oggi viene allestito il mercato.
In centro troneggia la Statua di Garibaldi,opera dello scultore Bordini di Verona: quella di Iseo non è una semplice statua di Garibaldi, ma è la prima statua che in assoluto è stata dedicata al grande generale (risale al 1883). Garibaldi si trova poi sulla sommità di una base in tufo ricoperta di muschio e non come al solito a cavallo: questo perché, essendo la prima statua realizzata, è stata fatta prima che l’iconografia di Garibaldi a cavallo ebbe il sopravvento.
Sulla piazza si affaccia anche il palazzo comunale con l’orologio, progettato dall’architetto Vantini (1833).

Cosa vedere a Iseo

Piazza Garibaldi

Cosa vedere a Iseo

Palazzo Comunale

Cosa vedere a Iseo

La statua di Garibaldi

2 – Santa Maria del Mercato

La piccola e graziosa chiesa Santa Maria del Mercato, vicinissima a Piazza Garibaldi, è una chiesa medievale voluta dagli Oldofredi per mostrare il loro potere di signori di questa zona (sec. XIV).
La chiesa rimase loro fino alla conquista di Venezia, quando passò in gestione ai francescani fino al 1779. Grazie a recenti interventi di restauro sono venuti alla luce diversi affreschi realizzati in diverse epoche, tra i quali due raffigurazioni di San Giorgio che uccide il drago.
Sull’altare si trova una Madonna trecentesca, la “Madonna del Latte”, purtroppo ridipinta diverse volte nel corso del tempo.

Cosa vedere a Iseo

Santa Maria del Mercato

Cosa vedere a Iseo

Affreschi nella Chiesa di Santa Maria del Mercato

3 – Castello Oldofredi

Il Castello Oldofredi è uno degli esempi meglio conservati di architettura militare basso-medievale della Provincia di Brescia.
Il castello è stato costruito e ampliato a più riprese e in diverse epoche: la parte più antica è il mastio, risalente al XII-XIII secolo. Successivamente, nel XIII-XIV secolo, fu eretto il castello vero e proprio, di forma rettangolare, protetto da torri e circondato dal fossato.
Verso la fine del XVI secolo, sotto la dominazione veneziana, il castello passò nelle mani della famiglia Celeri ma, avendo perso il suo scopo militare, divenne un peso insostenibile da gestire per cui fu donato ai frati Francescani Cappuccini.
Per questo motivo il castello si presenta oggi molto rimaneggiato (all’interno furono realizzate una chiesa e le celle dei monaci) e senza le tipiche merlature. I frati abbandonarono il convento nel 1797 e l’ex castello divenne proprietà privata. Al suo interno in parte vennero realizzati appartamenti mentre nella zona meridionale venne addossata una filanda.
Oggi il Castello è di proprietà comunale (vi si trovano la biblioteca, i carabinieri e al suo interno è possibile sposarsi).

Cosa vedere a Iseo

Castello Oldofredi

4 – Pieve San Andrea

La Pieve di Sant’Andrea fu la chiesa principale di Iseo e del territorio limitrofo, di cui amministrava sacramenti e tasse. Risalente al IV-V secolo d.C., venne ricostruita completamente nel medioevo esternamente mentre il suo interno è stato ampliato da Vantini perché divenuta troppo piccola per la popolazione di Iseo. Il campanile romanico risale invece al sec. XII.

Di fronte alla pieve di Sant’Andrea si trova la chiesa di S.Giovanni Battista (XVIII sec.) dove si trovava il Battistero. A destra si trova invece la chiesa di S.Silvestro dei Disciplini (sec. XIII).

Cosa vedere a Iseo

Pieve di Sant’Andrea

5 – Palazzo dell’Arsenale

Il palazzo dell’Arsenale è un palazzo medievale che fu inizialmente utilizzato come magazzino e poi residenza della famiglia degli Oldofredi. Poi venne utilizzato come arsenale della Repubblica di Venezia e successivamente come carcere per reati minori. Attualmente al piano terra il palazzo ospita mostre e rassegne culturali curate dal “Centro Culturale l’Arsenale”.

Cosa vedere a Iseo

Il Palazzo dell’Arsenale

6 – Lungolago

Il lungolago di Iseo è meraviglioso: romantico, malinconico e rilassante al tempo stesso. Il panorama spazia tra le montagne e le isole del lago, tra cui la famosa Monte Isola.
Ci si può fermare rilassandosi o mangiando un gelato, oppure si può proseguire fino al porto Gabriele Rosa, da sempre stato il secondo polo della città dopo il mercato, su cui si fondava l’economia di Iseo per lo scambio di merci e prodotti con la Valle Camonica. Il porto è dedicato a Gabriele Rosa, storico e patriota iseano autore, nel 1874, di una delle prime guide dedicate al lago d’Iseo.

Cosa vedere a Iseo

Il Lungolago di Iseo

Cosa vedere a Iseo: i dintorni

Iseo è una perfetta meta per raggiungere le località del lago, la vicina Valle Camonica e le Torbiere del Sebino.
Qui di seguito vi diamo qualche suggerimento su escursioni o mete facilmente raggiungibili da Iseo.

1 – Il Treno dei Sapori

Dalla stazione di Iseo parte in determinate date il Treno dei Sapori, ovvero un treno del primo ‘900 che percorre la linea ferroviaria Brescia – Edolo e porta alla scoperta del lago, della Valle Camonica e della Franciacorta. Mentre si ammirano i paesaggi circostanti, si mangia a bordo del treno deliziose specialità gastronomiche locali e in ogni escursione è inclusa una visita nelle zone circostanti. Noi abbiamo provato l’esperienza nel mese di agosto e col treno siamo andati a scoprire la mostra mercato di Bienno. Una bellissima esperienza che potete leggere in questo post: il Treno dei Sapori.

cosa vedere a iseo

Il Treno dei Sapori

2 – Riserva Naturale delle Torbiere del Sebino

Vicino ad Iseo si trova la Riserva Naturale delle Torbiere del Sebino, un’area naturale protetta, considerata prioritaria per la biodiversità nella Pianura Padana lombarda. Qui si possono fare passeggiate nella natura e si possono osservare tantissime varietà di habitat e di specie, acquatico-palustri, pregiate o di interesse comunitario presenti nel territorio.

3 – Valle Camonica

Dai Iseo si può raggiungere facilmente la Valle Camonica, dove sono presenti innumerevoli testimonianze storiche lasciate nel corso di migliaia di anni dall’uomo. Le famose incisioni Rupestri, sono state dichiarate Patrimonio Mondiale dell’Unesco.

4 – Monte Isola e altre località raggiunte via lago

Dal porto di Iseo è possibile raggiungere via lago diverse località del lago, tra cui Monte Isola, l’isola lacustre più grande d’Europa che emerge proprio nel lago di Iseo.
Una giornata su quest’Isola è da mettere in conto se se ne ha tempo, perché è una meraviglia sia a livello culturale che a livello naturalistico. Se volete sapere qualcosa di più su questa isola, questo è il post che parla della nostra esperienza: Monte Isola.

cosa vedere a iseo

Monte Isola

5 – Piramidi di Zone

Se avete voglia di fare una passeggiata nella natura, vi consigliamo di recarvi a Zone per scoprire le piramidi di terra, ovvero delle formazioni geo-geomorfologiche molto suggestive e interessanti. Una passeggiata adatta anche in famiglia!

cosa vedere a iseo

Piramidi di Zone

6 – Lovere

Iseo può essere una perfetta base di partenza per esplorare il lago. Oltre Monte isola, raggiungibile via lago, se avete tempo vi consigliamo di andare a vedere Lovere, una bellissima cittadina sulla sponda nord-ovest del lago. In questo post potete trovare i nostri suggerimenti su cosa vedere a Lovere.

cosa vedere a iseo

Lungolago a Lovere

Cosa vedere a Iseo: suggerimenti e link

Iseo ha diversi parcheggi molto comodi, la maggior parte dei quali a pagamento. Se non vi spaventa una breve passeggiata (circa 10 minuti, massimo 15) si può parcheggiare gratuitamente in Viale Europa o in Via Roma.

Per poter scoprire le mete raggiungibili da Iseo via lago e gli orari dei traghetti di linea, si può consultare il sito della Navigazione del Lago di Iseo.

Se volete approfondire i sentieri nella Riserva Naturale delle Torbiere del Sebino, il sito di riferimento è questo.

Iseo è una meta comodamente raggiungibile da Milano in poco più di un’oretta che unisce relax, storia, natura e gastronomia. Una meta perfetta per un weekend fuori porta non pensate?

 

Print Friendly, PDF & Email
By |2018-10-23T12:02:24+00:00ottobre 23, 2018|Borghi, Borghi italiani, destinazioni italia, Laghi, Lombardia|0 Comments

About the Author:

daichepartiamo
Siamo Sara e Andrea, proprietari di questo blog! Ci piace viaggiare e scoprire il mondo con i nostri bambini. Amiamo la natura, il mare e vorremmo tanto tornare in Australia! Ce la faremo?

Leave A Comment