Itinerario tra i mercatini di Natale della Baviera

In Baviera durante l’Avvento le città e i borghi si riempiono di aromi speziati, di luci e di addobbi natalizi, regalando a chi le visita un’atmosfera magica e incantata. In questo post vogliamo raccontarvi il nostro itinerario tra i mercatini di Natale della Baviera, alla scoperta delle fiabesche atmosfere di Dinkelsbühl, Rothenburg ob der Tauber e Norimberga.

Il Natale in Germania è pura magia. Ovunque si vada, nel periodo che precede il 25 dicembre ci si può immergere in un clima quasi surreale, fatto di luci, di melodie natalizie e di aria dal profumo speziato.
Non si tratta di semplici piazze allestite con bancarelle di legno che vendono prodotti tipici e decorazioni natalizie: i tedeschi sanno come trasformare le proprie città in autentici villaggi del Natale. Ogni piazza, ogni strada, ogni negozio si trasformano catapultando chiunque le visiti in un mondo surreale e incantato.
Dopo esserci immersi nelle atmosfere natalizie di Monaco di Baviera con i nostri bambini, quest’anno abbiamo deciso di scoprire con loro le incantevoli cittadine di Dinkelsbühl, di Rothenburg ob der Tauber e di Norimberga. Un itinerario di 5 giorni nel cuore del Natale Bavarese, alla scoperta della storia e delle tradizioni natalizie di queste meravigliose cittadine medievali bavaresi.

mercatini di Natale della Baviera

Oggetti artigianali in vendita nei mercatini di Natale della Baviera

I mercatini di Natale della Baviera: un itinerario a misura di bambino tra le tradizioni di Natale e la storia

Il nostro viaggio natalizio è partito dalla Brianza, in Lombardia: abbiamo scelto di raggiungere la Baviera in macchina, sia per una questione economica (non abbiamo trovato voli economici nel periodo richiesto) sia per una questione pratica (avremmo dovuto noleggiare una macchina sul posto per spostarci da una località all’altra).
All’andata abbiamo deciso di spezzare il viaggio partendo la sera prima e fermandoci in Austria. Al ritorno invece abbiamo optato per un viaggio senza interruzione dalla Baviera fino a casa.

Nel nostro viaggio siamo stati egregiamente supportati dagli Uffici Turistici di Rothenburg e di Norimberga. Grazie a loro abbiamo potuto mettere a punto un perfetto itinerario a misura di bambino, che potesse unire la meraviglia del Natale bavarese con la storia dei posti visitati.
Ecco nel dettaglio come ci siamo organizzati, cosa abbiamo visto e i nostri consigli per un itinerario alla scoperta dei mercatini di Natale della Baviera.

I mercatini di Natale della Baviera: l’itinerario

Il nostro itinerario si è diviso in 5 giorni (4 giorni pieni più un giorno tattico per spezzare il viaggio di andata). Ecco giorno per giorno quello che abbiamo fatto.

Giorno 1: Brianza – Bregenz

La nostra prima tappa è stata una semplice sosta per spezzare il viaggio di andata. Abbiamo scelto di fermarci a Bregenz, una cittadina austriaca situata sulla costa orientale del Lago di Costanza. La scelta non è stata casuale ma tattica in quanto Bregenz si trova a tre quarti della strada che dovevamo percorrere all’andata. Inoltre abbiamo trovato su Booking un buon hotel posizionato nei pressi dell’uscita dell’autostrada. L’hotel scelto è stato lo JUFA Hotel Bregenz e possiamo dire che, seppure per una sola notte, ci siamo trovati bene. Camera quadrupla confortevole (letto matrimoniale più un letto a castello) e colazione molto varia ed abbondante compresa nel prezzo. I bambini l’hanno apprezzato soprattutto per l’inaspettato regalo che gli è stato dato al check-out, un sacchetto di stoffa con giochini, matite, palloncini uniti a materiale informativo sugli altri hotel della catena. Assolutamente promosso!

Giorno 2: Bregenz – Dinkelsbühl – Rothenburg ob der Tauber

La mattina subito dopo colazione ci siamo diretti verso la prima vera tappa del viaggio, il pittoresco borgo medievale di Dinkelsbühl, uno dei borghi attraversati dalla Romantische Straße. Ci siamo arrivati verso le 10.00 del mattino e abbiamo avuto modo di visitare sia il mercatino di Natale, piccolo ma molto caratteristico e tradizionale, sia il borgo stesso, con romantiche casette a graticcio colorate, una magnifica cattedrale in stile tardogotico e numerose torri.

mercatini di Natale della Baviera

Il mercatino di Natale di Dinkelsbühl

mercatini di Natale della Baviera

Le casette di Dinkelsbühl

Dopo aver mangiato il primo bratwurst del viaggio (assolutamente vietato andare in Germania e non ingozzarsi di bratwurst ahahah) ci siamo diretti nel magnifico borgo di Rothenburg ob der Tauber, uno dei borghi più belli visti finora, anch’esso situato lungo la Romantische Straße.
Rothenburg è una piccola bomboniera in ogni stagione, ma a Natale si trasforma in un incantevole villaggio incantato, dove la magia si respira in ogni angolo e in ogni istante. Abbiamo lasciato le valigie presso l’ostello della città (perfetto per le famiglie!) e ci siamo persi tra le sue bancarelle, ricche di leccornie locali, vin brulè e di decorazioni natalizie fino a tarda serata: quando cala il sole e si accendono le luci, Rothenburg è in grado di stregare chiunque, praticamente impossibile resisterle! Per poter ammirare questo mondo scintillante dall’alto siamo saliti sulla torre del Municipio: uno spettacolo da non perdere!
Dopo aver assistito ad uno dei famosi concerti d’organo nella Jakobskirche, la chiesa principale della città, per concludere la serata abbiamo partecipato ad un tour della città (in inglese), accompagnati da uno strano personaggio in costume d’epoca, che ci ha accompagnato per le vie di Rothenburg raccontandoci la storia della città in modo simpatico ed ironico.
La nostra seconda notte l’abbiamo trascorsa in una camera quadrupla dell’ostello di Rothenburg, una soluzione economica per le famiglie e comoda per raggiungere il centro città a piedi.
In questo post potete trovare nel dettaglio tutte le informazioni per visitare i mercatini di Natale di Rothenburg.

mercatini di Natale della Baviera

Il mercatino di Natale di Rothenburg ob der Tauber

mercatini di Natale della Baviera

Il mercatino di Natale di Rothenburg ob der Tauber

Giorno 3: Rothenburg ob der Tauber – Norimberga

Il nostro terzo giorno ci ha portato a scoprire quello che Rothenburg offre a chi la visita. La giornata è iniziata da Kathe Wohlfahrt, uno dei negozi più famosi di Rothenburg, conosciuto in tutto il mondo per i suoi meravigliosi addobbi natalizi, in vendita tutto l’anno. Nel periodo natalizio questo negozio è letteralmente preso d’assalto!
Dopo essere riusciti a fatica a far uscire i bambini dalla parte espositiva del negozio (impresa non semplice ve lo assicuro!) abbiamo visitato il Museo tedesco del Natale che si trova al primo piano del negozio stesso. Un viaggio nella storia del Natale, dalle origini fino ai giorni nostri. Molto interessante per i bambini!
La nostra visita è proseguita lungo le mura che circondano il borgo, quasi interamente percorribili. Abbiamo poi visitato il Medieval Crime Museum, dove ci siamo fatti una cultura delle torture e degli strumenti utilizzati nel periodo medievale della città. Un museo molto forte per i bambini, ma anche notevolmente interessante.
Dopo aver gustato prelibatezze bavaresi presso l’Hotel Schranne, abbiamo deciso di fare un salto all’Imperial City Museum, un museo che racconta la storia della città attraverso l’esposizione di diversi oggetti. Non è un museo adatto ai bambini, ma è un interessante museo per chi vuole comprendere la storia di Rothenburg.

mercatini di Natale della Baviera

Il negozio di Kathe Wolhfahrt

La nostra giornata è proseguita in direzione Norimberga, l’ultima tappa del nostro viaggio. Dopo circa un’ora siamo arrivati al nostro hotel, il Novina Tillypark Hotel, posto nei pressi della fermata della metro Gustav Adolf Straße. Il tempo di lasciare le valigie e prendere la metro, ci siamo recati subito in centro città, dove siamo stati accolti dalle luci e dai profumi dei suoi mercatini di Natale. La città alla sera è uno splendore e non abbiamo dovuto fare altro che lasciarci guidare dall’istinto, passeggiando in lungo e in largo e assaporando l’atmosfera natalizia che questa città sprigiona. Dopo una cena veloce in centro siamo rientrati al nostro hotel con la magia natalizia nel cuore.

mercatini di Natale della Baviera

Il mercatino di Natale di Norimberga

Giorno 4: Norimberga

Il quarto giorno è stato interamente dedicato a Norimberga. Sfruttando le Norimberga Card (le carte turistiche della città valide per i musei, le attrazioni e i mezzi pubblici) abbiamo visitato il Castello Imperiale di Norimberga (Kaiserburg) e il Museo del Giocattolo (Spielzeugmuseum), imperdibile con i bambini! Abbiamo poi visitato le chiese della città e ci siamo di nuovo persi nei mercatini di Natale, soffermandoci soprattutto sul mercatino dedicato ai più piccoli (Kinderweihnacht), dove i nostri bambini hanno potuto fare laboratori e salire sulla splendida Giostra Carosello d’epoca. Non sono mancati in questa giornata gli assaggi della cucina locale (che noi adoriamo!): abbiamo pranzato nel mercatino principale (Christkindlesmarkt) con il famoso bratwurst di Norimberga, abbiamo gustato i lebkuchen (i biscotti tipici), abbiamo sorseggiato i buonissimi punch e infine per cena ci siamo concessi un locale tipicamente tedesco in centro, il Bratwurst Roslein, dove abbiamo mangiato davvero bene.

mercatini di Natale della Baviera

Il mercatino di Natale di Norimberga

mercatini di Natale della Baviera

Il famoso bratwurst di Norimberga

Giorno 5: Norimberga – Brianza

Il quinto e ultimo giorno è stato dedicato ancora a Norimberga. Prima tappa al Museo dei Treni (DB Museum), un museo che ripercorre la storia della ferrovia tedesca, con padiglioni dedicati a carrozze di varie epoche. Molto interessante per tutti, ma soprattutto per i bambini che diventano letteralmente matti in questo museo. Al terzo piano dello stesso edificio si trova anche il Museo della Comunicazione (Museum fur Kommunikation) che secondo noi merita una visita, soprattutto nelle sue sezioni più interattive e per i laboratori!
Una volta terminata la visita di questi musei ci siamo di nuovo recati in centro e, dopo aver mangiato altre prelibatezze ai mercatini di Natale, abbiamo visitato il piano della del Vecchio Municipio (Altes Rathaus) tentando inutilmente di prendere parte alla visita guidata dei sotterranei (possono accedere solo 20 persone alla volta e le visite sono in numero limitato, una ogni ora e solo in certi orari).
L’ultima nostra tappa in città è stata la casa a graticcio del famoso pittore e grafico Albrecht Dürer: non siamo entrati nel museo, ma questa zona della città, ai piedi del Castello, è molto graziosa ed è piacevole visitarla.
Dopo un altro veloce giro in centro, alla ricerca di originali regali di natale, siamo ritornati alla nostra macchina per poi rientrare a casa: un lungo viaggio di rientro, reso però piacevole dai ricordi che abbiamo portato a casa con noi.

mercatini di Natale della Baviera

Il Museo dei Treni di Norimberga

I mercatini di Natale della Baviera: come arrivare in Baviera

La soluzione più comoda e veloce per arrivare in queste zone è l’aereo con aeroporto di riferimento Norimberga. Un’alternativa potrebbe essere quella di atterrare a Monaco e noleggiare un mezzo che porti nelle diverse località visitate. I voli vanno monitorati con largo anticipo, soprattutto nel periodo natalizio!
Noi abbiamo scelto la macchina perché non abbiamo trovato una combinazione di voli che potesse fare al caso nostro e poi perché, come già spiegato in precedenza, per girare tra i diversi borghi è molto meglio avere una macchina a disposizione. Partendo dal nord, vicino a Como, per noi si è trattato di un viaggio di circa 6 ore e mezza (che all’andata abbiamo poi spezzato) e ci è assolutamente convenuto così.
Un’altra alternativa potrebbe essere quella del treno, alternativa che però non abbiamo valutato per cui non possiamo fornire ulteriori indicazioni.

I mercatini di Natale della Baviera: consigli pratici

Partendo dalla Brianza abbiamo attraversato la Svizzera e l’Austria.
Ricordatevi che per attraversare questi stati occorre munirsi di vignette autostradale: il cosiddetto bollo svizzero per il 2018 ha un costo di 40 franchi (circa 38 euro) mentre la vignetta austriaca per 10 giorni (la vignetta può avere diverse durate, potete scegliere quella che si avvicina di più alle vostre esigenze) ha un costo di 9 euro.
Il bollo svizzero dura 14 mesi (esempio se prendete ora il bollo 2019, esso vale da dicembre 2018 a fine gennaio 2020) e può essere acquistato alla dogana prima di entrare in Svizzera mentre la vignetta austriaca può essere acquistata on-line oppure nelle stazioni di rifornimento sulle autostrade in prossimità della frontiera con l’Austria.

In inverno si attraversano passi e aree spesso interessate dalla neve. Importantissimo munirsi di gomme invernali ed eventualmente di catene.

Le temperature nel periodo invernale possono essere davvero fredde. Se si desidera visitare i mercatini il tempo trascorso all’aperto è tanto, quindi cercate di vestirvi a cipolla e mettete in valigia capi pesanti e intimo termico. Ai piedi è meglio indossare scarpe impermeabili e, nel caso, anche doposci per tenere il piede al caldo. Siccome sono anni che visitiamo città in inverno, ormai ci siamo organizzati in modo da affrontare qualsiasi temperatura. Potete trovare in questo post i nostri consigli.

Per poter visitare al meglio la città di Norimberga, è disponibile la Norimberga Card, una carta che include le principali attrazioni della città e i mezzi pubblici: bisogna valutare la convenienza in base a dove si alloggia e a quello che si intende visitare!

mercatini di Natale della Baviera

Norimberga Card

I mercatini di Natale della Baviera: un itinerario tra magia e realtà

Sono anni che visitiamo i mercatini di Natale. La magia che si respira nei paesi nordici è davvero unica e insuperabile. Adoriamo i colori delle decorazioni, il profumo dei gingerbread o dei biscotti speziati, il profumo e l’aroma del punch o del vin brulè. Adoriamo i cori di Natale che accompagnano le notti e le luci che le illuminano. Adoriamo camminare senza meta acquistando ogni genere di leccornia possibile esposta ai nostri occhi.
La Germania regala diversi mercatini di Natale, uno più bello dell’altro: l’itinerario che abbiamo fatto noi è splendido e lo consigliamo a chiunque abbia 4 o 5 giorni a disposizione e un grande, anzi grandissimo spirito del Natale.
L’atmosfera di questi posti è inebriante e a volte porta in una dimensione parallela a quella reale: sappiate solo che sarà impossibile tornare a casa senza essersi lasciati travolgere e ammaliare da questa magia. E soprattutto sappiate che tutto questo crea una forte, anzi fortissima dipendenza!

mercatini di Natale della Baviera

Uno degli angoli più belli di Rothenburg

I mercatini di Natale della Baviera: consigli e link utili

Se si hanno a disposizione più giorni, l’ideale è raggiungere Monaco di Baviera e visitare anche questa meravigliosa città che a Natale regala numerosi e splendidi mercatini. In questo post trovate la nostra esperienza: Monaco di Baviera a Natale.

Un’altra meravigliosa tappa vicina a Monaco di Baviera è Fussen, lungo la Romantische Straße, con il suo castello fatato, il famosissimo Castello di Neuschwanstein.

Se infine avete ancora più tempo, da Fussen merita una deviazione anche il Castello di Linderhof.

mercatini di Natale della Baviera

Il Castello di Norimberga

Print Friendly, PDF & Email

About the Author:

daichepartiamo
Siamo Sara e Andrea, proprietari di questo blog! Ci piace viaggiare e scoprire il mondo con i nostri bambini. Amiamo la natura, il mare e vorremmo tanto tornare in Australia! Ce la faremo?

2 Comments

  1. Leonardo Pavese 07/12/2018 at 10:12 pm - Reply

    Ottimi consigli, bellissima esperienza per chi viaggia con bambini

    • daichepartiamo
      daichepartiamo 09/12/2018 at 12:07 am - Reply

      Grazie Leonardo! Si davvero una bellissima esperienza!

Leave A Comment

error: Eh no! non si copia!